DIRETTA TEST FORMULA 1 BARCELLONA 2019/ Classifica tempi: Leclerc 1°, Hamilton solido

Diretta test Formula 1 a Barcellona: orario e protagonisti della 7^ giornata di prove per la stagione 2019 della F1 al Montmelò.

28.02.2019, agg. alle 18:26 - Michela Colombo
ferrari sf90 leclerc facebook
Diretta Formula 1 Gp Australia 2019 (Foto Facebook, Scuderia Ferrari)

Cala il sipario su una nuova giornata dei test Formula 1 a Barcellona, che per la Ferrari ha dato ottime notizie dal punto di vista cronometrico, meno per quanto riguarda l’affidabilità, dal momento che Charles Leclerc ha avuto un problema al mattino e di nuovo si è fermato nel pomeriggio, pochi minuti prima del definitivo semaforo rosso. Un po’ di preoccupazione è legittima fra i tifosi della Ferrari, ma tutto sommato possiamo giudicare questi problemi come dei difetti di crescita di una vettura come la SF90 che per il resto promette molto bene. Leclerc ha ottenuto il miglior tempo in classifica in 1’16”231 e comunque ha pure coperto ben 128 giri, dunque i due problemi non hanno impedito alla Ferrari di svolgere un lavoro proficuo. Alle spalle di Leclerc ecco la Toro Rosso di Alexander Albon e la McLaren di Lando Norris, mentre al quarto posto troviamo la Red Bull di Pierre Gasly, che però ha finito la propria giornata in anticipo a causa dell’incidente che vi abbiamo descritto in precedenza. Ottavo Antonio Giovinazzi, solamente decimo Lewis Hamilton, ma al volante di una Mercedes che oggi ha girato esclusivamente con gomme dure. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE I TEST FORMULA 1

Al contrario di quanto accaduto solo pochi giorni fa, la seconda sessione di test Formula 1 a Barcellona non sarà visibile in diretta tv sulla piattaforma di Sky, neppure per quanto riguarda le sessioni pomeridiane. Di conseguenza non sarà possibile seguire gli eventi in pista al Montmelò neppure in diretta streaming video. Consigliamo pertanto a tutti gli appassionati di seguire con attenzione gli aggiornamenti che arrivano via social da tutte le scuderie, sempre molto vivaci in questa fase della stagione. (agg Michela Colombo)

LECLERC STAKANOVISTA

Ci avviciniamo alla conclusione della settima giornata di test per la formula 1 a Barcellona: manca poco più di un’oretta alla bandiera a scacchi ma purtroppo difficilmente in questo ultimi momenti vedremo in pista la Red bull e la Haas. Come abbiamo prima riportato, Gasly è stato vittima di un brutto fuori pista dove la monoposto delle lattine è uscita davvero malconcia: la scuderia americana  invece ha riscontrato alcuni problemi di scarico e dunque Grosjean sta tardando ulteriormente il suo ingresso in pista. Nel frattempo il lavoro è davvero alacre in pista al Montmelò e mentre Bottas su Mercedes sta verificando le condizioni della W10 con diversi set di gomme senza badare al cronometro , Leclerc e Riccardo spingano molto di già sul piede dell’acceleratore. Poco però di fatto è accaduto nella classifica dei tempi, mentre si registrano numeri importanti per i giri. Ad ora infatti Leclerc con la Ferrari ha già messo a tabella 120 giri: dietro al monegasco troviamo nella graduatoria Russell, Albon e Stroll. Hamilton e Bottas infin hanno accumulato rispettivamente 85 e 76 giri. (agg Michela Colombo)

INCIDENTE PER GASLY

La principale notizia fino a questo momento nel pomeriggio dei test Formula 1 a Barcellona è l’incidente accaduto pochi minuti fa a Pierre Gasly, l’erede di Daniel Ricciardo sulla Red Bull. Un brutto incidente tra l’altro per Gasly alla curva 9 del circuito del Montmelò, cioè la Campsa, una curva che si affronta ad oltre 200 km/h. Le notizie sono rassicuranti per quanto riguarda le condizioni fisiche di Gasly, molto meno per quanto riguarda la sua Red Bull che è stata danneggiata in modo molto pesante. Danni anche per le protezioni nel punto dell’impatto, si può dunque immaginare che lo stop con bandiera rossa possa essere piuttosto lungo. Problema non da poco per la Red Bull, ma anche tute le altre scuderie dovranno rivedere il proprio piano di lavoro in questo pomeriggio. Al comando della classifica dei tempi troviamo sempre la Ferrari di Charles Leclerc che, montando le gomme C5 (la mescola più morbida), ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’16”231, oltre sei decimi di vantaggio sulla Red Bull di Alexander Albon, terzo posto per la McLaren di Lando Norris, mentre Antonio Giovinazzi è settimo e Lewis Hamilton ottavo, anche se oggi la Mercedes non sta cercando il tempo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIA ALLA SESSIONE DEL POMERIGGIO

Sta per avere inizio la sessione pomeridiana dei test della Formula 1 a Barcellona e di certo siamo impazienti di vedere di nuovo in pista anche la Ferrari, che sta spingendo moltissimo in questa parte di giornata. Di fatto la Rossa ha perso parecchio tempo ieri con l’incidente di Vettel e ora Leclerc sta recuperando concentrandosi nella ricerca del giro veloce. Su questo dato però anche la Mercedes ha fatto molto bene , segnando con Hamilton dei crono davvero importanti con gomme C2. Ricordando la classifica dei tempi segnata questa mattina ecco che spicca il primo crono di Leclerc con Ferrari, che ha quindi fermato il cronometro su 1,16.231: dietro a podio ecco Albon e Norris, mentre Gasly e Hulkenberg chiudono la top five. Vediamo però che accadrà oggi pomeriggio in pista al Montmelò. (agg Michela Colombo)

ALBON IL PU’ VELOCE

Verso la fine della mattina dei test Formula 1 a Barcellona, sicuramente possiamo notare che la Ferrari oggi è tornata protagonista in positivo, dopo l’incidente di ieri a Sebastian Vettel che aveva segnato una pesante battuta d’arresto. Oggi gira Charles Leclerc e il giovane monegasco sta facendo molto bene: lo troviamo al secondo posto nella classifica dei tempi in 1’16”949, capace dunque di scendere sotto l’1’17” con la mescola C4, la seconda più morbida tra le cinque a disposizione in Formula 1 per il 2019. Più veloce di lui è andato solamente l’anglo-thailandese Alexander Albon, che si gode il primato nella classifica dei tempi per la sua Red Bull in 1’16”882, avendo però usato le gomme C5, cioè la mescola più morbida in assoluto. Veloce anche la McLaren, ma questa ormai non è più una notizia: Lando Norris è al terzo posto in 1’17”084, per pochi millesimi davanti alla Red Bull di Pierre Gasly. In pista anche Lewis Hamilton, ma il campione del Mondo e la Mercedes non stanno per ora cercando la prestazione assoluta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INTOPPO PER LECLERC

Come annunciato prima non si è dovuto attendere molto perché le monoposto presenti al circuito del Montemelò per questa giornata di test della Formula 1, scendessero in pista a dare spettacolo. Dopo circa un’oretta e mezza dal semaforo verde ecco che la classifica dei tempi ci mostra già crono davvero importanti: vediamo subito il primo tempo di Hamilton su Mercedes, che ha quindi fermato il cronometro sul 1.18.097. Dietro al campione del mondo poi di sono fatti vedere Albon su Toro Rosso e Gasly su Red bull, mentre chiudono la temporanea top five Giovianzzi e Stroll. Solo sesto posto per il momento per Leclerc per la Ferrari: in casa della Rossa però non è il tempo a preoccupare. La Sf90 del monegasco è infatti ferma ai box per la rottura del cerchio probabilmente provocata da qualche pezzo lasciato in pista da un’altra vettura. Altri guai quindi per la casa di Maranello, che sta facendo davvero fatica in queste ultime sessioni di test. (agg Michela Colombo)

SEMAFORO VERDE

Sta per accendersi la settima giornata di test per la Formula 1 a Barcellona: il sole splende ancora sulla pista del Montmelò e dopo il semaforo verde di certo non dovremmo attendere molto perchè i protagonisti dei prossimo campionato di F1 scendano in pista, almeno per i primi installation lap. Va però subito precisato che c’è stato un cambio di programma in casa della Ferrari :se in questa seconda settimana di test per la Formula 1 Vettel e Leclerc si sarebbero alternati tutti i giorni, oggi sarà solo il Monegasco a guidare la Sf90. Leclerc recupererà quindi i tempo perduto ieri quando il tedesco era andato a sbattere contro le protezioni e di fatto aveva riportato la monoposto del cavallino distrutta ai box. Tra gli altri protagonisti attesi tra pochi istriani in pista troviamo anche Hamilton per la Mercedes e Gasly della Red bull, con pure Hulkenberg in Renault e Giovinazzi per l’Alfa Romeo. Diamo quindi la parola alla pista!. (Agg Michela Colombo)

LA PENULTIMA GIORNATA DI TEST

Penultima giornata di test per la Formula 1 a Barcellona: manca sempre meno al via della stagione 2019 della F1 e tutti vorranno ancor approfittare delle ultime ore concesse allo sviluppo delle proprie monoposto. Di certo questa settimana di prove sul circuito di Montmelò si sono rivelate davvero intense: tanti team hanno ricevuto ottimi segnali di affidabilità dalle proprie monoposto ma non Ferrari e Mercedes. Le due big anche del primo campionato di F1 infatti nella giornata di martedi sono incappate in alcune criticità, che si sono risolte però solo dopo diverse ore di duro lavoro ai box. Questi intoppi ha fatto preoccupare non poco gli appassionati, ora impazienti di vedere in pista sia la Sf90 di Vettel e Leclerc che la W10 di Bottas e Hamilton. Va quindi subito ricordato il programma della settima giornata di test per la Formula 1 a Barcellona: il via sarà dato come al solito alle ore 9.00, mentre la bandiera a sacchi sventolerà alle ore 18,00: nel mezzo è attesa una pausa pranzo dalle ore 13.00 alle ore 14.00.

DIRETTA TEST FORMULA 1 BARCELLONA: OCCHIO ALLE ROSSE

Nella settima giornata di test per la formula 1 Barcellona gli occhi di tutti sono ovviamente sulle Ferrari che ieri hanno dato spettacolo ma in termini negativi, sulla pista del Montmelò. Dopo una partenza bruciante di Vettel al mattino, proprio il tedesco verso le 11 del mattino, è andato a sbattere contro le protezioni poste alla fine della curva 3. Un brutto incidente quindi da cui però Vettel è rimarito illeso: chiaramente però la Sf 90 ne è uscita distrutta ed è stato difficile per i meccanici capire tra i tanti danni riportati quale è stata la causa (di origine meccanica) del botto. Una volta riportata la monoposto ai box, purtroppo il team di Maranello non è riuscito a effettuare le necessari riparazioni per riportare in pista la Sf90 pure nel pomeriggio dove sarebbe toccato a Leclerc girare. Staremo a vedere che accadrà oggi in pista al Montmelò.

© RIPRODUZIONE RISERVATA