Griglia di partenza Formula 1/ Pole per Sebastian Vettel: il colpaccio della Haas (Gp Germania 2018)

- Michela Colombo

Griglia di partenza Formula 1: la pole position sul circuito di Hockenheim è di Sebastian Vettel, alla sua quinta pole in stagione per la F1. Disastro Hamilton nel Gp di Germania 2018.

hamilton formula 1
Diretta Formula 1, Gp Ungheria 2019 (Foto LaPresse)

Nell’analizzare la griglia di partenza del Gran Premio di Germania 2018 di Formula 1, dobbiamo notare il grande risultato centrato dalla Haas: la scuderia statunitense ha piazzato infatti le due monoposto in terza fila, con Kevin Magnussen che si è preso la quinta posizione e Romain Grosjean che scatterà al suo fianco. E’ davvero una bella soddisfazione per questo progetto, e non è certo la prima: Grosjean infatti era stato sesto anche nella gara inaugurale in Australia e ha come miglior risultato sulla griglia di partenza il quinto posto centrato in Austria. Per quanto riguarda Magnussen, il danese eguaglia quanto fatto a Melbourne – e dunque per la seconda volta in stagione la Haas ha due macchine in terza fila – ma è riuscito a entrare nella Q3 delle qualifiche per ben sette volte, quattro delle quali consecutive e con striscia aperta. La Haas è quinta nel Mondiale costruttori: arriverà anche il sorpasso ai danni della Renault? Intanto gli americani si godono il risultato di sabato, consapevoli che la domenica potrebbe essere totalmente diversa e che servirà un ulteriore sforzo per rendere memorabile questo weekend, magari inseguendo il podio… (agg. di Claudio Franceschini)

I GUAI DI TOTO WOLFF

La griglia di partenza del Gran Premio di Germania 2018 ha posto l’accento sull’imprevisto scenario in Formula 1: Sebastian Vettel è in pole position mentre Lewis Hamilton è costretto a partire dal quattordicesimo posto. Ancora una volta i campioni del mondo soffrono: qualcosa cui non eravamo davvero abituati, nelle ultime quattro stagioni la Mercedes aveva sofferto davvero raramente di questi problemi di affidabilità e, se era successo, non si era trattato di più di una gara ogni tot. Adesso invece le Frecce d’Argento sono in un momento nel quale faticano a tenere il passo di una straordinaria Ferrari: è ancora dietro l’angolo il Gran Premio d’Austria, nel quale entrambe le monoposto sono state costrette al ritiro spianando la strada a Max Verstappen, ma consentendo anche a Sebastian Vettel di guadagnare 15 preziosi punti su Hamilton e tornare in testa al Mondiale. Non solo: in Gran Bretagna Bottas ha improvvisamente perso potenza nel finale ed è stato sorpassato anche da Hamilton e Raikkonen, mentre lo stesso britannico aveva sofferto un incidente nelle prime curve che lo aveva costretto alla grande rimonta. Un momento assolutamente da sfruttare per la Ferrari, che se vuole vincere il campionato sa di dover fare la differenza adesso che l’avversario è in netta difficoltà e anche oggi potrebbe perdere punti importanti. (agg. di Claudio Franceschini) GRIGLIA DI PARTENZA GP GERMANIA 2018

I NUMERI DI VETTEL

Per Sebastian Vettel quella nel Gran Premio di Germania 2018 è la quinta pole position nella stagione di Formula 1: il tedesco è stato bravo a capitalizzare i guai avuti da Lewis Hamilton – come ricordato scatterà dal quattordicesimo posto sulla griglia di partenza – e Daniel Ricciardo, e adesso ha davvero una grande occasione per scavare un solco importantissimo nel Mondiale. La pole position di Hockenheim segue quelle di Bahrein, Cina, Azerbaijan e Canada: era da Montréal che Vettel non si prendeva il primo posto sulla griglia. Per due volte il tedesco ha vinto un Gran Premio partendo davanti a tutti: era successo a Sakhir e appunto a Montréal, mentre nella altre due occasioni il successo aveva arriso a Daniel Ricciardo (Melbourne) e Lewis Hamilton (Baku). Dunque c’è una probabilità su due, calcolata esattamente sui precedenti stagionali, che il tedesco della Ferrari vinca il Gran Premio di Germania 2018: con Hamilton lontano sulla griglia di partenza questo 50% potrebbe anche aumentare. (agg. di Claudio Franceschini) 

SUPER FERRARI

Sebastian Vettel davanti a tutti sulla griglia di partenza di Hockenheim per il GP di Germania 2018. Il pilota della Ferrari ha conquistato la pole position, beffando Valtteri Bottas nell’ultimo tentativo con un tempo che ha fatto registrare un nuovo record della pista. La Mercedes auspicava una prima fila tutto argento invece è stata battuta nel giro secco dalla Scuderia di Maranello che ha portato cinque motori del Cavallino nei primi dieci. La Mercedes W09 non ha più un super motore e non è più affidabile come un tempo. Kimi Raikkonen e Max Verstappen in seconda fila, in terza le Haas di Kevin Magnussen e Romain Grosjean. Hanno preceduto le due Renault di Nico Hulkenberg e Carlos Sainz. Eccellente la prestazione di Charles Leclerc con la sua Sauber davanti alla Force India di Sergio Perez. Fuori dalla top ten la McLaren di Fernando Alonso, che ha preceduto la Williams di Sergey Sirotkin. (agg. di Silvana Palazzo)

HAMILTON CHIAMATO ALLA RIMONTA

Nella giornata in cui Sebastian Vettel ottiene la pole position nel Gran Premio di Germania 2018 di Formula 1, c’è chi ha fallito completamente e si tratta di Lewis Hamilton, che come detto sarà costretto a partire dalla quattordicesima posizione sulla griglia di partenza di Hockenheim a causa dei problemi avuti nel Q1. Andiamo dunque a vedere quale sarà il compito che attenderà il pilota della Mercedes domani: Hamilton dovrà superare Marcus Ericsson e Sergey Sirotkin per poi avere a che fare con Fernando Alonso, da qui se la vedrà con piloti ostici come Sergio Perez – motore Mercedes – Charles Leclerc, poi i due Renault Carlos Sainz e Nico Hulkenberg, quindi le due Haas di Romain Grosjean e Kevin Magnussen. A quel punto il campione del mondo sarebbe quinto, avendo davanti a sé i migliori a cominciare da Max Verstappen; chiaramente alcuni di questi avversari potrebbero essere sorpassati in partenza e Hamilton dovrà puntare proprio su questo, per lasciarsi alle spalle più piloti possibile e dover eseguire poi meno sorpassi per tornare davanti. Chiaramente la sua partenza dovrà essere migliore di quella fatta a Silverstone: è stato lì che il britannico ha iniziato a perdere una gara chiusa in seconda posizione ma dovendo centrare un’altra grande rimonta. (agg. di Claudio Franceschini)

SEBASTIAN VETTEL IN POLE POSITION

Uno straordinario Sebastian Vettel ottiene la pole position nel Gran Premio di Germania 2018 di Formula 1: il tedesco della Ferrari domina le qualifiche e timbra il nuovo record della pista di Hockenheim con il tempo di 1’11’’212. Un finale thrilling perché appena prima Valtteri Bottas aveva stampato il crono migliore, ma Vettel nel frattempo volava colorando di fucsia tutti i settori del tracciato e alla fine è riuscito a prendersi la quinta pole nella stagione. Partirà dunque al fianco di Bottas, avendo alle sue spalle Kimi Raikkonen che dovrà dargli una grossa mano; al quarto posto Max Verstappen, unica Red Bull sopravvissuta nel Q3 dopo il flop di Daniel Ricciardo. A proposito: Lewis Hamilton sarà costretto a partire dal quattordicesimo posto perché nel Q1, quando era quinto, ha avuto problemi al cambio e non è riuscito a spingere la sua Mercedes fino alla corsia dei box. Continuano i problemi di affidabilità per la scuderia campione del mondo: anche in Germania dunque la Ferrari potrà approfittarne scavando un solco forse decisivo nel Mondiale di Formula 1 2018. (agg. di Claudio Franceschini)

VETTEL E HAMILTON IN PARITA’

Quale pilota otterrà la pole position nel Gran Premio di Germania 2018? La griglia di partenza di Hockenheim, undicesimo appuntamento della stagione di Formula 1, attende il suo padrone: in questa annata sono già stati quattro i piloti capaci di ottenere la pole, ma naturalmente il grande duello rimane quello tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Se un anno fa il pilota britannico, poi laureatosi campione del mondo, aveva dominato la scena nelle qualifiche, questa volta Vettel gli ha dato filo da torcere: il tedesco della Ferrari ha ottenuto quattro pole position, di cui tre consecutive in Bahrein, Cina e Azerbaijan. Hamilton ha però saputo pareggiare questo numero: dopo il primo posto sulla griglia di partenza in Australia, l’inglese della Mercedes ha vinto le qualifiche in Spagna, Francia e Gran Bretagna. Siamo dunque 4-4: oggi potrebbero essere sparigliate le carte, a meno che a prendersi la pole position a Hockenheim non sia un altro pilota. Finora è successo appena due volte: Daniel Ricciardo è stato primo in qualifica a Montecarlo mentre Valtteri Bottas ha dominato la griglia di partenza in Austria. (agg. di Claudio Franceschini)

RED BULL SUGLI SCUDI

C’è grande curiosità per scoprire come sarà la composizione della griglia di partenza del Gran Premio di Germania 2018: un’altra entusiasmante gara di Formula 1 ci attende, sul circuito di Hockenheim Sebastian Vettel corre in casa e proverà a prendersi un altro successo, così da allungare il suo margine in classifica su Lewis Hamilton. A dire il vero però oggi bisogna tenere d’occhio soprattutto le Red Bull: nelle prove libere del venerdì le Lattine volanti sono riuscite a prendersi sempre la prima posizione, nella FP1 con Daniel Ricciardo che ha preceduto Lewis Hamilton e nella FP2 con Max Verstappen, che era finito terzo in mattinata, sempre davanti al britannico della Mercedes. Non è stato un dominio fatto e finito perchè nella seconda sessione di libere Ricciardo ha chiuso in tredicesima posizione e perchè comunque la Mercedes ha dimostrato di saper rispondere a tono alla scuderia rivale, ma il passo tenuto dalla Red Bull è dei migliori: se risolverà i problemi di affidabilità potrà davvero giocare un ruolo da protagonista non solo nelle qualifiche di oggi, ma anche e soprattutto per il campionato mondiale di Formula 1, provando così a spezzare il dominio Ferrari-Mercedes e inserirsi nella corsa. (agg. di Claudio Franceschini)

LA LOTTA ALLA POLE POSITION A HOCKENHEIM

Siamo in attesa di conoscere quale sarà la griglia di partenza del Gran Premio di Germania 2018: tutto è pronto però in pista a Hockenheim per le qualifiche ufficiali, previste come al solito per la giornata di sabato nel weekend dedicato alla formula 1. Il clima non potrebbe che essere più elettrico sull’asfalto tedesco oggi, con tanti protagonisti a caccia della pole position, che hanno fame di vittoria e successi qui nella regione del Baden Wurttemberg, nella gara che sarà il giro di boa di una stagione affatto decisa al momento.  Di certo poi i big del campionato della F1 faranno di tutto per partire domani nel Gp di Germania 2018 almeno dalla prima fila: se consideriamo i dati raccolti nella precedente stagione vediamo bene come l’essere primo alla prima o seconda curva sia stato un importante segnale per la vittoria finale. Difficile però ritrovare un tale schematismo quest’anno, viste le tante sorprese rimediate finora in questo campionato della Formula 1, dove l’unica certezza è la rivalità tra Ferrari e Mercedes, in lotta per il titolo, quest’anno ad armi davvero pari.

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: LE AMBIZIONI DI VETTEL

Rispetto alle ultime stagioni della Formula 1 ci siano accorti bene come le Ferrari, almeno al campionato 2017 registrava decisamente un passo indietro rispetto alle Mercedes. Quest’anno però le vetture di Maranello si sono rivelate vetture più che affidabili non solo in gara ma sopratutto sul giro secco, come anche in qualifica: non sono state affatto poche le pole position ottenuti dagli uomini del cavallino rampante quest’anno! Questo è quindi l’obiettivo numero 1 oggi per Sebastian Vettel, ovvero ottenere la prima posizione in griglia di partenza a Hockenheim nel Gran premio di casa. Non sarà però meno motivato anche Lewis Hamilton: il britannico ha si firmato la pole nella prova di Silverstone pochi giorni fa, ma complice anche una brutta partenza, si è visto soffiare il successo proprio dal tedesco. Quale migliore occasione dunque  che il Gp di Germania 2018 per il britannico di rendere pan per focaccia al ferrarista? Solo la pista però ci dirà il verdetto: come si configurarerà quindi la griglia di partenza della prova tedesca nella sua edizione 2018?

GP GERMANIA 2018: LA GRIGLIA DI PARTENZA

1 5 Sebastian Vettel FERRARI 1:12.538  
2 77 Valtteri Bottas MERCEDES 1:12.962    
3 7 Kimi Räikkönen FERRARI 1:12.505    
4 33 Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 1:13.127    
5 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 1:13.105    
6 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 1:12.986    
7 27 Nico Hulkenberg RENAULT 1:13.479    
8 55 Carlos Sainz RENAULT 1:13.324    
9 16 Charles Leclerc SAUBER FERRARI 1:13.077    
10 11 Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 1:13.427    
11 14 Fernando Alonso MCLAREN RENAULT 1:13.614    
12 35 Sergey Sirotkin WILLIAMS MERCEDES 1:13.708    
13 9 Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 1:13.562    
14 44 Lewis Hamilton MERCEDES 1:13.012    
15 3 Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 1:13.318    
16 31 Esteban Ocon FORCE INDIA MERCEDES 1:13.720    
17 10 Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:13.749    
18 28 Brendon Hartley SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:14.045    
19 18 Lance Stroll WILLIAMS MERCEDES 1:14.206    
20 2 Stoffel Vandoorne MCLAREN RENAULT 1:14.401    


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori