PAGELLE/ Inter-Parma (5-2): i voti, la cronaca e il tabellino (quattoridicesima giornata)

- La Redazione

L’Inter torna a vincere dopo un mese in campionato, rifilando 5 gol al Parma

Benitez_R375_30ago10
Rafa Benitez, allenatore Inter (Foto Ansa)

L’Inter torna a vincere dopo un mese in campionato, rifilando 5 gol al Parma. Protagonista del match Dejan Stankovic, autore di una tripletta. A nulla è servita la doppietta dell’ex di lusso Hernan Crespo. A San Siro l’anticipo di mezzogiorno è un’autentica girandola di emozioni.

La squadra di Benitez inizia malissimo e dopo 2 minuti è già sotto: cross di Angelo dalla destra, zampata di Crespo in anticipo su portiere e difensore e palla in rete. Il classico gol dell’ex. Il Parma fa il bello e il cattivo tempo per un quarto d’ora buono: Candreva chiama Castellazzi alla respinta di pugni con un gran tiro da fuori. L’Inter sembra allo sbando, ma stavolta la buona sorte sorride ai nerazzurri. Al 19’ un tiro di Stankovic dai 25 metri va a sbattere sul fianco di Lucarelli spiazzando Mirante: 1-1. Passa un minuto e il serbo fa doppietta. Bello spunto di Biabany sulla destra, assist per Stankovic, destro secco dal limite e 2-1. Anche qui però c’è una deviazione decisiva: quella dello sfortunato Antonelli. Al 23’ i nerazzurri vanno addirittura sul 3-1: angolo di Sneijder, Biabany spizza di testa e serve Cambiasso che da due passi trova il gol. Il Parma è frastornato: ha giocato meglio per 15 minuti su 25 ed è sotto di due reti. La squadra di Benitez sembra controllare bene la situazione, ma un rimpallo Materazzi-Gobbi lancia Crespo solo davanti a Castellazzi: il bomber argentino non si fa pregare e accorcia le distanze. Sul finire del tempo i ducali sfiorano anche il pareggio, ma il portiere nerazzurro si supera sulla zuccata di Crespo.

Dopo l’intervallo il copione non cambia: Parma in avanti, Inter in contropiede. Crespo si mangia un gol fatto davanti a Castellazzi, poi Angelo fa venire i brividi al popolo nerazzurro cogliendo il palo a portiere battuto. Al 27’ della ripresa però, i ducali fanno patatrac: su un cross innocuo, Mirante fallisce la presa, la difesa si impappina e Thiago Motta (al ritorno in campo dopo mesi di assenza) è lesto ad approfittarne. Il Parma reagisce: cross di Antonelli, testa di Crespo, palla sulla traversa. I gialloblu non sono certo fortunati. Tre minuti dopo Stankovic chiude la pratica con una conclusione chirurgica dai 16 metri. Nel finale c’è spazio per un’altra paratona di Castellazzi su Paletta, mentre Pandev si divora una colossale palla gol a porta sguarnita. Finisce 5-2, l’Inter sale a 23 punti, a meno 7 dal Milan capolista. Il Parma resta a quota 15 e rischia di essere risucchiato nelle zone calde della classifica.

 

INTER-PARMA 5-2

 

PRIMO TEMPO 3-2

 

MARCATORI: Crespo (P) al 4′, Stankovic al 18′ e al 19′, Cambiasso al 23′, Crespo (P) al 36′ p.t; Thiago Motta al 23′, Stankovic al 30′ s.t.

 

INTER (4-2-3-1): Castellazzi; Cordoba, Lucio, Materazzi, Zanetti; Stankovic (33’st Nwankwo), Cambiasso; Santon (1’st Natalino), Sneijder, Biabiany (22’st Motta); Pandev. (Orlandoni, Benedetti, Biraghi, Alibec). All. Benitez.

 

PARMA (4-3-3): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli, Antonelli; Candreva, Dzemaili, Gobbi (1’st Valiani); Giovinco (27’st Bojinov), Crespo, Angelo (46’st Ze Eduardo). (Pavarini, Dellafiore, Pisano, Paci). All. Marino.

 

ARBITRO: Giannoccaro di Lecce.

 

NOTE: Nessun ammonito. Angoli 6-5 per il Parma. Recupero: 0′-2′.

 

 

Pagelle:

 

CASTELLAZZI 7 Dimostra gran riflessi su Crespo e Paletta
CORDOBA 5,5 Inizia a destra, poi va a sinistra. Non brillantissimo
LUCIO 6 Il migliore della traballante retroguardia nerazzurra
MATERAZZI 5 Crespo gli fa vedere i sorci verdi per 75 minuti buoni
ZANETTI 5,5 Soffre Angelo, poi Benitez lo sposta in avanti, ma il Capitano non è in gran forma
CAMBIASSO 6,5 Firma il terzo gol e tiene su la baracca nei momenti di difficoltà
STANKOVIC 8 Quando carica il destro sembra abbia la carabina nei piedi. Tre reti: si porta a casa il pallone. Uomo del match
NWANKO s.v.
SNEIJDER 6 A intermittenza, come gli succede spesso ultimamente
BIABANY 7 Mette lo zampino in 2 dei 5 gol e sulla destra viaggia che è un piacere
THIAGO MOTTA 7 Chi si rivede! I tifosi dell’Inter quasi lo avevano dimenticato, lui rinfresca loro la memoria timbrando il 4-2
SANTON 6 Non è al meglio e si vede. Ma dalle sue parti il Parma non combina granchè
NATALINO 6,5 Il ragazzino della Primavera non si fa spaventare da San Siro: prova di coraggio e sostanza
PANDEV 6 Si sacrifica, lotta. Ma la porta non la vede proprio in questo periodo
ALL: BENITEZ 6,5 Cosa è cambiato in una settimana? I maligni dicono il fondo schiena. Ma intanto sono già due successi di fila e la luce si intravede alla fine del tunnel

 

 

PARMA:

 

MIRANTE 5 Pasticcia sul quarto gol
ZACCARDO 5,5 Non spinge come dovrebbe. Sulla sua fascia l’Inter non è pericolosa
PALETTA 5,5 Spigoloso, impreciso
LUCARELLI 5,5 Vedi il compagno di reparto
ANTONELLI 5 Biabany lo asfalta nel primo tempo. Nella ripresa combina qualcosa, ma ormai è tardi
CANDREVA 6,5 Detta bene i tempi a centrocampo
DZEMAILI 5,5 Parte bene, ma cala alla distanza
GOBBI 5,5 Non attacca e non difende a dovere
VALIANI 5,5 Prova a dare un po’ più di vivacità al centrocampo: compito svolto a metà
GIOVINCO 5,5 L’inizio è di quelli scoppiettanti. Scompare nella ripresa BOJINOV 6 Entra a giochi ormai fatti
ANGELO 6,5 Brucia Zanetti in avvio e crea grattacapi a Cordoba per il resto della gara
ZE EDUARDO s.v.
CRESPO 7,5 Bomber di razza: non perdona gli ex compagni. Fosse per lui, il Parma uscirebbe da San Siro con qualche punto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori