Diretta Formula 1/ Prove libere FP2: Hamilton 1^! Tempi e classifica (Gp Monaco)

- Michela Colombo

Diretta Formula 1 prove libere FP1 e FP2 del Gp Monaco 2019 Montecarlo: la classifica vede la Mercedes dominare il giovedì, Lewis Hamilton al comando e Vettel staccato di 7 decimi nei tempi.

ferrari sf90 leclerc facebook
Diretta Formula 1, Gp Monaco 2019: la Ferrari di Charles Leclerc (Foto Facebook, Scuderia Ferrari)

La FP2 del GP Monaco 2019 si è conclusa: la Formula 1 è ancora colorata di argento con la Mercedes che vola e domina anche la seconda sessione di prove libere. A Montecarlo, si sa, partire davanti significa avere una percentuale di vittoria vicina al 100%: Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, se questi risultati saranno confermati al sabato nelle qualifiche, sono a metà dell’opera. Il britannico, attuale leader della classifica, ha ottenuto il miglior tempo della FP2 con 1’11’’118: decisamente vicino Bottas che per la prima volta da quando guida la Mercedes fa segnare gli stessi tempi del compagno di squadra e anche in gara gli dà filo da torcere (tre vittorie a due per il momento). La Ferrari? Si è difeso Sebastian Vettel, che è terzo: il tedesco tuttavia ha accusato un ritardo di oltre 7 decimi e mezzo da Hamilton, decisamente troppo per pensare che in due giorni possa ridursi fino a centrare la pole position, ovviamente al netto di problemi alla monoposto o errori dei piloti in casa delle Frecce d’Argento. Charles Leclerc, sulla pista di casa, ha deluso: +1’’232 è il dato che il pilota monegasco fa registrare in questa seconda sessione di prove libere, con il decimo tempo. Bene invece Pierre Gasly, che per una volta è più veloce di un Max Verstappen che rimane sotto il secondo di margine per questione di sette centesimi; ha fatto bene anche Alexander Albon (quinto con la Toro Rosso) mentre da Kevin Magnussen, che si è preso il settimo tempo con la Haas, ogni singolo pilota ha terminato sopra il secondo di ritardo. Chiude mestamente il gruppo la Williams: per Robert Kubica, che aveva sognato un ritorno diverso in Formula 1, il distacco da Hamilton è superiore ai 4 secondi. (agg. di Claudio Franceschini)

FORMULA 1, FP2 GP MONACO 2019
1. Lewis Hamilton (Mercedes) 1’11’’118
2. Valtteri Bottas (Mercedes) +0’’081
3. Sebastian Vettel (Ferrari) +0’’763
4. Pierre Gasly (Red Bull) +0’’820
5. Alexander Albon (Toro Rosso) +0’’913
6. Max Verstappen (Red Bull) +0’’934
7. Kevin Magnussen (Haas) + 1’’056
8. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) +1’’121
9. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) +1’’224
10. Charles Leclerc (Ferrari) +1’’232
11. Romain Grosjean (Haas) +1’’274
12. Lando Norris (McLaren) +1’’275
13. Carlos Sainz (McLaren) +1’’301
14. Daniil Kvyat (Toro Rosso) +1’’459
15. Sergio Perez (Racing Point) +1’’634
16. Nico Hulkenberg (Renault) +1’’754
17. Daniel Ricciardo (Renault) +1’’770
18. Lance Stroll (Racing Point) +3’’440
19. George Russell (Williams) +3’’934
20. Robert Kubica (Williams) +4’’028

FP2: HAMILTON VOLA IN TESTA

Prosegue e si avvia verso la sua conclusione la FP2 del GP Monaco 2019, per la prova di Formula 1: sul circuito di Montecarlo ancora una volta sono le Mercedes a dettare legge, le Frecce d’Argento puntano con decisione alla sesta doppietta stagionale e per quanto si è visto finora sembra che la possibilità sia assolutamente concreta. Al momento, quando mancano circa 20 minuti per terminare la seconda sessione di prove libere, comanda Lewis Hamilton: il britannico si è rimesso in testa con il tempo di 1’11’’118, ma alle sue spalle con meno di un decimo di ritardo c’è Valtteri Bottas. Le Ferrari ci stanno provando, ma non tengono il ritmo: Sebastian Vettel come abbiamo detto in precedenza era riuscito a piazzarsi davanti alle Mercedes, ma poi è stato sommerso dalla marea e adesso accusa un ritardo superiore ai 7 decimi che è decisamente troppo per pensare che sabato o domenica possa cambiare qualcosa. Ancora peggio fa Charles Leclerc, che è decimo con oltre un secondo: del resto Max Verstappen, che è sesto (davanti a lui c’è il sorprendente Alexander Albon), è l’ultimo dei piloti sotto il secondo di ritardo dal cannibale Hamilton, e accusa comunque 9 decimi abbondanti… (agg. di Claudio Franceschini)

FP2: BOTTAS DAVANTI A TUTTI

Entra nel vivo la FP2 del GP Monaco 2019 per la Formula 1: sul circuito di Montecarlo stenta la Ferrari, che accusa il colpo nel momento in cui le Mercedes entrano in pista. La classica doppietta delle Frecce d’Argento tuttavia ha vita breve: Sebastian Vettel ha voglia di far vedere che può essere competitivo e stampa il miglior giro in 1’11’’881, piazzandosi davanti a Lewis Hamilton per appena 45 millesimi. Valtteri Bottas è incollato al compagno di squadra; l’unico altro pilota capace di tenere il ritmo di questi tre è Max Verstappen che infatti è staccato di un decimo (qualcosina in più) dal leader della FP2, già il suo compagno di Red Bull Pierre Gasly ha quasi sei decimi da Vettel e davanti a lui si sono piazzati anche Antonio Giovinazzi (tre decimi e mezzo da Vettel) a conferma di come l’Alfa Romeo possa fare bene su questo tracciato, e Charles Leclerc che a differenza del compagno di squadra fatica con la sua Ferrari numero 16. La leadership di Vettel viene poi spazzata via da Valtteri Bottas: il finlandese porta la sua Mercedes a girare in 1’11”597 infliggendo quasi 3 decimi al tedesco della Ferrari, che ora sarà chiamato a rispondere. Vedremo se ce la farà… (agg. di Claudio Franceschini)

FP2: ALBON SI PRENDE IL COMANDO

E’ iniziata la FP2 del Gp Monaco 2019: le vetture di Formula 1 sono di nuovo in pista a Montecarlo e si segnala nelle prime battute un’Alfa Romeo particolarmente spumeggiante. Kimi Raikkonen fa subito registrare il miglior tempo con 1’13’’905, ma subito dopo il compagno di scuderia Antonio Giovinazzi glielo soffia portando il cronometro a 1’13’’794: a mezzo secondo gravita la McLaren di un Lando Norris che ancora una volta sta facendo vedere di essere particolarmente ispirato nella sua stagione da debuttante. I big però non si sono ancora fatti vedere: lo fa per primo Charles Leclerc che timbra un tempo di 1’13’’479, lo segue a ruota Sebastian Vettel che abbassa il primato in questa seconda sessione di prove libere facendo registrare 1’12’’982. Siamo però in una fase in cui tutti i piloti si migliorano: Alexander Albon, che aveva preso un decimo da Vettel, lo risorpassa in 1’12’’834. Siamo solo all’inizio della sessione: vedremo cosa succederà nei prossimi minuti… (agg. di Claudio Franceschini)

COMINCIA LA FP2!

Sta per avere inizio la tanto attesa Fp2 del Gp di Monaco 2019: la Formula 1 torna in diretta quindi al circuito di Montecarlo per la seconda sessione di prove libere, di certo ben importanti. Come ricordato, da programma questa Fp2 verrà disputata più o meno alla stessa ora di qualifiche e gara: ecco che sarà fondamentale per tutti i team sfruttare ogni minuto di questa sessione (dalle condizioni simili ai prossimi appuntamenti) per presentarsi al meglio agli eventi che contano per questa edizione del Gp di Monaco 2019. In questo senso osservato speciale nel paddock della formula 1 non può che essere Valtteri Bottas: il finlandese è protagonista di un avvio di stagione di formula 1 eccezionale e pure queste mattina ha fatto molto bene raccogliendo il terzo tempo. Certo la tradizione a Montecarlo non è a suo favore, ma di certo in questo fine settimana, Bottas potrebbe anche invertire la tendenza. Diamo ora la parola alla pista per la Fp2 di Formula 1 per il Gp di Monaco 2019 per scoprirlo. (agg Michela Colombo)

LE AMBIZIONI DI VERSTAPPEN

Ci avviciniamo alla diretta della Formula 1 dal circuito di Montecarlo della Fp2, seconda sessione di prove libere e qui il nome da tenere d’occhio è di certo quello di Max Verstappen. Il pilota Redbull infatti ha mostrato un grande feeling con la pista nella prima prova libera per il Gp di Monaco, arrivando ben vicino pure alle due Mercedes, le migliori di questa mattina. Eppure l’olandese alla vigilia si era mostrato molto prudente sulle sue ambizioni al Gp di Monaco 2019, pur confermando che a Montecarlo la Red bull ha ottime chance di fare bene. Il pilota della formula 1 aveva dichiarato: “Credo che la Mercedes sia chiaramente la favorita e non credo che sia possibile per noi essere competitivi come l’anno scorso, ma lo scopriremo. Io sono fiducioso della possibilità di lottare per il podio, ma dovremo scoprire quale gradino possa essere alla nostra portata. In passato ho avuto problemi in questo GP, ma adesso è un momento migliore: Sì, è vero, ho corso solo 4 GP qua, spero di poterne fare altri 20 e ottenere buoni risultati”. Vedremo che dirà la pista già tra poco nella Fp2 di Formula 1 per il Gp di Monaco 2019. (agg Michela Colombo)

HAMILTON IL MIGLIORE DELLA FP1

Bandiera a scacchi sulla pista di Montecarlo che chiude la Fp1 di Formula 1 per il Gp di Monaco 2019. Sul finire di questa prima sessione di prove libere a dir il vero ben poche novità ci ha riservato asfalto monegasco, visto che nessuno ha approfittato degli ultimi istanti per trovare un crono veloce. Pure la Ferrari di Vettel si è concentrata sul passo gara e che pare fissato sull’1.15: si tratta però dei primi test per il tedesco della rossa e dovremmo vedere che accadrà nella Fp2 di formula 1 di questo pomeriggio. Mentre quindi alcuni piloti hanno fatto prove di partenza, la classifica dei tempi della Fp1 è ben fissata e vede in testa Lewis Hamilton, che ha segnato il miglior tempo di 1.12.106. Secondo gradino ancora per Verstappen, che dista appena +0.059 dal campione della formula 1 inglese: completa il podio Bottas, mentre nella top five rientrano anche Leclerc e Vettel, sia pure a 3 decimi e 7 decimi allo stesso Hamilton. Chiudono infine la top ten Gasly, Hulkenberg, Magnussen, Raikkonen e Grosjean, con il ginevrino distante +1.237 allo stesso Hamilton Segnaliamo infine l’entrata in pista negli ultimi minuti di Sainz, che a quindi potuto mettere assieme i primi giri dopo lo stop subito al via della prima sessione di prove libere per un problema di natura elettrica alla sua McLaren. (agg Michela Colombo)

VERSTAPPEN INSIDIA HAMILTON

Continua il dominio Mercedes nella diretta Formula 1 delle prove libere FP1 a Montecarlo. Se qualcuno sperava che una pista completamente diversa da tutte le altre, come quella su cui si disputa il leggendario Gran Premio di Monaco, potesse modificare le gerarchie, al momento più che di speranza si dovrebbe parlare di illusione. Lewis Hamilton e Valtteri Bottas infatti si stanno alternando al comando con una bella lotta a colpi di giri veloci, che però è un duello esclusivamente interno al team anglo-tedesco. In prima posizione troviamo in questo momento il campione del Mondo inglese, dal momento che Hamilton ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’12”106, ma Bottas con la seconda Mercedes è staccato di soli 72 millesimi. Attenzione però all’inserimento di Max Verstappen, che è riuscito ad inserirsi nel fazzoletto di millesimi tra i due piloti di Stoccarda e si candida dunque a terzo incomodo, lasciando un po’ più indietro la Ferrari, che occupa il quarto posto con Charles Leclerc e il quinto con Sebastian Vettel: siamo solamente alla FP1 ma per Maranello è già scattato l’allarme, perché c’è da inseguire non solo le due Mercedes, ma pure Verstappen e la strada si fa di conseguenza tutta in salita. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BANDIERA NERA PER LA HAAS

Prosegue la Fp1 del Gp di Monaco 2019 della Formula 1 e proprio mentre si accendeva la battaglia per il tempo migliore sulla pista del principato ecco una comunicazione da parte delle federazione abbastanza anomala. Sono infatti state esposte le bandiere nere per le monoposto Haas, che da regolamento significano la squalifica, almeno in gara. In realtà pare che la direzione di gara le abbia presentate su richiesta dello stesso team con il preciso scopo di richiamare ai box entrambi i piloti, per risolvere alcuni problemi di comunicazione radio e telemetria: praticamente Grosjean e Magnussen stavano guidando al buio. Risolto il problema però si è di nuovo accesa la prima sessione di prove libere della Formula 1 per il Gp di Monaco 2019, con Verstappen che non ha esitato ad accedere parecchie luci viola con la sua Redbull, approfittando poi a circa metà della sessione di Fp1 di una certa tranquillità in pista. Intanto la classifica dei tempi di quesa prima prova libera per la Formula 1 ci ricorda il primo tempo di Hamilton con il crono di 1.12.932, seguito da Verstappen, Bottas, Kvyat, e Leclerc nella top five. Da segnalare che per ora l’unico nome che manca all’appello è quello di Carlos Sainz: lo spagnolo dopo un primo installation lap è tornato ai box e la sua McLaren è stata messa sui cavalletti dove è ancora. Pare che vi sia un problema alla batteria di difficile risoluzione e non è da escludere che per Sainz la Fp1 di Formula 1 sia già terminata. (Agg Michela Colombo)

MERCEDES SCATENATE

Ha preso il via la diretta Formula 1 delle prove libere FP1 a Montecarlo. Tutti in pista già al giovedì mattina per il Gran Premio di Monaco, come da tradizione, per il momento abbiamo assistito ai vari giri d’installazione per verificare che tutto sia a posto sulle monoposto, ma possiamo anche già segnalare i primi tempi. Subito in evidenza Valtteri Bottas, che stabilisce con il primo giro lanciato il miglior tempo in 1’15”489 e in seguito si è migliorato fino a 1’14”240, segno di una grande competitività fin da subito e del livello altissimo ormai raggiunto dal pilota finlandese della Mercedes. Lewis Hamilton è comunque in agguato, scavalcando poi il finlandese fissando il nuovo tempo di riferimento in 1’13”636, mentre ad inseguire troviamo le due Ferrari, con il padrone di casa Charles Leclerc davanti a Sebastian Vettel e attenzione pure a un Daniel Ricciardo arrembante con la Renault sulla pista dove vinse un anno fa, ma con la Red Bull, che è stato capace di inserirsi fra le due Ferrari. L’inizio della Mercedes è però impressionante: Hamilton precede Bottas di pochi centesimi, tutti gli altri inseguono a un secondo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI VA IN PISTA

Si accende la Fp1 della Formula 1 per il Gp di Monaco 2019: solo pochi istanti e i semafori verdi daranno il via alla prima sessione di prove libere per la prova del Mondiale nelle strette strade del principato. Ecco quindi che naturalmente il primo nome da tenere d’occhio non può che essere il padrone di casa Charles Leclerc, che quindi in questo fine settimana avrà oggi una motivazione in più per dare il massimo con la Ferrari. Certo poi questa sarà la prima volta per Leclerc vestito di rosso sulle strade di casa: la pressione sulle sue spalle sarà tantissima, anche perchè finora la Rossa ha raccolto davvero poche soddisfazioni in questo avvio della stagione di Formula 1. Sulla carta poi la Ferrari non pare neppure favorita al Gp di Monaco 2019 per le stesse caratteristiche di tracciato e della Sf90. Vedremo però che cosa ci dirà il circuito cittadino di Montecarlo in questa prima sessione di prove per la formula 1: la Fp1 del Gp di Monaco 2019 sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

SI RICORDA NIKI LAUDA

Ci avviciniamo al via della Fp1, la prima sessione di prove libere per la formula 1 al Gp di Monaco 2019, ma sulle strade del principato l’umore non è certo allegro. Come è noto solo pochi giorni fa è scomparso Niki Lauda, campionissimo della Formula 1 e negli ultimi anni pure presidente onorario della Mercedes: nel paddock quindi c’è una certa naturale mestizia per la perdita di un punto di riferimento, di un campione e per molti pure un grande amico. La Formula 1 e il suo Circus però devono andare avanti, ma in occasione del Gp di Monaco 2019 non manca il ricordo del pilota austriaco. Oltre alle espressioni di cordiglio emerse durante la classica conferenza stampa piloti di anticipo, ecco che per esempio la Mercedes, oggi in Fp1 si presenterà con una nuova livrea. Sulla W10 di Hamilton e Bottas infatti figurerà un adesivo con scritto “Danke Niki” sul muso, oltre a una stella rossa tra quelle d’argento presenti sul fianco. (Agg Michela Colombo)

SI VOLA A MONTECARLO

La Formula 1 torna in diretta già oggi giovedì 23 maggio 2019 per le prove libere, Fp1 ed Fp2 del Gran premio di Monaco 2019, uno degli appuntamenti più attesi del mondiale e che vedrà le monoposto sfrecciare per le strette stradine di Montecarlo. Ricordiamo quindi subito gli orari in cui la formula 1 sarà in diretta dal Principato per questo sesto appuntamento del mondiale, che da tradizione, vede lo svolgimento delle prime prove libere nella giornata di giovedì, cosa che invece non avviene in tutti gli altri appuntamenti del campionato di F1. Come è poi ben noto, dopo la prova a Barcellona, la Formula 1 sta facendo tappa in Europa: di conseguenza non vi saranno problemi di orari con l’Italia anche in questo fine settimana. Ecco quindi che da programma ufficiale, oggi giovedi 23 maggio la Fp1 del Gp di Monaco 2019 avrà inizio alle ore 11.00 e durerà come di consueto 90 minuti, al termine dei quali sventolerà la bandiera a scacchi. Dovremo quindi come al solito attendere il pomeriggio per assistere alla seconda sessione di prove libere, la Fp2, di solito più significativa, perchè si disputerà sostanzialmente allo stesso ora di qualifiche e gara. Da calendario infatti la Formula 1 sarà in diretta da Montecarlo alle ore 15.00 e la sessione terminerà non prima delle ore 16.30. Da segnalare poi la particolare importanza di queste sessioni di prove libere per il Gp di Monaco 2019: il tracciato molto stretto non permette alcun errore per il pilota che aspira alla vittoria, per cui sarà necessario presentarsi agli appuntamenti caldi di sabato e domenica con il miglior set up possibile.

DIRETTA TV E STREAMING VIDEO FORMULA 1 GP MONACO 2019

Le prove libere FP1 e FP2 di Formula 1 del Gran Premio di Monaco 2019 saranno trasmesse come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che per la settima stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della Formula 1 e garantirà anche lo streaming della Formula 1 tramite Sky Go. Le sessioni del venerdì saranno visibili solo su Sky, in chiaro qualifiche e gara nei prossimi giorni non saranno ancora una volta visibili in tempo reale: gli appassionati non abbonati non avranno oggi immagini su Tv8, ma ora vediamo dunque che cosa ci attenderà in questa giornata a Montecarlo, una delle mete più classiche e glamour per il Mondiale di Formula 1.

DIRETTA FORMULA 1 GP MONACO 2019: I PROTAGONISTI

In attesa di scoprire che emozioni ci regaleranno le prime sessioni di prove libere per la Formula 1, in diretta da Montecarlo, andiamo a ricordare quali saranno i nomi più attesi di questo weekend, tra i più cari a tutti gli appassionati della formula 1 data la particolarità della prova cittadina nel Principato, la sua storia e il glamour che questo banco di prova ogni volta si circonda. Se consideriamo i risultati raccolti in questo avvio di stagione di Formula 1 ecco che i nomi più attesi nelle strade del Principato non possono che essere quelli dei due piloti Mercedes Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, che si sono sempre divisi i primi due gradini del podio fino ad oggi. Sia il campione del mondo che il compagno finlandese però non hanno registrato negli anni un gran feeling con le strade del Principato, benchè le Mercedes rimangano qui vetture competitive. Va poi aggiunto che non sempre per vincere il Gp di Monaco basta partire dalla prima posizione, benchè il tracciato non lasci certo gran spazio a sorpassi e battaglie. Un incidente, un guaio ai box o anche solo la pioggia possono capovolgere completamente la situazione: la sorte qui è volubile e un colpo di scena è sempre dietro l’angolo. E’ proprio nel colpo di fortuna che poi sperano le Ferrari: sulla carta la Sf90, che pure ha dato buoni risultati nei test del Montmelò, non è certo la vettura favorita, date le sue difficoltà nell’affrontare curve lente e medio lente. La sorte però potrebbe baciare comunque le rosse e specialmente quella di Charles Leclerc, padrone di casa. il monegasco di certo vorrà far impazzire di gioia il proprio foltissimo pubblico. Già oggi però potrebbero esserci sorprese: chissà chi sarà la star sulle strade del principato in questo fine settimana. Adesso mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Monaco 2019 a Montecarlo sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA