CALCIOMERCATO/ Inter, Eto’o, Ranieri chiude definitivamente: E’ fantacalcio

- La Redazione

L’allenatore dell’Inter, Claudio Ranieri, chiude definitivamente al ritorno di Samuel Eto’o al Meazza. Il tecnico testaccino si gode la prima vittoria fra le mura domestiche

CALCIOMERCATO – L’Inter torna a sorridere anche in campionato. Dopo la vittoria a Lille valevole per i Girone di Champions League i nerazzurri ottengono i tre punti in casa segnando la prima rete della stagione contro il Chievo. Felici naturalmente gli 11 in campo così come l’allenatore Claudio Ranieri. Il tecnico testaccino, dopo aver rimandato al mittente i paragoni con il suo antagonista Josè Mourinho (“Lui aveva Eto’o e io no”) ha chiuso definitivamente al ritorno del camerunese a Milano: «Il ritorno di Eto’o? Io leggo quello che scrivete voi (sorride, ndr). Non c’è nulla di vero. E’ fantacalcio». Nonostante le ultime indiscrezioni circolanti volessero un Eto’o sempre più convinto di tornare ad Appiano Gentile, già stancatosi del suo trasferimento in Daghestan, il trasferimento sembra destinato a svanire in un nulla di fatto. Troppo complicato infatti riportare in Italia un campione del valore di Eto’o e soprattutto pagato e stipendiato cifre iperboliche da parte dell’Anzhi. Ranieri non pensa non soltanto ad Eto’o ma neanche al calciomercato invernale: «Non è ora il momento di pensare a queste cose. Valuteremo con calma se sarà necessario qualche ritocco per migliorare la squadra…». Una vittoria che ha smosso in parte la classifica dell’Inter e che avvicina la squadra alla vetta e a quel sogno che Ranieri non ha mai smesso di ricordare da quando si è trasferito in corso Vittorio Emanuele: «Sono sicuro che possiamo far bene e che questa squadra può tornare in alto». Tre punti, a cui si aggiungono i tre di Lille, frutto anche del ritorno dall’infermeria di alcuni infortunati di vecchia data, su tutti, il trequartista olandese Wesley Sneijder. Il nazionale orange è stato il migliore in Champions League e si è ripetuto ieri pomeriggio. L’Inter, oggi ancor più di prima, non può fare a meno del suo faro a centrocampo e Ranieri lo sa benissimo e non dimentica mai di ricordarlo. Sta a poco a poco tornando anche il vecchio Maicon, ieri molto propositivo nonostante gli acciacchi al ginocchio non siano ancora spariti del tutto. Se migliorerà un po’ nella fase difensiva a quel punto il recupero sarà definitivamente completato. La mente dell’Inter è già alla sfida di Bergamo, mercoledì prossimo.

Una gara pericolosa e spinosa visto l’alto rendimento che stanno tenendo gli orobici in queste prime uscite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori