DIRETTA/ Inter-Cesena (Serie A): segui e commenta la partita li ve in tempo reale

- La Redazione

Inter-Cesena è il primo jolly a disposizione di Leonardo per cercare di rosicchiare punti preziosi ai cugini in vetta alla classifica

Leonardo_Mourinho_r400
Leonardo e il suo mentore José Mourinho (Foto: Ansa)

Inter-Cesena è il primo jolly a disposizione di Leonardo per cercare di rosicchiare punti preziosi ai cugini in vetta alla classifica. La “remontada” l’aspettano tutti dalle parti di Appiano e l’Inter è caricatissima. “Come Ayrton Senna – ha dichiarato Leo – che anche se partiva in 25ma posizione gareggiava per vincere”. All’Inter basterà molto meno per fortuna dei nerazzurri, ma il Cesena di certo non vorrà essere solo vittima sacrificale dell’ennesimo film a lieto fine nerazzurro. I romagnoli fermi a quota 19 punti devono staccare la zona retrocessione e agganciare il treno delle squadre a 22 per giocarsi le possibilità di salvezza. Difficile, ma impossibile non provarci.

L’Inter di Leo si presenta a San Siro con un paio di innesti importanti in formazione, Ranocchia – che debutta da titolare in campionato – e Mariga. L’indisponibilità di Thiago Motta a centrocampo apre le porte al kenyota dopo la convincente prestazione in Coppa Italia, mentre per Ranocchia è l’occasione – giocando una partita convincente – di recuperare dopo l’inciampo contro il Genoa. Forse una emotività non gestita al meglio, ma la classe c’è e si vede, oggi la prima prova d’appello apre grandi possibilità al giovane difensore. In porta confermatissimo Castellazzi nel 4-3-1-2 di Leonardo, che in difesa dovrebbe schierare Maicon, Lucio, Ranocchia (appunto) e Chivu. A centrocampo Zanetti, Cambiasso, Mariga e Stankovic dietro al tandem che pare ritrovato Milito ed Eto’o.

Il Cesena di Ficcadenti non rinuncia alle tre punte e cerca di aggredire l’Inter per far male nei primi minuti, poi chissà. Nagatomo indisponibile è la sola pecca per i romagnoli che possono contare su tutti gli effettivi. Bogdani pare preferito a Budan ma le carte sono piuttosto coperte. Ficcadenti dovrebbe schierare quindi Antonioli in porta, Lauro, Von Bergen, Pellegrino e Ceccarelli in difesa, Sammarco, Colucci, Caserta a centrocampo e Giaccherini, Bogdani e Malonga in avanti. Per Ficcadenti, tuttavia, l’unica cosa che il Cesena dovrà fare è essere “perfetti”: “Correre più dell’Inter, impossibile pensare di rinchiuderci in difesa, sarebbe una sconfitta certa. Servirà la perfezione per avere ragione dei nerazzurri” ha chiosato il Mister. Vedremo se i suoi ragazzi ce la faranno, Inter-Cesena sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori