INTER-JUVENTUS/ Probabili formazioni e ultimissime novità (decima giornata di Serie A)

- La Redazione

In campo per la decima giornata di andata Inter e Juventus. E’ il derby d’Italia, lo scontro tra due formazioni che non si amano per nulla, sia per motivi calcistici che extra…

claudio_ranieri_r400
Claudio Ranieri (foto Ansa)

Eccole di fronte, le grandi nemiche. Inter contro Juventus: è il derby d’Italia, la gara tra le due squadre che forse si odiano di più in Italia. Non è solo una rivalità sportiva, è una rivalità che investe un po’ tutti gli aspetti, anche extra-calcistici. Basti pensare alla bufera Calciopoli, che continua tuttora a suon di ricorsi e carte bollate. Per Moratti lo scandalo non influirà sul match di stasera, ma sembra difficile crederlo. E’ il primo incrocio tra le due eterne rivali, dal 2006 ad oggi, che vede i bianconeri davanti in classifica. La formazione allenata da Antonio Conte è al momento prima in classifica con 16 punti, mentre gli uomini di Ranieri sono ancora inchiodati ai quartieri bassi, con soli 8 punti, la metà in pratica rispetto agli avversari di stasera. Moltissime assenze tra i nerazzurri, che dovranno fare a meno di Julio Cesar, Ranocchia, Samuel, Thiago Motta e Forlan, solo per citare i nomi di maggior spicco. Il tecnico Ranieri, che ha gli uomini contati soprattutto a centrocampo, dovrebbe optare per un 4-4-1-1, con Sneijder alle spalle dell’unica punta Pazzini; Zanetti, Cambiasso, Stankovic e Obi comporranno il quartetto mediano, mentre in difesa ci saranno Maicon e Nagatomo sugli esterni, con Chivu e Lucio centrali. A guardia della porta Luca Castellazzi, che ben si è comportato nel match infrasettimanale a Bergamo, parando anche un calcio di rigore a Denis. Conte, invece, sceglierà un 4-3-3 mascherato, con Pepe e Vucinic un po’ ali e un po’ trequartisti, alle spalle di Alessandro Matri, confermatissimo come terminale offensivo. In mezzo al campo spazio al terzetto formato da Vidal, Pirlo e Marchisio, in retroguardia c’è ancora Chiellini a sinistra, con Lichtsteiner sull’altra corsia ed il duo Bonucci-Barzagli in mezzo. Tra i pali Gigi Buffon, recuperato a sorpresa dell’ultim’ora. Solo panchina quindi per Storari, che come sempre aveva fatto bene in sostituzione del portierone della Nazionale. Con lui si siederanno accanto a Conte i vari Krasic, Quagliarella e Del Piero; tribuna ed ennesima bocciatura per l’olandese Elia. E’ un match, come dicevamo, che non ha bisogno di ulteriori scosse. Ingredienti per dare tutto in campo ce ne sono in abbondanza, su entrambi i fronti. Per l’Inter è l’occasione per rialzare la testa, dopo qualche rovescio di troppo. Un altro ko avrebbe il sapore della resa definitiva in chiave-scudetto.

 

Formazione Inter:

 

Inter (4-4-1-1): Castellazzi; Maicon, Lucio, Chivu, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Stankovic, Obi; Sneijder; Pazzini. All.: Ranieri.

 

A disp.: Orlandoni, Cordoba, Jonathan, Alvarez, Zarate, Milito, Castaignos.

 

Squalificati: Nessuno

 

Indisponibili: Poli, Ranocchia, Coutinho, Forlan, Viviano, Samuel, Julio Cesar, Thiago Motta

 

Formazione Juventus:

 

Juventus (4-3-2-1): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe, Vucinic; Matri. All.: Conte.

 

A disp.: Storari, De Ceglie, Pazienza, Estigarribia, Krasic, Del Piero, Quagliarella.

 

Squalificati: Nessuno

 

Indisponibili: Giaccherini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori