Diretta Test Formula 1 Barcellona 2019/ Bottas il migliore della 1^ giornata

- Mauro Mantegazza

Diretta test Formula 1 Barcellona 2019: info streaming video e tv, orari, classifica della prima di due giornate di prove al Montmelò con la Ferrari di rincorsa

ferrari sf90 leclerc facebook
Diretta Formula 1, Gp Monaco 2019: la Ferrari di Charles Leclerc (Foto Facebook, Scuderia Ferrari)

Sventola la bandiera a scacchi che chiude la prima giornata di test per la Formula 1 a Barcellona: facciamo quindi il punto su quanto è successo alla pista del Montmelò, dove però sono state parecchie le interruzioni e le bandiere rosse e per fortuna tutte senza grandi conseguenze. Ecco infatti che dopo l’incidente occorso a Ilott pure Gasly ha terminato anticipatamente i test, visto che la sua Red bull si è fermata senza alcun apparente motivo nel rettilineo del tracciato spagnolo. Nonostante gli stop comunque quasi tutte le scuderie sono riuscite a completare con successo il proprio programma di lavoro diversi piloti di formula 1 hanno pure approfittato degli ultimi istanti per effettuare in time attack che ha modificato la classifica finale. Ecco quindi che lista dei tempi finale vede in testa Valtteri Bottas con il tempo di 1.15.511 e ben 110 giri messi a bilancio per la Mercedes: dietro al finlandese completano il podio Leclerc (che si è migliorato portandosi sul 1.16.933) e Kvyat. E’ stato quindi una giornata di test per la Formula 1 a Barcellona completamente dominata dalla W10 del finlandese, il migliore sul passo gara, giro veloce e pure come numero di giri. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE I TEST FORMULA 1 BARCELLONA

Dobbiamo purtroppo dire che non sarà disponibile una diretta tv per seguire la giornata dei test Formula 1 sul circuito del Montmelò a Barcellona, che durerà dalle ore 9.00 alle 18.00 ma non sarà coperta da Sky, nemmeno in diretta streaming video. Punti di riferimento preziosi saranno dunque i vari profili social delle scuderie, di solito molto attivi e anche divertenti nelle giornate dei test.

ILOTT SI FERMA

Mancano poco meno di due ore alla bandiera a scacchi chi chiuderà la prima giornata di test per la formula 1 a Barcellona e va detto che finora questa sessione pomeridiana si è rivelata abbastanza movimentata. A renderla tale però non è stata una lotta per il giro più veloce ma un incidente occorso a Callum Ilott sull’Alfa romeo Sauber: il giovane talento è infatti andato a sbattere contro le barriere in curva 3 rimediando parecchi danni, tanto che si dubita di vedere ancora in pista la monoposto italovizzera. Intanto una volta ripristinata la bandiera verde ecco che in pista al Montmelò si sono fatti presto vedere sia Bottas per la Mercedes che Norris sulla McLaren che pure sta mettendo ora a segno diversi giri cronometrati: il pilota inglese4 è però ben lontano dal bissare i risultati del finlandese con la W10. (agg Michela Colombo)

AL VIA LA SESSIONE POMERIDIANA

Si riprende a correre al Montmelò: prende il via infatti la sessione pomeridiana della prima giornata di test per la formula 1 a Barcellona. Di fatto però è ancora tutto fermo nel circuito spagnolo: come al solito ci vorrà ancora un poco perché i protagonisti della Formula 1 facciano capolino dai box, una volta terminati i veri meeting tra tecnici e piloti per valutare i risultati ottenuti questa mattina. Ecco che parlando proprio di questi non possiamo non fissare la nostra attenzione su quanto fatto da Valtteri Bottas oggi su Mercedes. Il pilota finlandese è infatti stato non solo il migliore in pista nella classifica dei tempi ma pure uno dei maggiori stakanovisti: la sua W10 ha toccato il primo tempo di 1.16.525 (l’unico a infrangere il muro dell’1.17) ma pure ha registrato 69 giri. Più di lui ha fatto solo Gasly con 77 giri sulla sua Redbull: il francese ha pure registrato il quarto tempo della mattinata. Secondo gradino del podio per Leclerc che pure ha trovato il tempo migliore con le stesse C2 di Bottas: il monegasco però si ferma a 1.17.322 come tempo. Vedremo che cosa ci riserverà questa sessione pomeridiana: si parte! (agg Michela Colombo)

BOTTAS IL PIU’ VELOCE

Ferve il lavoro in pista al Montmelò, anche se tra poco meno di una mezz’oretta i test per la formula 1 a Barcellona di fatto subiranno una sosta per la pausa pranzo: vediamo quindi che cosa si è raccolto finora all’asfalto spagnolo. Come ricordato prima oggi Vettel come Sainz sono al servizio della Pirelli, per cui stanno facendo un programma a parte: sta invece spingendo sul pedale dell’acceleratore il compagno del tedesco alla Rossa Charles Leclerc. Il monegasco pur girando parecchio, si è messo in luce pure nella classifica dei tempi, dove ora a fianco al suo nome vediamo il crono di 1.17.483. Meglio del ferrarista ha fatto però Bottas , che pure ha provato diverse tipologie di rastelli per controllare l’aerodinamicità della sua W10 e provato mescole differenti. Il finlandese della Mercedes infatti proprio negli ultimi minuti ha messo di fila parecchi giri importanti, riuscendo pure a infrangere il muro del 1.17. unico finora: la classifica ci ricorda come sue tempo migliore il crono di 1.16.525. Da segnalare poi una notizia che non riguarda la giornata di test per la formula 1 a Barcellona ma che interessa comunque i protagonisti del circus: dal 2020n e per i successivi 3 anni verrà inserito nel calendario il Gp d’Olanda a Zandvoort, che prenderà il posto della prova spagnola al Montmelò. (agg Michela Colombo)

SEMAFORO VERDE

Abbiamo già superato la prima ora di test per la formula 1 a Barcellona e il lavoro in pista al Montmelò procede secondo i binari prestabiliti. Ecco quindi che a Ferrari di Vettel e la Racing point di Sainz sono già da tempo entrati in pista al servizio della Pirelli ed entrambe le monoposto oggi montano gomme non marchiate. Gli altri protagonisti dei test per la formula 1 a Barcellona invece sono scesi in pista per effettuare i primi installation lap e a dir il vero ben pochi si sono fatti vedere nella classifica dei tempi. Ecco dunque che i primi tempi di riferimento sono stati segnati da Leclerc, che ha fermato il cronometro sull’1,18.381, ponendosi appena davanti a Vettel (il quale però non si concentrerà sullo sviluppo della Rossa quando sulle gomme montate). Poco dopo comunque è stato Gasly su Redbull ad abbassare il tempo di riferimento trovando il crono di 1.18.284: attenzione poi pure alla Mercedes di Bottas, che sta già accumulando parecchi giri senza però ricercare il tempo veloce. (agg Michela Colombo)

SEMAFORO VERDE

Sta cominciando in questi minuti la giornata di test Formula 1 a Barcellona. Le scuderie gireranno oggi e poi anche domani al Montmelò con diverse finalità: ad esempio i rookie test permetteranno a diversi giovani di mettersi in luce, ad esempio Antonio Fuoco al volante della Ferrari. Contemporaneamente ci sono anche i test organizzati da Pirelli sulle gomme da 18″, che verranno introdotte a partire dalla stagione 2021 di Formula 1. Nei giorni scorsi è arrivata la notizia che la Ferrari non prenderà parte a questa sezione del lavoro: quella della scuderia di Maranello è stata una scelta volontaria, dal momento che tutti i team sono stati invitati a partecipare, ma il team principal Mattia Binotto ha confermato che la Ferrari non lavorerà sulle gomme 2021. A testare le gomme da 18″ saranno dunque solamente Mercedes, Renault e McLaren: queste scuderie hanno accettato di preparare un muletto basato sulla vettura del 2018 opportunamente modificato per accomodare le nuove coperture. La Red Bull ha dovuto rinunciare per via dell’interruzione alla fine dello scorso anno del rapporto di lunga data con la Renault, la Ferrari invece evidentemente ha preferito concentrarsi su altre esigenze. Adesso però si va in pista: la parola al cronometro! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI TORNA AL MONTMELO’

Interessante giornata di test Formula 1 a Barcellona oggi, martedì 14 maggio. Le varie scuderie torneranno in pista sul circuito del Montmelò, dove domenica abbiamo assistito a un Gran Premio che ha registrato la quinta doppietta Mercedes su altrettante gare stagionali. Insomma, la Formula 1 sembra vivere un anno caratterizzato solamente dal possibile duello interno fra Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, se non altro con il finlandese in grado di dare fastidio al più titolato compagno di squadra. Per la Ferrari rischia di essere già troppo tardi: a questo punto ogni occasione va colta, anche questi due giorni di test a Barcellona oggi e domani perché di certo bisognerà lavorare duramente sulla SF90 per pensare di essere competitivi con la Mercedes. Da notare che i test Formula 1 Barcellona vedranno in pista molti giovani, di conseguenza questa è una bella opportunità di mettersi in mostra per i talenti della Formula 1 di domani, ad esempio Antonio Fuoco che guiderà proprio per la Ferrari nei rookie test.

TEST FORMULA 1 BARCELLONA: DURO LAVORO PER LA FERRARI

I test Formula 1 a Barcellona saranno importanti anche se la stagione sembra già nettamente indirizzata. La Ferrari di certo non può perdere altro terreno dalla Mercedes: c’è una bella differenza tra un Mondiale comunque all’altezza (anche se il titolo sembra già andato) e un monologo delle Frecce d’Argento, per ora impressionanti con cinque doppiette su altrettanti Gran Premi disputati, che fanno molto McLaren 1988, tanto per fare un paragone glorioso – in realtà nessuno mai aveva fatto cinque doppiette su cinque ad inizio stagione. Per la Ferrari c’è da scacciare lo spettro del 2016, unica stagione senza vittorie dal 1994 in poi. Inoltre, il terzo posto di Max Verstappen nella gara di domenica sembra annunciare che l’unico vero duello in Formula 1 quest’anno potrebbe essere per il ruolo di seconda forza tra Ferrari e Red Bull. Le ‘lattine’ pagano un Pierre Gasly non all’altezza degli altri big, ma Verstappen è terzo nella classifica Piloti. Si parla tanto dei giochi di squadra e del rapporto Vettel-Leclerc, ma andando avanti così rischia di essere una triste lotta interna per posizioni di rincalzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA