CLASSIFICA FORMULA 1 COSTRUTTORI PILOTI/ Mondiale: Hamilton in testa, Ferrari lontana

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1 2019: piloti e costruttori: vuoto delle Mercedes dopo il primo e il secondo posto al Gp di Cina

Hamilton_saluto_tifosi_Silverstone_Formula1_lapresse_2018
Classifica Formula 1 (Foto LaPresse)

Tre doppiette nelle prime tre gare della stagione: non accadeva dal 1992. La Mercedes ha eguagliato la Williams e dato uno scossone alla Classifica Piloti e Costruttori del Mondiale di Formula 1. In quella piloti ora comanda Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas, mentre in quella costruttori il team di Brackley vola con 57 punti di vantaggio sulla Ferrari. Dunque al termine del GP di Cina 2019, terzo appuntamento del Mondiale 2019 di Formula 1, entrambe le classifiche mondiali sorridono ampiamente alla Mercedes. Notte fonda invece per i ferraristi Sebastian Vettel e Charles Leclerc, a -31 e -32 dalla testa della classifica. Un gap enorme (quasi il doppio) che la Scuderia di Maranello è chiamata a ricucire nel minor tempo possibile. Invece sono appaiate al quarto posto la Renault e l’Alfa Romeo. L’anno scorso invece Vettel conduce con 54 punti contro i 45 di Hamilton e i 40 di Bottas, mentre la Ferrari era ad un punto dalla Mercedes. La speranza dei tifosi del Cavallino è che ci sia un’inversione di tendenza. (agg. di Silvana Palazzo)

MONDIALE 2019, VUOTO MERCEDES

Si è concluso poco fa il Gran Premio di Cina, terzo appuntamento con il mondiale di Formula 1 2019. Ha vinto Lewis Hamilton su Mercedes, che ha preceduto il compagno di scuderia, Valtteri Bottas, con la Ferrari di Sebastian Vettel terza davanti a Max Verstappen su Red Bull. Quinto invece il talento della Rossa, Leclerc, davanti a Gasly, sesto. A completare la top ten, Ricciardo, Perez, Raikkonen a Albon. Andiamo quindi a vedere come cambia la classifica dopo la gara di oggi, che vede un nuovo pilota in vetta, leggasi il campione del mondo in carica Lewis Hamilton, che sale a quota 68, davanti al compagno di scuderia, Bottas, che invece scende al secondo posto con 62 lunghezze. Distanti tutti gli altri piloti, con Verstappen che rimane in terza posizione a quota 39 punti, seguito a ruota da Sebastian Vettel, il primo dei due ferraristi, che di punti ne ha invece totalizzati fino ad oggi 38. Due gradini in meno per Leclerc (36), che precede l’ex ferrarista Raikkonen a quota 16. Non cambia nulla invece per quanto riguarda la classifica costruttori, con le frecce d’argento che consolidano la propria posizione in vetta a quota 130, mentre le Ferrari inseguono a 74, con le Red Bull a 51. Una situazione quindi già delineata: dopo tre gare le Mercedes sono senza dubbio le monoposto da battere. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CLASSIFICA FORMULA 1 2019: PILOTI E COSTRUTTORI

Che volto assumerà la classifica Formula 1 dopo il Gp Cina 2019 che oggi sul circuito di Shanghai sarà il terzo atto della nuova stagione? Fino a questo momento si registra il totale dominio Mercedes, con due doppiette sia a Melbourne sia a Sakhir, anche se l’effettiva superiorità dimostrata in Australia sia sparita in Bahrain, dove a fare la differenza in favore di Stoccarda sono stati i guai della Ferrari. L’esito però è stato praticamente identico, pur nell’alternanza dei piloti Mercedes alla vittoria: la classifica Piloti vede al primo posto Valtteri Bottas con 44 punti seguito da Lewis Hamilton a quota 43, perché Bottas a Melbourne conquistò anche il punto bonus previsto quest’anno per l’autore del giro veloce in gara. Di conseguenza è indiscutibile il primo posto della Mercedes nella classifica Costruttori con ben 87 punti. Le incognite però sono molte, come è d’altronde normale che sia dopo appena due Gran Premi su 21: Bottas quest’anno farà da scudiero oppure potrà lottare anche lui per il titolo? E la Mercedes, pur senza dubbio solida, potrebbe soffrire una Ferrari molto veloce, a patto naturalmente che Maranello trovi l’affidabilità?

CLASSIFICA FORMULA 1, LA FERRARI E LA RED BULL

La classifica Formula 1 dunque ha già assunto un volto abbastanza chiaro, ma con la Ferrari che non ci sta a fare da “valletta” alla grande rivale Mercedes. Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, il Bahrain ci ha detto che Maranello in termini di prestazioni avrebbe meritato più di quanto ha raccolto e questo lascia ben sperare. La situazione nella classifica Mondiale però si è già fatta critica e non c’è già più margine di errore se non si vuole far fuggire i rivali: nella classifica Piloti infatti Charles Leclerc ha 26 punti (compreso il bonus del giro veloce a Sakhir) e Sebastian Vettel 22, la domanda sui rapporti di forza interni è vivissima ma al momento la priorità è inseguire i fuggitivi, anche nella classifica Costruttori, dove la Ferrari ha appena 48 punti, cioè poco più della metà della Mercedes. In casa Red Bull invece se non altro appaiono chiare le gerarchie: Max Verstappen è terzo nel Mondiale piloti con 27 punti, davanti ai due ferraristi, le ‘lattine’ però sono terze nel Mondiale Costruttori con 31 punti perché finora Pierre Gasly ha portato solamente 4 punti alla causa del team anglo-austriaco.

CLASSIFICA MONDIALE PILOTI F1 2019

1. Lewis Hamilton (Mercedes) 68 punti

2. Valtteri Bottas (Mercedes) 62 punti

3. Max Verstappen (Red Bull) 39 punti

4. Sebastian Vettel (Ferrari) 38 punti

5. Charles Leclerc (Ferrari) 36 punti

CLASSIFICA MONDIALE COSTRUTTORI F1 2019

1. Mercedes 130 punti

2. Ferrari 74 punti

3. Red Bull 51 punti

© RIPRODUZIONE RISERVATA