CALCIOMERCATO/ Inter, Moratti: Mourinho scappato dalla finestra per affetto

Il patron nerazzurro ha parlato del rapporto con il tecnico portoghese e del discusso addio dopo la finale di Champions

30.12.2010 - La Redazione
moratti_massimo_felice_R400_5ott10
Moratti patron nerazzurro (Foto Ansa)

Ieri il neo tecnico Leonardo durante la presentazione ha dichiarato di aver chiamato Mourinho perchè all’Inter devi obbligatoriamente passare da lui per capire bene l’ambiente nerazzurro. Parole che forse il predecessore Benitez non ha inteso bene o forse non ha mai voluto capire perchè Mourinho ha dato tanto all’Inter e viceversa. Un rapporto raccontato e confermato anche dal presidente Massimo Moratti durante lo speciale di Sky Sport 24, in cui il numero uno della società nerazzurra ha parlato tra le varie cose dello Special One: “Qualche giorno fa rileggevo i messaggi che ci siamo scambiati in questi due anni con Mourinho e vedevo quanto dialogo ci fosse tra noi due soprattutto attraverso i messaggi”.

Moratti ha poi rivelato particolari dell’addio del portoghese: “Io l’avevo capito già da un po’, era una cosa naturale, perchè lui aveva l’ambizione di dimostrare di essere bravo anche da altre parti. Lui è andato via dalla finestra, cioè dal campo di gioco (la finale Champions League contro il Bayern Monaco, n.d.r.) proprio perchè non voleva dirmelo perchè sarebbe stato un dispiacere per entrambi”.

Il presidente nerazzurro non ha voluto fermare lo Special One prima della finale: "Non volevo rovinare quella tensione che trasmetteva per vincere, non volevo essere un problema". Il 2010 per l’Inter è stato un anno trionfale, da 10 in pagella, ma non per il presidente Moratti che nel finale indirettamente manda un messaggio a Benitez: "Se avessimo vinto a Montecarlo sarebbe stato da dieci in pagella, per questo do un nove e mezzo alla squadra".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori