CALCIOMERCATO/ Inter, Lucas e Juan, problemi per i due brasiliani

- La Redazione

Italianizzare si, ma sempre con un quel marchio internazionale che ha sempre contraddistinto l’Inter. Per questo i nerazzurri hanno messo nel mirino Lucas e Juan.

moratti_figlio_R400_6lug11
Moratti con il figlio (Foto Ansa)

Italianizzare si, ma sempre con un quel marchio internazionale che ha sempre contraddistinto l’Inter. La società nerazzurra ha intenzione di rivoluzionare la squadra con innesti giovani e di talento, Moratti sogna anche una squadra più italiana, non a caso Viviano resterà in nerazzurro per prendere il posto di Julio Cesar e in estate è arrivato Poli dalla Sampdoria. Ma è chiaro che il mercato nerazzurro metterà nel mirino anche alcuni giocatori brasiliani di talento. A gennaio per esempio potrebbe arrivare uno di loro, ovvero Juan Jesus, 20enne difensore dell’Internacional di Porto Alegre. Juan è uno dei giocatori più seguiti dall’Inter perchè è giovane, è talentuoso e inoltre è duttile, qualità molto apprezzata ad Appiano Gentile. Juan infatti può giocare sia come centrale difensivo che come terzino sinistro, due ruoli che l’Inter volentieri ricoprirebbe con Juan. Il difensore brasiliano nell’ultimo match è stato espulso per proteste dall’arbitro, secondo la ricostruzione del direttore di gara avrebbe pronunciato la parola “ladro”. Ieri Juan alla stampa brasiliana si è scusato anche perchè gli sono piovute addosso molte critiche: “Ho rivisto il mio comportamento in tv è stato vergognoso, chiedo scusa a tutti soprattutto ai tifosi e alla società. Ma non ho dato del ladro all’arbitro. Comunque cercherò di calmarmi in futuro”. Chiaro che anche l’Inter spera di vedere Juan più sereno in campo per evitare crolli psicologici che potrebbero penalizzare la squadra. L’accordo tra le due Inter è praticamente sancito, Juan dovrebbe trasferirsi a Milano per 4 milioni di euro circa, una cifra non alta per un difensore che ben si è comportato ai Mondiali Under 20. La valutazione di Lucas del San Paolo è decisamente diversa. Il trequartista del club paulista costa circa 30 milioni di euro anche se la clausola rescissoria del suo cartellino è di circa 60 milioni di euro. Anche Lucas non vive un buon momento, anche se nell’ultimo match di campionato ha segnato un gol favoloso. C’è molta diatriba tra due procuratori, Juan Figer, incaricato dal San Paolo di cedere il suo assistito in Europa e Wagner Ribeiro, che detiene il 30% del cartellino del giocatore ed è spalleggiato dalla famiglia di Lucas. Ribeiro sostiene che “Lucas sta bene in Brasile e non vuole lasciare il San Paolo almeno fino alle Olimpiadi del 2012”.

Di certo l’Inter preferirebbe che questa lotta la vincesse il primo, in questo caso Lucas arriverebbe prima a Milano. L’Inter aspetta ma ovviamente è informata sui fatti che accadono ai due giocatori brasiliani messi nel mirino da tanto tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori