CALCIOMERCATO/ Inter, sorpresa Saimon e la missione brasiliana prosegue

- La Redazione

L’Inter è vicinissimo a Saimon, giovane difensore classe 1991 in forza al Gremio. Le indiscrezioni che giungono dal Brasile vogliono i nerazzurri ad un passo dal ragazzo

Branca_R375_15dic08
Marco Branca uomo mercato nerazzurro (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Potrebbe registrarsi a breve un colpo a sorpresa in casa Inter. Le ultime indiscrezioni circolanti vogliono infatti la società di corso Vittorio Emanuele sulle tracce di Saimon Pains Tormen, meglio conosciuto come Saimon. Si tratta di un difensore molto giovane, classe 1991, alto 183 centimetri, pesante 74 chili, e destro naturale. Dai rumors circolanti nelle ultime ore pare che l’operazione sia praticamente ad un passo dalla concretizzazione. O almeno stando a quanto scrivono in Sudamerica. Saimon milita attualmente fra le fila del Gremio e fa parte della nazionale brasiliana Under 20 dall’inizio del 2011. Un elemento molto interessante, il classico colpo scommessa che potrebbe sistemare alcuni dei problemi dei campioni del mondo uscenti. I dirigenti nerazzurri sono nel frattempo impegnati in un tour brasiliano davvero profondo. Attualmente a Rio de Janeiro ci sarebbe il direttore sportivo Piero Ausilio, lasciato da solo dopo che il direttore tecnico Marco Branca ha abbandonato il Sudamerica. In attesa di novità dal fronte Saimon i nerazzurri continuano ad osservare con estrema attenzione un altro giovane difensore, Juan dell’Internacionale di Porto Alegre, che piace anche alla Juventus. L’Inter è in pole position per chiudere l’affare ma non ha ancora deciso se chiudere definitivamente l’operazione o se dare il via libera alla Vecchia Signora e anche al Manchester City altra big che si è messa in coda per averlo. Attenzione anche alla sfida fra Vasco e Botafogo, in programma ieri, in cui il dirigente dell’Inter visionerà i quattro Elkeson, Romulo, Dedè e Cortes. Dedè sembrerebbe essere il nuovo obiettivo delle big del Bel Paese visto che piace anche a Milan e Juventus e la presenza in Brasile di Ariedo Braida, direttore generale rossonero, e di Fabio Paratici, braccio destro di Marotta, lo conferma chiaramente. Resta da capire chi vincerà questo triangolare in terra brasiliana. Il Milan è arrivato prima di tutti su Thiago Silva, anche per scarso convincimento dell’Inter, e le varie società d’Italia temono che l’operazione possa ripetersi e vorrebbero evitare di lasciarsi sfuggire un altro fenomeno. Altro giocatore che sarà conteso dalle varie società italiane, ma anche da quelle inglesi e spagnole, il centrocampista del San Paolo Casemiro, stella del Brasile, così come Leandro Damiao dell’Internacional di Porto Alegre.

 

C’è ne è davvero per tutti i gusti, dai difensore agli attaccanti passando per i centrocampisti: speriamo che i dirigenti italiani tornino a casa con qualche nuovo fenomeno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori