CALCIOMERCATO/ Inter, Lucas: ecco come si prende il gioiello del San Paolo

- La Redazione

Pronta la strategia per arrivare a Lucas, gioiello del San Paolo: si punta a far scadere i contratti con termine 30 giugno 2012 in modo da risparmiare sul monte ingaggi

Branca_R375_15dic08
Marco Branca uomo mercato nerazzurro (Foto Ansa)

In corso Vittorio Emanuele, sede dell’Inter, si studia la strategia in vista del prossimo mercato di riparazione. Nonostante la vittoria di mercoledì scaccia crisi la squadra necessita in maniera evidente di rinforzi. Troppo spompati i vari veterani e i nuovi innesti non hanno dato, fino ad ora, quanto ci si aspettava. Massimo Moratti, di concerto con il direttore dell’area tecnica Marco Branca e del braccio destro Piero Ausilio, sta cercano di capire come muoversi il prossimo anno. L’obiettivo, dopo aver da poco ricapitalizzato con un assegno da 40 milioni di euro, è quello di abbattere i costi fissi, ovvero, gli ingaggi dei giocatori. In linea con la filosofia iniziata dal Milan un paio di stagioni fa, verrà fissato un tetto massimo con l’eccezione di un giocatore, la superstar della squadra, così come accade ad esempio nella Major League Soccer americana. Si cercherà quindi di risparmiare dai cinque giocatori che andranno in scadenza il prossimo 30 giugno del 2012, ovvero, Walter Samuel, Cristian Chivu, Ivan Ramiro Cordoba, Luca Castellazzi e Paolo Orlandoni. Molto probabile che di questi cinque almeno quattro lascino Appiano Gentile mentre dovrebbe proseguire la propria esperienza milanese il roccioso centrale argentino, sempre che non venga individuato un suo sostituto. Un errore dell’Inter è stato effettuato durante gli scorsi mesi quando venne prolungato il contratto di Lucio sapendo che Samuel sarebbe andato in scadenza. Cinque giocatori che costano ai campioni del mondo uscenti la cifra esagerata di ben 26 milioni di euro all’anno, guarda caso, molto vicina a quella richiesta dal San Paolo per uno degli storici obiettivi dell’Inter, il gioiello brasiliano Lucas. Naturalmente si tratterebbe di acquistare soltanto il 70% del cartellino del talentuoso verdeoro, visto che notoriamente in Sudamerica i cartellini hanno vari proprietari. Comunque, permetterebbe all’Inter di effettuare il trasferimento e di assicurarsi un giocatore di primissima fascia. Nel frattempo emerge dall’Olanda un retroscena riguardante il giovane Luc Castaignos fino ad oggi uno dei simboli della campagna acquisti fallimentare dell’estate. Sembra che il giocatore sia stato tentato in prestito dal PSV di Eindhoven poco prima dell’inizio della stagione. Gli olandesi volevano il “nuovo Henry” ma quest’ultimo rifiutò.

Alla fine il PSV scelse Tim Matavz ex obiettivo del Napoli abbandonando di fatto la pista nerazzurra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori