Classifica Formula 1/ Mondiale piloti e costruttori: Bottas-Hamilton, derby Mercedes

- Michela Colombo

Classifica Formula 1: la graduatoria del mondiale piloti e costruttori dopo il Gran Premio d’Azerbaigian 2019 a Baku. Valtteri Bottas vince e sorpassa Hamilton, benino le due Ferrari.

Hamilton Mercedes Formula 1
Formula 1 - LaPresse
Pubblicità

La classifica Formula 1 sembra già delineare un “derby” interno alla Mercedes tra Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Aspettando che la Ferrari possa migliorare il proprio rendimento e dare fastidio a Stoccarda, se non altro c’è un bel duello interno alla Mercedes, con Bottas che ha fatto un salto di qualità rispetto alle precedenti due stagioni, quando era poco più di uno scudiero per Hamilton. Il finlandese versione 2019 è un eccellente pilota e può provare a pensare in grande, essendo leader della Classifica Piloti anche se con un solo punto di vantaggio sul più celebre compagno di squadra, 87 punti contro gli 86 di Hamilton. La domanda è: riuscirà Bottas a reggere il confronto con Hamilton lungo tutta la stagione? E come si evolveranno i rapporti interni alla Mercedes? Per ora il campione in carica si dice tranquillo: Hamilton ha parlato di “patto fra gentiluomini”, aggiungendo che “con Bottas c’è rispetto”. Tuttavia, se fra qualche mese la situazione fosse ancora questa, ne vedremo delle belle… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Pubblicità

BOTTAS “AIUTA” LA FERRARI

La partenza della Mercedes è la più straordinaria in tutta la storia della Formula 1. Nessun’altra scuderia era riuscita prima a conquistare quattro doppiette consecutive in altrettanti Gran Premi in avvio di stagione. Di fronte a questo dominio la Ferrari deve però “ringraziare” Valtteri Bottas. La Classifica Piloti poteva mettersi peggio se la Mercedes avesse puntato tutto su Lewis Hamilton, perché il pilota britannico in tal caso avrebbe accumulato un margine virtualmente incolmabile. Invece i due piloti lottano liberamente e quindi la Ferrari può sperare nel rilancio di Sebastian Vette e Charles Leclerc. Il rischio però è di far “scappare” il pilota finlandese, che potrebbe fare come Nico Rosberg nel 2016. Prendere sotto gamba l’inizio di stagione è sconsigliabile… Discorso diverso per la Classifica Costruttori: in questo caso alla Ferrari servono più punti dai suoi piloti. (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

CLASSIFICA COSTRUTTORI: FERRARI A -74

Non è per niente un bel vedere per i tifosi Ferrari la classifica Piloti del Mondiale di Formula 1 alla luce degli ultimi risultati nel Gran Premio dell’Azerbaijan che ha visto materializzarsi l’ennesima doppietta delle Mercedes. Il leader del campionato è attualmente Valtteri Bottas, driver più in forma del momento, ma Lewis Hamilton è in agguato con solo un punto di ritardo. Ben più complicata la situazione di Vettel e Leclerc, distanti dalla vetta rispettivamente 35 e 40 punti. Ma alla luce di questo dominio delle Frecce d’argento ad essere compromesso sembra essere anche il Mondiale Costruttori: le Mercedes, con i loro 173 punti, hanno già un margine rassicurante sulla Ferrari seconda a quota 99. In terza posizione la Red Bull si conferma terza forza del Mondiale con 64 punti e un gap di 46 lunghezze sulla McLaren. La scuderia di Woking è quella che riesce a svettare in mezzo al folto del gruppo: dietro di un punto troviamo la Racing Point (17), l’Alfa Romeo Racing (13), la Renault (12) e poi di seguito la Haas a 8 punti, la Toro Rosso a 4 e la Williams ancora ferma a 0. (agg. di Dario D’Angelo)

CLASSIFICA PILOTI: BOTTAS SORPASSA HAMILTON IN VETTA

Un’altra doppietta: la Mercedes vola e domina nella classifica di Formula 1 dopo il Gran Premio Baku 2019. Questa volta in Azerbaijan Valtteri Bottas fa fruttare la pole position e vince la gara, ottenendo il secondo successo stagionale: si prende 25 punti che lo portano a quota 87, vale a dire uno in più di Lewis Hamilton che si accontenta del secondo posto, pur avendoci provato fino al termine. Per la Ferrari una gara non semplice: Sebastian Vettel se non altro sale sul podio e Charles Leclerc aggiunge alla sua quinta posizione il punto addizionale per il giro veloce (con record della pista), il tedesco sorpassa Max Verstappen che giunge quarto sul traguardo ma si stacca ancor più dai due piloti Mercedes, con le Frecce d’Argento che adesso hanno 173 punti e minacciano di chiudere con largo anticipo il Mondiale costruttori. Tra i piloti invece continuano a stupire le due McLaren che giungono settima (Carlos Sainz) e ottava (Lando Norris), ottimo nono Lance Stroll con la Racing Point che piazza Sergio Perez in sesta posizione mentre un punticino se lo prende anche Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo. Nuova delusione per Daniel Ricciardo che nemmeno oggi conclude la gara, così come Pierre Gasly che era tranquillamente sesto e invece ha dovuto parcheggiare la sua Red Bull per problemi al motore. (agg. di Claudio Franceschini)

IL TREND DELLA STAGIONE

Studiando la classifica di Formula 1 in vista del Gp Baku 2019, notiamo che alle spalle dei soliti noti (vale a dire le coppie di Mercedes, Ferrari e Red Bull) c’è un grande veterano come Kimi Raikkonen, ma anche e soprattutto una situazione decisamente variopinta: il finlandese infatti, escludendo cinque dei sei di cui si è detto in precedenza (Pierre Gasly è giunto undicesimo in Australia), è l’unico ad essere andati a punti in almeno due delle tre gare iniziali, entrando sempre nella Top Ten. A partire dal sorprendente Lando Norris, sesto in Bahrain, non ce l’ha fatta nessun altro: anzi, solo Sergio Perez e Alexander Albon (entrambi nell’accoppiata Bahrain-Cina) hanno esplorato la zona punti due volte, per gli altri solo una gara nei primi dieci tanto che il già citato Norris e Kevin Magnussen, che sono ottavi in graduatoria, a parte il sesto posto rispettivo non sono mai riusciti ad andare a punti e così anche Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg, i due piloti Renault che hanno un settimo posto e un ritiro a testa. Oggi presumibilmente alcuni dei protagonisti nella classifica di Formula 1 ritoccheranno questi dati, ma intanto è bello vedere lotta e incertezza nelle posizioni di rincalzo. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DOMINIO DELLA MERCEDES

Manca sempre meno alla partenza del Gp Baku 2019: nel frattempo la classifica Formula 1 potrebbe far registrare la fuga da parte delle due Mercedes. In questo momento infatti comanda Lewis Hamilton, che ha 68 punti avendo vinto le ultime due gare; Valtteri Bottas, che è sempre salito sul podio e in Australia aveva ottenuto anche il giro veloce, di punti ne ha 62 e i due comandano su un Max Verstappen a quota 39. Il pilota della Red Bull è davanti alle due Ferrari, che incredibilmente (per quello che si era visto nei test, ma anche nel corso delle varie prove libere) sono salite sul podio solo due volte complessivamente e non sono mai andate oltre il terzo posto: quello che impressiona è che, di riffa o di raffa e a volte anche con un po’ di fortuna (vedi Bahrain) le Frecce d’Argento sono sempre davanti, e in particolar modo in questo inizio di campionato sono già state in grado di centrare tre doppiette in tre Gran Premi. Pensate: nemmeno negli anni “cannibaleschi” della coppia Hamilton-Rosberg era mai successo che la Mercedes aprisse la classifica costruttori di Formula 1 con tre doppiette. Tempi duri per gli avversari, oppure un fuoco di fiamma? Staremo a vedere oggi… (agg. di Claudio Franceschini)

VERSO IL GP AZERBAIJAN 2019

Si accende questa domenica il Gran Premio d’Azerbaigian 2019 e chissà come muterà la classifica costruttori e piloti della Formula 1 dopo l’attesa prova di Baku, quarto banco di prova di questa appassionante stagione di F1. Quel che è certo è che la Mercedes farà di tutto per consolidare il suo ampio vantaggio sia nella classifica di Formula 1 che interessa i piloti che soprattuto i costruttori. Proprio in quest’ultima la casa anglo tedesca vanta non solo la prima posizione con ben 130 punti, ma pure dopo la vittoria di Hamilton in Cina, anche un consistente vantaggio di ben 57 punti sul primo rivale e quindi la Ferrari, che con Vettel e Leclerc al momento ne ha messi a statistica appena 73. Meno netto nella classifica costruttori si sta invece rivelando il divario tra la rossa di Maranello e la Red bull: la casa austriaca invece si sta confermando ancora una volta come terza forza del campionato di formula 1 e pure promette scintille anche a Baku, dove Verstappen e Gasly potranno aumentare il bottino preesistente di 52 punti.

CLASSIFICA FORMULA 1: HAMILTON TENTA LA FUGA A BAKU?

Pure nella parte riservata ai piloti la Mercedes domina la classifica costruttori della Formula 1 alla vigilia del Gran Premio di Azerbaigian 2019: sono delle frecce argentate infatti le prima due posizioni in vetta e pure con un ampio distacco alle loro spalle. Il leader indiscusso è ancora una volta il campione del mondo in carica di F1 Lewis Hamilton, che punta alla doppietta nelle stradine strette di Baku dopo la vittoria rocambolesca strappata nella precedente stagione. I punti messi in palio questa domenica sarebbero decisivi per l’inglese per distaccarsi definitivamente dal compagno di squadra Bottas. Al momento infatti la classifica di Formula 1 vede Hamilton in vetta con 68 punti e un vantaggio di appena 6 lunghezze sul finlandese. Dietro a Bottas è però l’abisso: a soli 39 punti troviamo Max Verstappen e mentre rispettivamente con 37 e 36 ecco i due ferraristi, Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Se alla vigilia del Gp di Baku è presto per parlare di un duello tutto in casa Mercedes per il titolo 2019, di certo va detto che i due alfieri di Toto Wolff sono partiti nel migliore dei modi.

CLASSIFICA MONDIALE PILOTI F1 2019

1. Valtteri Bottas (Mercedes) 87 punti

2. Lewis Hamilton (Mercedes) 86

3. Sebastian Vettel (Ferrari) 52

4. Max Verstappen (Red Bull) 51

5. Charles Leclerc (Ferrari) 47

CLASSIFICA MONDIALE COSTRUTTORI F1 2019

1. Mercedes 173 punti

2. Ferrari 99

3. Red Bull 64

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità