INTER CHIEVO/ Probabili formazioni e aggiornamenti alla vigilia (ottava giornata di Serie A)

- La Redazione

A San Siro contro i veronesi per iniziare la missione risalita. La squadra di Ranieri vuole rialzarsi dopo la caduta di Catania, ma occhio ad un Chievo che si esalta con le grandi…

wesley_sneijder_r400
Wesley Sneijder (foto Ansa)

La classifica fa spavento. Penultimo posto, in coabitazione. E il baratro dell’ultima posizione è lì dietro, appena due punti più giù. Per l’Inter è uno scenario da incubo e il bello (anzi il brutto) è che è realtà. La scoppola di Catania brucia ancora, anche se la Champions – vittoria contro il Lille – ha detto che i nerazzurri hanno tutti i mezzi per rifarsi. E ritornare ai quartieri alti. E’ questa la missione del gruppo Ranieri, chiamata a ricevere in quel di San Siro l’ostico Chievo di Mimmo Di Carlo. Altri passi falsi non se ne possono fare. La Beneamata è avvertita, e anche gli avversari. Ranieri deve fare a meno di tanti giocator, tra cui spiccano i nomi di Forlan, Ranocchia e Samuel. Contro i veronesi toccherà ancora a Wesley Sneijder illuminare la manovra, con Milito e Zarate – duo tutto argentino – incaricato di tramutare in oro le intuizioni dell’olandesino volante. In mediana dovrebbero esserci Zanetti, Stankovic e Obi. Turno di riposo, dunque, per Cambiasso e Pazzini, dopo le fatiche europee. In difesa Chivu – che radiomercato dà vicino al Napoli per gennaio – tornerà finalmente all’amato ruolo di centrale, con Lucio al fianco, e Maicon e Nagatomo come cursori esterni. Confermato Julio Cesar a guardia dei pali. Di Carlo risponderà con un modulo speculare – 4-3-1-2 – con Sammarco falso trequartista alle spalle di Pellissier e Moscardelli. Rigoni sarà il playmaker basso, con l’ausilio dell’americano Bradley e dell’ex-bresciano Hetemaj come interni. La retroguardia, invece, sarà composta da Frey, Morero, Cesar e Jokic, con Sorrentino in porta. Solo panchina per Thereau e Cruzado, che potrebbero trovare spazio a partita in corso, qualora le circostanze dovessero richiederlo. L’Inter dovrà prestare molta attenzione ad un avversario operaio, che spesso si esalta con le grandi. La rinascita passerà anche da partite come questa, facili solo sulla carta, ma dense di insidie, laddove uno meno se le aspetta. L’esigente pubblico di San Siro guarderà con severità una squadra che ha deluso molto in quest’avvio di stagione. Toccherà a Sneijder e soci riconquistare l’amore del popolo nerazzurro, messo a dura prova dalle figuracce dell’era-Gasperini, replicate (in parte) con il successore Ranieri.

Formazione Inter:

 

Inter (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Chivu, Nagatomo; Zanetti, Stankovic, Obi; Sneijder; Zarate, Milito. All.: Ranieri.

 

A disp.: Castellazzi, Cordoba, Jonathan, Motta, Alvarez, Cambiasso, Pazzini.

 

Squalificati: nessuno

 

Indisponibili: Poli, Ranocchia, Coutinho, Forlan, Viviano, Samuel

Formazione Chievo:

 

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Morero, Cesar, Jokic; Bradley, Rigoni, Hetemaj; Sammarco; Pellissier, Moscardelli. All.: Di Carlo.

 

A disp.: Puggioni, Andreolli, Mandelli, Vacek, Cruzado, Thereau, Paloschi.

 

Squalificati: nessuno

 

Indisponibili: Sardo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori