Diretta test Formula 1 Barcellona 2019/ Leclerc e Ferrari dominano la 2^ giornata

Diretta test Formula 1 Barcellona 2019: info streaming video e tv, orario della seconda giornata di prove al Montmelò, oggi 19 febbraio 2019. Per la Ferrari c’è Leclerc

19.02.2019, agg. alle 18:10 - Mauro Mantegazza
Leclerc, Ferrari
Diretta test Formula 1 Barcellona: Charles Leclerc (Instagram)

Si chiude qua la seconda giornata di test per la Formula 1 a Barcellona e il bilancio positivo è di certo quello che segna alla bandiera a scacchi Charles Leclerc e la Ferrari. Il monegasco ha chiuso la sua sessione di prove con 154 giri, e il tempo più veloce a cui si aggiungono anche ottime sensazioni con principali compound provati e un ottimo passo gara sperimentato questo pomeriggio. In casa del cavallino rampante quindi si ha molto da sorridere, ma non è la sola, benchè certo oggi pomeriggio sia accaduto molto poco in pista al Montmelò. La maggior parte delle scuderie infatti si è concentrata su long run i cui esiti però non ci sono noti. Tra le azioni salienti registrate sul finale di questa seconda giornata ricordiamo l’uscita in ghiaia di Gasly e la Red bull che hanno subito portato alla bandiera rossa e allo stop delle prove: per fortuna nulla di particolare per il pilota delle lattine, che è presto rientrato in pista. Tornando alla classifica dei tempi va detto che ben poco è cambiato nel finale: il primo tempo è sempre di Leclerc con il 1,18,247, mentre a podio troviamo Norris e Magnussen. Chiudono la top ten Albon, Giovinazzi, Bottas, Gasly, Hulkenberg, Ricciardo, Hamilton. (agg Michela Colombo)

ECCO BOTTAS

Dopo una buona pausa pranzo i test per la Formula 1 a Barcellona sono ripresi al circuito del Montmelò: vediamo che sta accadendo in pista. innanzitutto va segnalato un cambio volante alla Mercedes: dopo 74 giri si ritira Hamilton e si fa vedere Bottas: il finlandese però dovrebbe concentrarsi oggi sui long run e lasciar perdere quindi la ricerca del giro veloce. Chi invece non rinuncia a spingere al massimo la sua monoposto è Leclerc, che pure ha toccato già quota 100 giri quest’oggi. Il monegasco inoltre ha firmato il tempo più veloce finora fermando il cronometro 1,18,247: dietro di lui ritroviamo ancora Magnussen e Giovinazzi ma va detto che nella prima oretta in pista dopo il pranzo sono state davvero poche le emozioni in pista e dovremmo attendere solo il pieno pomeriggio per le novità in classifica tempi. (agg Michela Colombo)

DIRETTA TV E STREAMING VIDEO, COME SEGUIRE I TEST FORMULA 1 A BARCELLONA

Anche per la seconda giornata di test Formula 1 a Barcellona ci sarà una diretta tv almeno parziale. Infatti il canale dedicato Sky Formula 1, numero 207 della piattaforma satellitare, con telecronaca di Carlo Vanzini e Matteo Bobbi e gli interventi dalla pit-lane di Mara Sangiorgio e Roberto Chinchero, seguirà la sessione pomeridiana dalle ore 14.00 alle ore 18.00, che è quella coperta dalle immagini televisive. Durante la giornata non mancheranno interventi su Sky Sport 24, anche durante la sessione mattutina dalle ore 9.00 alle ore 13.00, prima della classica ora di pausa pranzo. Tutti questi appuntamenti saranno chiaramente visibili anche in diretta streaming video tramite l’app, riservata i soli clienti, Sky Go. Segnaliamo inoltre a tuti gli appassionati di non farsi sfuggire i continui aggiornamenti che tutte le scuderie diffonderanno attraverso i propri profili social.

STOP PER IL PRANZO

E’ iniziata la consueta sosta per il pranzo al Montmelò: di fatto i test per la formula 1 a Barcellona si sono fermati e nessuno si sta muovendo in pista: tutti quindi sono fermi ai box, dove ci si scambia i primi dati della mattinata con i rispettivi team. Ecco quindi che è arrivato anche per noi il momento di fare un po’ il bilancio di quanto accaduto finora al circuito spagnolo. Secondo la classifica dei tempi è Leclerc su Ferrari il più veloce con il tempo fissato a 1,18,247: subito dietro ecco Magnussen e Giovinazzi, entrambi però a circa un secondo di stacco dal monegasco della Rossa. Completano la graduatoria poi Norris, Gasly, Ricciardo, Hamilton, Albon e Stroll: va però detto che proprio il campione del mondo in carica della Formula 1 è il pilota che ha girato di più al Montmelò questa mattina. Per l’inglese della Mercedes ecco 74 giri di pista, ma a solo uno di svantaggio troviamo ancora Leclerc. (agg Michela Colombo)

GASLY STAKANOVISTA

Procede senza grandi colpi di scena questa seconda giornata di test per la formula 1 a Barcellona: al Montmelò ogni team è impegnato in un lavoro personalissimo e fare confronti appare molto difficile, pur avendo davanti la classifica dei tempi. Ad esempio ecco che in Ferrari Charles Leclerc è impegnato a testare la nuova monoposto del cavallino rampante con ogni mescola messa disposizione: per il momento i responsi paiono positivi visto che il giovane monegasco appare sicuro e veloce in un po’ tutte le situazioni provate. In casa Red Bull Gasly invece sta proseguendo nel suo long run: il pilota è uno dei maggiori stakanovisti questa mattina con già una cinquantina di giri messi a tabella. Altro tipo di test per la Mercedes e per Hamilton che pure non pare tropo distante dalla Ferrari di Leclerc. Va pure detto che anche Ricciardo su Renault sta raccogliendo sensazioni positive: l’australiano però poco fa è andato in testacoda, in fondo al rettilineo principale. (agg Michela Colombo)

LECLERC SUBITO VELOCE

Siamo ormai entrati nel vivo della seconda giornata di test per la Formula 1 Barcellona e l’attività in pista al Montmelò è davvero fervida, benché certo le temperature dell’asfalto non siano ancora ideali. Tutti i team presenti sono infatti impazienti di riprendere i lavori cominciati ieri: oggi però il via è stato appena posticipato da un piccolo incidente. Al semaforo verde infatti il pilota Toto Rosso Albon è andato in testa coda infilandosi nella ghiaia in curva 4 e facendo alzare la conseguente bandiera rossa. Una volta sistemata la situazione tutti hanno potuto dare il via ai propri test: effettuati i primi installation lap si è cominciato a fare sul serio quindi a Barcellona. A circa un’oretta dal via ufficiale della seconda giornata si hanno quindi già anche i primi riferimenti cronometrici, che pure vanno presi con attenzione. Ecco che in vetta troviamo al momento la Ferrari di Leclerc con il tempo di 1,19,427, mentre dietro al pilota monegasco troviamo a podio Giovinazzi in Alfa romeo e Gasly con la Red bull. Alle loro spalle ecco poi Stroll, Ricciardo, Albon e Hamilton con il pilota della Mercedes che dista parecchio dal ferrarista benché montino il medesimo compound di gomme. Di certo in casa delle frecce d’argento si sta svolgendo un lavoro ben diverso da quello della scuderia del cavallino. (agg Michela Colombo)

SI PARTE!

Tutto è pronto per vivere in diretta la seconda giornata di test Formula 1 da Barcellona. Come detto, oggi sarà il giorno di Charles Leclerc e Antonio Giovinazzi: il monegasco debutta davvero sulla Ferrari, dopo qualche assaggio in precedenza, ad esempio nei test per i giovani. Adesso però il monegasco è un pilota ufficiale Ferrari, la situazione è ben diversa e molto più gustosa: “È un sogno che si realizza per me. Ho fatto parte della Driver Academy e l’obiettivo di essere qui è stato centrato. Sono molto orgoglioso. Sono onorato di essere al fianco di un campione come Sebastian per continuare la crescita”, aveva detto Leclerc venerdì scorso durante la cerimonia di presentazione della nuova Ferrari SF90. Quanto ad Antonio Giovinazzi, anche per lui naturalmente il 2019 sarà un anno fondamentale: il primo vissuto da pilota titolare nel Circus della Formula 1, al fianco di un certo Kimi Raikkonen al volante di una Sauber che adesso si chiama Alfa Romeo – ed è un bel salto di qualità a livello di fascino, tradizione e significato, a maggior ragione in Italia. Vedremo dunque cosa sapranno fare i due ragazzi, già a partire da oggi: la seconda giornata dei test Formula 1 a Barcellona comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Anche oggi, martedì 19 febbraio 2019, ci terrà compagnia la diretta dei test Formula 1 a Barcellona, primo atto agonistico del nuovo anno per tutti i protagonisti della Formula 1 che verrà, impegnati in quattro giornate di prova sul circuito del Montmelò, dove si è cominciato a lavorare ieri e si proseguirà fino a giovedì in ottica Mondiale 2019, che comincerà domenica 17 marzo con il Gran Premio d’Australia a Melbourne. Adesso dunque si fa sempre più sul serio, anche perché i test Formula 1 si disputeranno solamente a Barcellona, dove infatti abbiamo questa prima sessione dal 18 al 21 febbraio e poi si tornerà in pista per altri quattro giorni di prova tra il 26 febbraio e il 1° marzo. Si andrà in pista dunque per otto giorni su 12, è già un momento molto delicato della stagione perché la Formula 1 ormai da diversi anni ha drasticamente ridotto le possibilità di scendere in pista e di conseguenza questi giorni catalani sono particolarmente preziosi per le scuderie e i piloti, a maggior ragione per chi come Charles Leclerc comincia una nuova avventura su una monoposto differente rispetto a quella della passata stagione.

DIRETTA TEST FORMULA 1 BARCELLONA: I PROTAGONISTI ATTESI

I test Formula 1 a Barcellona sono dunque uno snodo molto importante per cominciare bene la stagione. Dalla prima giornata sono arrivate buone notizie per la Ferrari ed è anche per questo motivo che in precedenza abbiamo citato Charles Leclerc: ieri infatti per la Rossa è asceso in pista Sebastian Vettel, dunque oggi sarà il giorno del vero debutto del monegasco rampante al volante della Ferrari di Formula 1. Come detto, ieri Vettel ha fatto molto bene sia in termini di prestazione pura sia per quanto riguarda il numero dei giri percorsi con la sua nuova Ferrari SF90 presentata venerdì. Naturalmente in questa fase non si possono fare confronti troppo espliciti, perché non possiamo sapere quale sia l’esatto programma di lavoro per ciascuna scuderia, tuttavia possiamo dire che la Ferrari ha girato tantissimo e l’ha fatto pure con ottime velocità, dunque si può per il momento sorridere in casa del Cavallino. Adesso ci sarà il primissimo confronto tra Vettel e Leclerc, anche se naturalmente per il giovane monegasco sarà fondamentale (anche più che per il tedesco) prendere la massima confidenza possibile con la SF90. Non solo: ieri è andata forte anche l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, oggi per la ex Sauber sarà in pista Antonio Giovinazzi e questo per gli appassionati italiani sarà logicamente un motivo in più d’interesse, perché erano troppi anni che ci mancava un pilota titolare in Formula 1, assenza colmata da una scuderia che riporta nel Circus un nome mitico. Cosa chiedere di più?

© RIPRODUZIONE RISERVATA