Formula 1, Gp Spagna 2019/ Larini: Mercedes sempre favorita e Hamilton… (esclusiva)

- int. Nicola Larini

Formula 1, Gp di Spagna 2019: intervista esclusiva a Nicola Larini sulla quinta prova del Mondiale di F1, in programma questo fine settimana a Barcellona.

lewis hamilton festa formula 1
Diretta Formula 1, Gp Canada: Lewis Hamilton (LaPresse)

Ci avviciniamo a un nuovo fine settimana tutto dedicato alla Formula 1 e in vista del Gp di Spagna 2019 gli appassionati si chiedono chi mai potrà fermare la Mercedes. Anche a Barcellona infatti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas paiono i i favoriti d’obbligo, specie dopo la quarta doppietta della stagione realizzata a Baku pochi giorni fa: classifica alla mano si può davvero dire che la lotta per il mondiale pare cosa esclusivamente loro. Cercherà però di frenare il dominio Mercedes la Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc, oltre che la Red Bull di Verstappen, che però pare dover fare ancora il vero salto di qualità. In ogni caso questa domenica si accenderà un Gp di Spagna ricco di emozioni, dove speriamo che la Ferrari possa regalarci la vittoria. Per presentare il Gp di Spagna 2019 di Formula 1 abbiamo sentito l’ex pilota di F1 Nicola Larini: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Come vede questo Gran Premio di Spagna? Non credo che possano esserci novità rispetto agli scorsi Gran Premi e tutto dovrebbe andare secondo le previsioni con la Mercedes favorita.

La Mercedes resta più forte: dove sta la sua grande superiorità tecnica? Penso che la Formula 1 vada a cicli, c’era stata la Red Bull, ora c’è la Mercedes che è la migliore. Si può leggere così la situazione attuale.

Bottas potrebbe strappare il titolo a Hamilton? Bisogna dire che Hamilton dovrebbe vincere il titolo ma dovrà stare attento a Bottas, non dovrà assolutamente sottovalutarlo per evitare spiacevoli sorprese!

Bottas, Raikkonen e Rosberg: perchè la Finlandia ha espresso così grandi campioni nella storia della Formula 1? In effetti una spiegazione razionale non la trovo. Bisogna dire però che pur non avendo avuto tanti piloti in Formula 1 la Finlandia ne ha espressi pochi ma veramente forti, di grande talento!

La Ferrari pare in difficoltà: pensa che ci possa essere un miglioramento a Barcellona? No, sinceramente visto come stanno andando le cose non mi aspetto una cosa del genere.

Cosa manca a Leclerc per diventare un vero campione? Si può tranquillamente dire che Leclerc è sulla buona strada per diventare un grande pilota. Le premesse perchè questo succeda ci sono tutte!

Red Bull e Verstappen potrebbero finalmente vincere in Spagna? La Red Bull non è ancora in grado di vincere, il motore Honda non è ancora così competitivo.

Monza in Formula 1 fino al 2024: una cosa molto positiva. Direi di sì, una cosa buona per tutta la Formula 1, l’automobilismo italiano, considerato poi che nel 2021 Il Gran Premio d’Italia festeggerà il centenario del suo primo Gran Premio (disputato a Montichiari, il 4 settembre 1921, ndr)

Quali sono le caratteristiche tecniche del circuito di Montmelò? E’ un circuito veloce, ideale per le monoposto costruite bene, dove conta molto l’aerodinamica e il valore dei piloti.

L’8 maggio scorso è stato l’anniversario della morte di Gilles Villeneuve. Perchè il pilota canadese è rimasto così nel cuore di tutti i ferraristi, degli appassionati di Formula 1? Penso che Villeneuve fosse un pilota fuori dagli schemi, rappresentava la velocità. Anche per questo è rimasto così nel cuore di tutti i ferraristi, di tutti gli appassionati di Formula 1 anche a tanti anni di distanza…

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA