CALCIOMERCATO/ Inter, un esterno sinistro per salvare Pazzini…

Sembra una cosa irreale ma l’Inter nelle ultime tre partite deve ringraziare un giovane brasiliano di 19 anni, un argentino di 23 anni e un olandese di 19 anni.

28.11.2011 - La Redazione
pazzini_felice_R400_22mag11
Pazzini (Ansa)

Sembra una cosa irreale ma l’Inter nelle ultime tre partite deve ringraziare un giovane brasiliano di 19 anni, un argentino di 23 anni e un olandese di 19 anni. Nel primo caso il giocatore da ringraziare è Philippe Coutinho autore del gol decisivo contro il Cagliari in campionato, il secondo giocatore è Ricardo Alvarez, autore del gol in Champions League contro il Trabzonspor mentre il terzo giocatore è Luc Castaignos che ieri ha regalato i tre punti a Ranieri contro il Siena all’89esimo minuto. L’Inter comincia a rivalutare i giovani, soprattutto gli ultimi due prelevati in questa stagione e tanto criticati fino a qualche giorno fa. Adesso Ranieri sa di poter contare anche su di loro visti i tanti infortuni che stanno mettendo k.o. qualche giocatore importante. Dal mercato il tecnico nerazzurro punta su un esterno sinistro alto che possa giocare nel 4-2-3-1 visto che Zarate non sembra esprimersi meglio in quella posizione. Il peruviano Vargas è uno dei giocatori che piace tanto alla dirigenza nerazzurra ma i pessimi rapporti tra il presidente Moratti e il patron della Fiorentina Diego Della Valle, sembra fermare il discorso già nelle prime battute. A meno che dal famoso tavolo della pace del 14 dicembre non esca qualcosa di buono. In caso contrario l’Inter dovrebbe cercare altre alternative e non è escluso un ritorno in Sudamerica, magari in Argentina, per scovare qualche giovane importante. In Brasile piace Lucas che è un trequartista che può giocare da esterno alto a sinistra, in Europa ci sono i vari Perotti e Bastos, ma entrambi potrebbero rimanere nelle loro squadre di appartenenza. Ma perchè Ranieri punta molto sul 4-2-3-1? Il tecnico romano vuole aiutare Giampaolo Pazzini a sbloccarsi definitivamente. Il Pazzo per il momento ha segnato solo 1 gol in 9 presenze in campionato, di certo non la miglior partenza per l’ex bomber della Sampdoria. Il problema è causato anche dalla squadra che non offre tante possibilità a Pazzini di segnare. La manovra dell’Inter non è fluida e al giocatore arrivano sempre cross difficile che spesso trasforma in azioni pericolose. Pazzini in questo ultimo periodo è stato parecchio sfortunato visto che ha preso due traverse consecutive contro la Juventus e contro il Cagliari.

Ranieri punta fortemente sul calciatore nerazzurro. Pazzini è il titolare dell’Inter con Milito e Castaignos alternative. Ma per tornare a esultare con le dita davanti agli occhi al Pazzo bisognerà sfornarli cross importanti…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori