INTER LILLE/ Probabili formazioni e ultimissime novità (quarta giornata di Champions League)

- La Redazione

L’Inter scende in campo questa sera a San Siro per sfidare i campioni di Francia del Lille. Serve una vittoria per avvicinarsi all’obiettivo Ottavi di finale e scacciare i fantasmi

Sneijder_R375_19giu10
Wesley Sneijder, trequartista Inter (Foto Ansa)

Dopo il Milan, che ieri ha pareggiato a Minsk contro il Bate Borisov, toccherà all’Inter scendere in campo questa sera. I nerazzurri cercano assolutamente i tre punti sia per il discorso qualificazione sia per superare il momento davvero grigio che la formazione meneghina sta attraversando. L’allenatore dei campioni del mondo uscenti, Claudio Ranieri, dovrà destreggiarsi come al solito fra i vari problemi di infermeria. Assente Julio Cesar in porta verrà confermato l’ex Sampdoria Castellazzi. Out anche Maicon, fermo ai box per un problema muscolare riscontrato dopo la sconfitta contro la Juventus. A capitan Zanetti toccherà così fare gli straordinari e posizionarsi sulla fascia destra, quella notoriamente del nazionale brasiliano. In infermeria anche Nagatomo dopo l’infortunio delle ultime ore, e al suo posto giocherà Chivu, che torna così sulla corsia sinistra dopo le molte lamentele. Al centro difesa buone notizie per Ranieri che recupera Andrea Ranocchia che si posizionerà al fianco del solito Lucio. A centrocampo si rivede anche Thiago Motta dal primo minuto, spalleggiato sulla destra dal solito Esteban Cambiasso e sulla sinistra dal giovane Obi, uno dei pochi dinamici della compagine di corso Vittorio Emanuele. Sulla trequarti spazio al solito Wesley Sneijder, insostituibile, con Mauro Zarate e Diego Milito coppia d’attacco. Il Principe ha avuto un problema gastrointestinale nelle ultime ore ma la sua presenza non dovrebbe comunque essere a rischio. Solo panchina per Stankovic, Alvarez e Pazzini. Nel Lille tutti i riflettori saranno puntati, come da copione su Eden Hazard. Il giovane trequartista dei campioni di Francia è storicamente obiettivo dell’Inter in vista della prossima estate. Il fenomeno belga verrà schierato al fianco dell’ex Chelsea e Liverpool, Joe Cole, e di Sow, in posizione molto avanzata. Fra i pali ci sarà invece il solito Landreau, con retroguardia a quattro formata da Chedjou (altro osservato speciale) e Basa coppia centrale, Debuchy e Berìa sulle fasce, mentre a centrocampo spazio al trio Gueye, Mavuba, Pedretti. Ranieri ha suonato la carica alla vigilia del match: «L’Inter è una grossa squadra: sta attraversando un periodo particolare della sua storia però è sempre una grande squadra e deve solo liberarsi delle scorie negative. Abbiamo molto rispetto del Lille, e Hazard è un buonissimo giocatore».

Inter (4-3-1-2): Castellazzi; Zanetti, Lucio, Ranocchia, Chivu; Cambiasso, Thiago Motta, Obi; Sneijder; Zarate, Milito.

 

A disposizione: Orlandoni, Samuel, Faraoni, Stankovic, Alvarez, Castaignos, Pazzini. All.: Ranieri.

 

 

Lille (4-3-3): Landreau; Debuchy, Chedjou, Basa, Berìa; Gueye, Mavuba, Pedretti; Hazard, Joe Cole, Sow.

 

A disposizione: Enyeama, Rozhenal, Bonnart, Payet, De Melo, Obraniak, Jelen. All.: Garcia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori