DIRETTA/ Inter-Cesena (3-2 p.t.): segui e commenta la partita li ve in tempo reale

- La Redazione

Inter-Cesena è davvero una altalena di emozioni

Leonardo_Mourinho_r400
Leonardo e il suo mentore José Mourinho (Foto: Ansa)

Inter-Cesena è davvero una altalena di emozioni. Alla fine dei primi 45 minuti di gioco l’Inter è in vantaggio per 3-2 sul Cesena, ma c’è da giurarci che ne vedremo delle belle. Partita dai due volti. Nel primo quarto d’ora comandano i nerazzurri, mentre il Cesena si arrocca dietro. I romagnoli però commettono qualche ingenuità difensiva. Contro i campioni del mondo è un peccato mortale e infatti ecco che in 2 minuti, tra il 14simo e il 16esimo, la squadra di Leonardo va sul 2-0. Il primo gol è frutto di un’azione arrembante sull’asse Milito-Eto’o, con il camerunense che quasi sradica il pallone al compagno per depositarlo all’angolino destro della porta difesa da Antonioli. Il 2-0 è invece una bellissima combinazione Eto’o- Pandev finalizzata al meglio da Milito con il tocco a porta vuota da pochi passi. Certo, la dormita di Banlouane che tiene in gioco tutti è da matita blu, ma l’azione merita gli applausi.

Partita finita? Alzi la mano chi avrebbe risposto di no. E invece il Cesena non demorde. L’Inter perde Milito per un fastidio muscolare (dentro Biabiany) e si spegne. I romagnoli guadagnano campo. Un cross di Ceccarelli al 23’ pesca Bogdani in area, l’albanese ha il tempo di stoppare, mirare e battere Castellazzi. I nerazzurri vanno in panico. Al 29’ grande giocata di Jimenez che serve in lob Giaccherini. Tocco al volo del piccolo genietto del Cesena e incredibile pareggio.

Un minuto dopo altra occasione per gli ospiti, con Giaccherini lanciato a rete fermato da una segnalazione dubbia del guardalinee. Per un quarto d’ora la partita fila sui binari dell’equilibrio. Ma proprio al 46’ Maicon pennella dalla destra un pallone con il contagiri per la testa di Chivu, che ringrazia e batte Antonioli per la terza volta. All’intervallo si va con il punteggio di 3-2, ma, vista l’intraprendenza del Cesena e le amnesie di qualche campione nerazzurro, occhio a considerare chiusa la gara.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori