SERIE A/ Inter-Chievo (1-0): sintesi, gol e video highlights (ottava giornata)

- La Redazione

L’Inter riesce infine a vincere una partita a San Siro: battuto il Chievo 1-0 grazie alla rete di Thiago Motta. Le statistiche illustrano una vittoria meritata contro un buon avversario.

thiago_motta_r400
Thaigo Motta (Foto: ANSA)

L’Inter finalmente “espugna” il Meazza, stadio finora ostile in questa stagione ai campioni del mondo. Arriva il primo gol, firmato da Thiago Motta al 33’ del primo tempo, e la prima vittoria, grazie alla difesa che rimane imbattuta per la seconda volta consecutiva dopo la partita di Lille in Champions League, e i nerazzurri cominciano ad allontanarsi dal fantasma chiamato “zona-retrocessione”, anche se gli obiettivi per una squadra che è campione del mondo in carica ovviamente devono essere altri. In un campionato dalla classifica cortissima, comunque, è ancora tutto possibile, anche se servono ancora altri passi avanti per ritrovare l’Inter delle scorse stagioni. Vittoria meritata quella contro il Chievo? Basandoci sulle statistiche di fine partita, possiamo rispondere di sì a questa domanda, dal momento che l’Inter ha avuto il predominio nelle principali categorie statistiche: il possesso palla è stato del 58% per la squadra di Ranieri (Chievo fermo al 42); dominio lampante nel numero di tiri, dove i nerazzurri dominano 22-9 nel computo dei tiri totali, e hanno comunque una evidente supremazia anche nel dato dei tiri in porta (7-3); altro dato significativo è quello dei calci d’angolo battuti, in cui i nerazzurri hanno più che doppiato i clivensi (10 a 4), e anche il numero dei palloni giocati è nettamente a favore dei padroni di casa, 590 a 475. Anche tutte le statistiche più da “addetti ai lavori”, quali le percentuali di attacco alla porta avversaria (53 a 32), protezione della propria area (67 a 46) e pericolosità (con un perentorio 66-29) sorridono ai nerazzurri, che primeggiano anche per supremazia territoriale (tredici minuti e mezzo in attacco contro gli otto del Chievo) e nella percentuale di passaggi riusciti, anche se in questa pure il Chievo si difende bene: 68 a 61. Insomma, il difetto che si può trovare all’Inter di oggi è non aver chiuso una partita dominata sotto il profilo dei numeri: un rischio che non si dovrebbe correre. Equilibrio invece nel numero di ammonizioni, due per parte. Sempre interessante, poi, è esaminare le statistiche individuali: totale dominio interista nella classifica dei tiri, con Maicon primo a quota 5 inseguito da Snejider, Pazzini e Zarate, tutti giunti a quota 3. Cinque dei primi sei sono interisti pure nella classifica dei passaggi riusciti, dove spicca Thiago Motta (58), anche se qui almeno il secondo è un giocatore veneto, Cruzado (52). Coppia nerazzurra al comando, infine, pure per i palloni recuperati, con Lucio davanti a Chivu (rispettivamente 28 e 26).





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori