CALCIOMERCATO INTER-JUVENTUS / Pazzini, Puzzolo (agente Fifa): Garrone è sempre stato chiaro

- La Redazione

Davanti a una grande offerta non si può dire di no

pazzini_contento_R375x255_25apr10
Pazzini vicinissimo ai nerazzurri (Foto Ansa)

Giampaolo Pazzini è un giocatore dell’Inter. La trattativa per portare il bomber della Sampdoria all’Inter è ormai cosa fatta, il giocatore ha firmato un contratto con i nerazzurri fino al 2015. Un affare nato pochi giorni fa, dettato soprattutto dall’esigenza dei nerazzurri di acquistare un attaccante per rinforzare la rosa a disposizione di Leonardo, rimasto con i soli Eto’o e Pandev nei due match contro Udinese in campionato e Napoli in Coppa Italia. Milito infatti non dà ampie garanzie dal punto di vista fisico, nonostante l’argentino sia già in fase di recupero.

La trattativa Pazzini-Inter ha sorpreso un po’ tutti gli addetti ai lavori, visto che in passato (non troppo recente) il presidente della Sampdoria Riccardo Garrone aveva rifiutato le offerte della Juventus per il bomber blucerchiato. Cosa è cambiato? Abbiamo chiesto una riflessione all’agente Fifa Vanni Puzzolo, procuratore tra gli altri di Matteo Brighi, che ha dichiarato:

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DI INTER, JUVENTUS E PAZZINI

"Onestamente non avrei mai immaginato l’arrivo all’Inter di Pazzini, ma non mi sorprende più nulla perchè il mercato ha sempre regalato questi colpi a sensazione". Puzzolo ha poi parlato delle strategie di Garrone e del no alle offerte bianconere proprio per il "Pazzo": "Bisogna chiarire alcune cose, la Juventus aveva appena speso soldi per Quagliarella e non penso avesse a disposizione la somma per acquistare Pazzini. Il presidente Garrone è sempre stato chiaro, Pazzini sarebbe stato venduto solo dinanzi a una grande offerta. La Sampdoria non dimentichiamo ha acquistato in poco tempo Macheda e Maccarone, anche questo ha influito sulla scelta di cedere Pazzini, chiudendo un capitolo e aprendone un altro".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori