Diretta Formula 1/ F1 streaming video SKY prove libere: Vettel e Ferrari ok, si può sognare (Gp Gran Bretagna)

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1, prove libere FP1 e FP2 del Gp Gran Bretagna 2018 a Silverstone: tempi e classifica delle due sessioni che aprono il weekend (oggi venerdì 6 luglio)

Hamilton Mercedes Formula 1
Diretta Formula 1 - LaPresse

Nella Fp2 del Gp di Gran Bretagna 2018, complice soprattutto il gran caldo che si è registrato in pista a Silverstone non è stata la Mercedes la migliore in pista nella seconda prova libera, ma la Ferrari e il risultato di certo sorprende un po’ tutti. La rossa sotto il gran solleone inglese infatti si è dimostrata imbattibile sia sul giro secco (dove per Hamilton e Bottas rimangono abbastanza vicini) che soprattuto sul passo gara. Proprio alla bandiera a scacchi Vettel poi è riuscito a segnare un 1.31.170 in simulazione passo gara, un tempone certo non atteso in casa della Ferrari, ma al massimo per la Mercedes. In difficoltà entrambe le monoposto anglotedesche che hanno evidenziato pure problemi nella gestione del posteriore in alcune curve. Un passo indietro tutte le altre vetture della formula 1, in primis le Red bull: Verstappen è andato a muro nei primi minuti della Fp2 non registrando alcun crono, mentre Ricciardo si è assestato quinto ma con ben poche soddisfazioni e squilli in pista a Silverstone. Da segnalare però le buone prove di Alonso e Leclerc, entrambi nella top ten e entrambi in ottima forma nonostante il gran caldo oggi sulla pista inglese. (agg Michela Colombo) GP GRAN BRETAGNA, DIRETTA LIVE  –  CLICCA QUI PER LA CLASSIIFCA TEMPI FP2

VETTEL PRIMO NELLA FP2

E’ una Ferrari in gran forma quella vista in questa parte finale della Fp2 del Gp di Gran Bretagna 2018: sia sul giro veloce (prima) che ora sul passo gara (prima della bandiera a scacchi) la rossa si è rivelata dominante. Eccezionale poi Sebastian Vettel, capace pure di firmare a pochi secondi dalla chiusura della seconda sessione di prove libere l’ottimo tempo di 1.31.170, un crono eccezionale viste le condizioni. Pessima aria in casa della Mercedes che pur essendo vicina nei tempi alla Ferrari, fatica a gestire gomme, vettura e soprattutto le alte temperature che si stanno ora registrando in pista a Silverstone. La classifica del tempi parla chiaro: nella top five troviamo Vettel, Hamilton, Bottas, Raikkonen e Ricciardo, ma sul passo gara le frecce d’argento non paiono per ora abbastanza efficaci. Ancora un passo indietro per Ricciardo e la Red bull: la casa austriaca pare non essere proprio in forma oggi a Silverstone, benché rimanga sempre attaccata alle altre big della stagione 2018 della Formula 1. Da segnalare infine le ottime prove sul finire della Fp2 di Alonso e Leclerc: il primo ha finalmente cominciato a mettere a segno tempi importanti finendo sesto, mentre il monegasco ha ancora centrato la top ten della classifica dei tempi. (agg Michela Colombo)

PRESTO LA BANDIERA A SCACCHI

Mancano pochi minuti alla bandiera a scacchi della Fp2 del Gp di Gran Bretagna 2018 e in questa parte della seconda sessione di prove libere abbiamo assisto a un bel duello distanza tra Ferrari e Mercedes. Se infatti questa mattina il dominio delle frecce d’argento è stato indisturbato e indiscutibile, non possiamo dire la stessa cosa di questo pomeriggio, almeno a parità di gomme. La Rossa si è dimostrata infatti subito molto competitiva, mentre le monoposto di F1 della casa della stella si sono dimostrate difficili da guidare: Hamilton ha evidenziato problemi di stabilità nel posteriore in curva 3 e 4, come in curva 8 e 9 e di certo le alte temperature che si stanno registrando non piacciono in casa di Toto Wolff. L’ipotesi che le Mercedes abbisognino di qualche giro in più per accomodare le gomme non è irreale ma di certo i risultati per ora latitano, almeno quelli sperati. La graduatoria dei tempi intanto vede Vettel in testa con il crono di 1.257.552 (il tedesco sta provando ora il passo gara) e a seguire Hamilton, Bottas, Raikkonen, Ricciardo nella top five. Da segnalare intanto in questa fase della Fp2 l’out anche della Toro rosso di Gasly: il francese si accomodato in via di fuga in curva 3 per problemi tecnici. (ag Michela Colombo) 

VETTEL SUBITO IN TESTA

Siamo a circa metà della Fp2 del Gp di Gran Bretagna 2018 e possiamo dire che la seconda sessione di prove libere è inizia solo poco fa a Silverstone. Prima una partenza fiacca e poi la bandiera rossa fatta esporre da Verstappen (che difficilmente potrà ritornare in pista dopo il muro trovato con la sua Red Bull a seguito di un banale errore alla curva 7) hanno inevitabilmente allungato i tempi. Ecco perchè la maggior parte dei big hanno impiegato diverso tempo a provare sia la gomma bianca che quella gialla da qualifica: con i pneumatici medium però non possiamo non evidenziare che le Ferrari e le Mercedes rimangono vicinissime in vetta alla classifica dei tempi. Dando proprio un occhio alla graduatoria dei tempi vediamo che al momento vediamo al top Sebastian Vettel, che ha firmato il crono di 1.27.552, quasi in linea con i tempi di Hamilton di questa mattina (l’inglese però registrava temperature più basse). Dietro al tedesco ecco poi Raikkonen, con Hamilton, Ricciardo e Leclerc: solo sesto Bottas. (agg Michela Colombo)   

VERSTAPPEN A MURO

Ha appena avuto inizio la Fp2 del Gp di Gran Bretagna 2018 e come questa mattina, le condizioni in pista a Silverstone sono ottimali: fatta eccezione per le numerose gobbe, la temperature dell’aria era di 26° e quella dell’asfalto si aggirava sui 51° abbondanti. Al semaforo verde però va detto che i piloti non sono stati affatto pronti a partire: di certo i dati raccolti al mattino tra la nuova asfaltatura e la nuova zona Drs sono ben complicati da analizzare. Passati i primi 5 minuti della Fp2 del Gp di Gran Bretagna solo allora si è assistito al rompete le righe: è stata la McLaren di Vandoorne a uscire per primo in pista per qualche installation lap. Dopo la monoposto color papaya sono stati tanti i piloti che hanno fatto il loro ingresso in pista, non ultime le Ferrari subito al top con gomme a banda bianca. Manca però per il momento la risposta di Mercedes e Red bull: le frecce d’argento non sono ancora in pista, mentre per le vetture austriache si registrano qualche giro di riscaldamento per Ricciardo e l’incidente di Verstappen, appena andato a muro. (agg Michela Colombo)   

INIZIA LA FP2

Sta per accendersi la seconda sessione di prove libere sulla pista di Silverstone, dove al mattino i riflettori sono stati tutti puntati sulla Mercedes. La casa anglo tedesca non è la sola ad essere qui padrona di casa (ad esempio la McLaren), ma di certo la storia del Gp di Gran Bretagna, almeno negli anni recenti ha visto solo le vetture della stella. Oltre ad Hamilton, però la prima giornata di prove libere ha sorriso anche al compagno di squadra Valtteri Bottas, tra i miglior nella classifica dei tempi. Dietro però a tali risultati va fatta una precisazione: la mercedes del finlandese infatti nella Fp1 sfruttava la terza power unit, l’ultima permessa dalla Fia per la stagione 2018 della Formula 1. Giunti neanche al giro di boa di questo campionato la scuderia delle frecce d’argento è costretta a sfoderare l’ultima arma dopo i guai registrati a Zeltweg. La Mercedes ha spiegato la mossa come una scelta precauzionale ma di certo il rischio è alto: la seconda Power unit pare che sia ancora sotto esame e non ritornerà in pista prima del Gp di Germania. Ora però è tempo di dare la parola alla pista per la Fp2 del Gp di Gran Bretagna 2018. (agg Michela Colombo) 

FORMULA 1, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

Le prove libere FP1 e FP2 di Formula 1 del Gran Premio di Gran Bretagna 2018 sul circuito di Silverstone, saranno trasmesse come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, il canale numero 206 della piattaforma satellitare Sky. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire le prove in streaming video tramite l’applicazione SkyGo. Chi non è abbonato Sky oggi non potrà seguire nemmeno in replica in chiaro le prime due sessioni di prove libere del Gp Gran Bretagna 2018 da Silverstone. Maggiore importanza potranno dunque acquisire i riferimenti del Mondiale su Twitter, gli account ufficiali @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1.

I DUBBI DI VETTEL

Tra gli elementi più discussi sulla pista di Silverstone fin dalla prima giornata di prove libere per il Gp di Gran Bretagna è stata ovviamente la zona Drs introdotta in curva 1 e 2 dove già questa mattina diversi piloti sono stati colti in fallo. Non caso infatti lo tesso Sebastian Vettel si era dimostrato perplesso su tale novità già nella conferenza stampa di giovedi dove ha affermato: “Sono un po’ confuso. Non so quale sia l’intenzione. Stiamo parlando di qualcosa che solo le macchine con il maggior carico aerodinamico saranno in grado di fare”. Il tedesco ha poi aggiunto: “Se non inutile, questo potrebbe essere un vantaggio per Ferrari, Mercedes e Red Bull, e dubito che questa sia l’intenzione. Quindi non capisco bene quale sia il senso di questa decisione”. Staremo a vedere che cosa ci dirà la pista nella Fp2 di questo pomeriggio. (agg Michela Colombo) 

LE MERCEDES PIU’ VELOCI NELLA FP1

Solo sul finale della Fp1 del Gp di Gran Bretagna 2018 si è davvero cominciato a spingere sul pedale dell’acceleratore: nell’ultima parte della sessione di prove libere infatti la maggior parte delle vetture ha montato gomme soft per tentare il giro veloce. Non sono però mancati gli errori, specie in uscita della curva 1 dove è stato introdotto quest’anno il regime di Drs: Raikkonen e Ricciardo hanno infatti mostrato come sarebbe difficile da gestire questo tratto. Da sottolinea poi l’out anche di Max Verstappen a cui a pochi minuti della bandiera a scacchi hanno chiesto dai box di fermarsi a bordo della griglia di partenza. Nonostante tali episodi (senza particolari conseguenze) la bandiera a scacchi ha visto come re della Fp1, almeno nella classifica dei tempi, il padrone di casa qui a Silverstone Lewis Hamilton. E’ infatti del britannico della Mercedes il giro più veloce, firmato sul 1.27.487: alle sue spalle il compagno di squadra Valtteri Bottas, distante appena +0.367 . Ancora sul podio della Fp1 Sebastian Vettel che però ha portato la sua Ferrari a circa mezzo secondo da Hamilton: occhio nella top five anche Ricciardo e Raikkonen, mentre Verstappen ha dovuto accontentarsi della sesta piazza, non potendo spingere di più. (agg Michela Colombo) CLASSIFICA TEMPI FP1

INCIDENTE PER GROSJEAN

Manca sempre meno alla bandiera a scacchi Fp1 del Gp di Gran Bretagna 2018 ma per il momento sulla pista di Silverstone la protagonista è la bandiera gialla. Siamo infatti in regime di virtual safety car dopo l’incidente occorso a Romain Grosjean e la sua Haas in curva 1 (dove è stato introdotto il Drs da quest’anno dalla Fia). Per fortuna il pilota ginevrino sta bene ma non la sua monoposto, gravemente danneggiata ( farà quindi discutere tale mossa). Di fatto però l’out dei Grosjean ha bloccato un time attack di Valtteri Bottas che ha molto da rimediare dopo le delusioni rimediate a Zeltweg: il finlandese ha messo di fila alcuni giri veloci parecchio pesanti, firmando anche il primo crono di 1.27.854, diventano l’unico a infrangere il muro dell’1.29. Dietro di lui il compagno di squadra Hamilton, con a seguire Vettel, Ricciardo, Raikkonen e Verstappen. Ci attendiamo però breve una grande risposta da parte delle rosse, pronte a scendere in pista ora con le gomme soft. (agg Michela Colombo)

HAMILTON SUBITO VELOCE

Siamo a circa metà della Fp1 del Gp di Gran Bretagna 2018 e di certo l’attività in pista a Silverstone in questa prima sessione di prove libere è stata particolare. A lungo infatti si è osservata l’assenza di crono importanti nella classifica dei tempi (non ha aiutato la bandiera gialla chiamata da Sirotkin, uscito appena dopo il rettilineo di partenza) e molti big hanno giocato finora in modo coperto (come le due Mercedes). Di certo i tempi miglior finora sono stati registrati con gomme medie a banda bianca, benchè non siano stati pochi i piloti a lamentare di un tracciato pieno di “gobbe”. In ogni caso a metà della Fp1 la classifica dei tempi della Fp1 vede in vetta il padrone di casa Lewis Hamilton il quale però ha per ora girato appena per un paio di giri: 1.28.908 il primo tempo del campione del mondo della F1. Alle sue spalle di sono però già fatte vedere da tempo le Ferrari: Vettel occupa il secondo posto e Raikkonen il quarto, intervallati dal Red bull di Verstappen ( terzo) e Ricciardo (sesto e dietro a Bottas). Pochi gli squali provenienti dalla pista di Silverstone: quando si comincerò davvero a spingere sull’acceleratore?. (agg Michela Colombo)

CONDIZIONI OTTIME A SILVERSTONE

Ha appena preso il via la Fp1 del Gp di Gran Bretagna 2018 e la prima sessione di prove libere della Formula 1 oggi non poteva che iniziare sotto i migliori auspici. Le condizioni alla pista di Silverstone sono ottimali e di certo non è uno scenario solito qui: splende il sole sul circuito inglese, le temperature dell’asfalto si aggirano sui 35° e quella dell’aria è di 20°, con poco vento. Ecco perchè i vari piloti non hanno atteso troppo a farsi trovare in pista al semaforo verde, sia pure con le solite griglie aerodinamiche (ma si segnala un cambio di musetto per la Redbull di Ricciardo). I crono però hanno a lungo latitato: non sono certo poche le novità attese a Silverstone per questo fine settimana, non ultimo un nuovo asfalto, per cui la maggior parte dei piloti ha speso molto tempo a verificare le condizioni del circuito. Va però segnalato che è stata la red bull di Verstappen la prima a far accendere le luci viola nella Fp1 di Silverstone: suo il primo tempo della Fp1 con un 1.30.863 ma risulta ancora fin troppo alto. (agg Michela Colombo)

INIZIA LA FP1

Nella Fp1 del Gp di Gran Bretagna che sta ormai per avere inizio però gli occhi di tutti non saranno solo su Lewis Hamilton a Silverstone come padrone di casa, ma soprattuto la mercedes, e nello specifico le power unit della casa anglo tedesca. Il doppio ritiro di Zeltweg non poteva certo non scatenare le polemiche intorno alla casa della stella e i tecnici si sono subito messi al lavoro per capire le cause dei guasti e valutare il possibile riutilizzo dei nuovi motori 2.1 anche in questo weekend. Di certo le prime vere risposte sul campo i meccanici Mercedes le avranno solo questa mattina nella prima sessione di prove libere a Silverstone, ma intanto possiamo definire provvisoriamente la situazione. A quanto pare la monoposto di Hamilton si è fermata per il distacco di una molla metallica dalla pompa della benzina, mentre per Bottas la situazione è più grave: il finlandese ha accusato una perdita nel circuito idraulico, che ha portato al blocco del cambio e al surriscaldamento della PW. Vedremo che succederà ora a Silverstone: la parola alla pista! (agg Michela Colombo)

HAMILTON: TEAM UNITO

Alla vigilia del via della Fp1 del Gp di Gran Bretagna 2018 ovviamente gli occhi di tutti sono su Lewis Hamilton, che difficilmente ha mancato l’appuntamento con la gloria qui a Silverstone. Nella pista di casa sua e della mercedes infatti il pilota inglese promette anche questa volta scintille, già dalla prima sessione di prove libere: lo smacco subito a Zeltweg appena pochi giorni fa di certo brucia ancora. Ecco perchè alla viglia di questo weekend di grande formula 1 a Silverstone, lo stesso Hamilton ha dichiarato in conferenza stampa: “ è il GP di casa e il più speciale per me. Anche guardando le repliche dello scorso anno, osservare i fan è stupendo. E poi c’è il meteo, mai così bello. Poi siamo anche in lotta per il Mondiale di calcio a rendere più speciale questo fine settimana per gli inglesi. Sarà un weekend difficile, speravamo in Austria di avere qualcosa di diverso ma questo non intacca il nostro morale. Siamo più uniti che mai.” Il riferimento non è casuale: la prova in Austria è stata ben difficile da digerire sia in casa Mercedes che per Hamilton, che durante tutta la gara ha lamentato problemi alla sua vettura (poi ritirata). (agg Michela Colombo)

INFO E ORARI DELLA SESSIONE

La Formula 1 oggi, venerdì 6 luglio, torna protagonista con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Gran Bretagna 2018 in diretta dal leggendario circuito di Silverstone, che ospita il decimo appuntamento del Mondiale 2018 di Formula 1, terzo consecutivo a chiudere una intensa tripletta di inizio estate che ha già vissuto i precedenti Gran Premi in Francia e in Austria. La prima annotazione è doverosamente riservata agli orari, che saranno quelli classici di tutti i Gran Premi che durante la stagione si svolgono nel cuore dell’Europa – l’ora di fuso orario non incide perché a Silverstone si scenderà in pista un’ora prima del solito, azzerando per noi la differenza. In ogni caso è doveroso un pro-memoria sugli orari delle due sessioni in programma oggi: la FP1 avrà inizio alle ore 11.00 del mattino italiano (le 10.00 locali); si girerà come di consueto per 90 minuti, per poi tornare in pista alle ore 15.00 (le 14.00 di Silverstone) per la FP2, la sessione più significativa perché si disputerà alla stessa ora delle qualifiche di sabato e della gara di domenica su questa pista che è senza dubbio una delle più ricche di fascino e tradizione dell’intera stagione iridata.

GP GRAN BRETAGNA 2018: IL CIRCUITO

Tutti vogliono vincere a Silverstone, che ospitò il primo Gran Premio della storia della Formula 1 ed è la gara che si disputa nella nazione che più di tutte è legata al Circus: la maggior parte delle scuderie è inglese o per lo meno ha base in Inghilterra, dove sono anche nati tanti piloti che hanno scritto la storia. A Silverstone si respira la storia come solo a Montecarlo e Monza altrove, la pista ha subito numerosi ritocchi nel corso dei decenni e non è più un “tempio” della velocità pura, ma resta tecnicamente molto impegnativa, una sfida che tutti vogliono vincere. Il tema che tiene banco attualmente è quello della rivalità fra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton, manna per la Formula 1, che sta vivendo una stagione ricca di protagonisti diversi (almeno fra le tre migliori scuderie) e con la sfida Ferrari-Mercedes che sembra destinata a durare a lungo, con il terzo incomodo Red Bull sempre pronta a rompere le uova nel paniere. Il weekend britannico è particolarmente atteso da Hamilton, che gioca in casa su una pista dove vanta ben cinque vittorie in carriera, di cui le ultime quattro consecutive; un dominio che vuole far proseguire per tornare al comando della classifica, mentre la Ferrari è attesa a una dimostrazione di forza su un tracciato dove l’anno scorso aveva molto sofferto.

I PROTAGONISTI

I protagonisti li abbiamo dunque già presentati: per Hamilton Silverstone non è solo la gara di casa ma anche un circuito sul quale si esalta e al quale chiede di tornare alla vittoria dopo la delusione austriaca; la Mercedes tutta è attesa al riscatto, perché il doppio zero di Zeltweg è stato un colpo pesantissimo dal quale ci si deve rialzare al più presto; d’altro canto alla Ferrari resta il rimpianto di non avere sfruttato del tutto l’occasione, anche a causa della penalizzazione subita in qualifica da Vettel, che col senno di poi è costata la vittoria al tedesco. D’altronde va detto che l’Austria avrebbe potuto essere una brutta sconfitta per la Ferrari ed invece è finita con un doppio sorpasso nelle classifiche iridate ed inoltre con sei vetture motorizzate da Maranello nelle prime dieci, altro segnale che la superiorità tecnica Mercedes è ormai seriamente in discussione. C’è poi la Red Bull, che pur fra troppi alti e bassi – anche in Austria, un ritiro e una vittoria – resta avversaria sempre pericolosissima per Ferrari e Mercedes, che potrebbe avere un ruolo fondamentale per indirizzare il Mondiale da una parte oppure dall’altra. L’attesa per quanto succederà in questo stuzzicante weekend sta però finalmente per finire, quindi adesso mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Gran Bretagna 2018 di Formula 1 a Silverstone sta per cominciare

CLASSIFICA TEMPI

FP1

1  Lewis Hamilton MERCEDES 1:27.487 

2  Valtteri Bottas MERCEDES 1:27.854 +0.367s 

3  Sebastian Vettel FERRARI 1:27.998 +0.511s 

4  Daniel Ricciardo RED BULL RACING  1:28.144 +0.657s 

5 Kimi Räikkönen FERRARI 1:28.218 +0.731s 

6  Max Verstappen RED BULL RACING  1:28.325 +0.838s 

7  Romain Grosjean HAAS  1:29.352 +1.865s 

8  Sergio Perez FORCE INDIA  1:29.812 +2.325s 

9  Esteban Ocon FORCE INDIA  1:29.815 +2.328s

10  Lance Stroll WILLIAMS 1:29.878 +2.391s 

11  Marcus Ericsson SAUBER  1:29.942 +2.455s 

12  Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO 1:30.004 +2.517s 

13  Charles Leclerc SAUBER 1:30.027 +2.540s 

14  Kevin Magnussen HAAS 1:30.065 +2.578s 

15  Fernando Alonso MCLAREN  1:30.322 +2.835s 

16  Carlos Sainz RENAULT 1:30.358 +2.871s

17  Stoffel Vandoorne MCLAREN  1:30.416 +2.929s 

18  Nico Hulkenberg RENAULT 1:30.701 +3.214s 

19  Brendon Hartley SCUDERIA TORO ROSSO 1:30.749 +3.262s 

20  Sergey Sirotkin WILLIAMS  1:31.017 +3.530s

FP2

1  Sebastian Vettel FERRARI 1:27.552 

2 Lewis Hamilton MERCEDES 1:27.739 +0.187s 

3  Valtteri Bottas MERCEDES 1:27.909 +0.357s 

4  Kimi Räikkönen FERRARI 1:28.045 +0.493s 

5  Daniel Ricciardo RED BULL RACING  1:28.408 +0.856s 

6  Fernando Alonso MCLAREN  1:29.306 +1.754s 

7  Nico Hulkenberg RENAULT 1:29.354 +1.802s 

8  Esteban Ocon FORCE INDIA  1:29.467 +1.915s 

9  Sergio Perez FORCE INDIA  1:29.522 +1.970s 

10  Charles Leclerc SAUBER 1:29.557 +2.005s 

11  Carlos Sainz RENAULT 1:29.563 +2.011s 

12  Kevin Magnussen HAAS  1:29.617 +2.065s 

13  Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO 1:29.831 +2.279s 

14  Marcus Ericsson SAUBER  1:30.046 +2.494s

15  Lance Stroll WILLIAMS  1:30.069 +2.517s 

16  Sergey Sirotkin WILLIAMS  1:30.103 +2.551s

17  Stoffel Vandoorne MCLAREN 1:30.121 +2.569s 

18  Brendon Hartley SCUDERIA TORO ROSSO 1:30.404 +2.852s



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori