INTER / Sneijder: Leonardo è come Mourinho. Benitez? Meglio stia zitto…

- La Redazione

Il trequartista olandese benedice l’arrivo di Leo

sneijder_azione_R375x255_06apr10
Wesley Sneijder, trequartista Inter (Foto Ansa)

Wesley Sneijder è tornato a giocare sui livelli dell’Inter del Triplete. In un certo senso, l’infortunio patito al Mondiale per club gli ha fatto bene. Perché lo Sneijder visto fino a dicembre era il lontano parente di quello arrivato (ingiustamente) 4° nella corsa al Pallone d’oro.

Febbraio ha invece riconsegnato all’Inter il vero Sneijder. Subito due gol con Bari e Roma al rientro e pure il sigillo con l’Olanda in amichevole. Insomma, un ritorno da fuoriclasse. Merito anche di Leonardo?

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DI INTER E SNEIJDER

“È molto piacevole. È un bravo allenatore e una persona simpatica – risponde Sneijder alla Gazzetta dello Sport -. Sa esattamente come gestire questa squadra, così come faceva Mourinho. Nessuno è uguale a un altro, ma quando Leo è venuto all’Inter eravamo tutti contenti. Se vinciamo e continuiamo a vincere mettiamo molta pressione addosso a Milan e Napoli, che è quello che vogliamo. E alla fine vedremo chi si prende lo scudetto. I campioni siamo ancora noi”.

 

Chiusura su Benitez, l’ex allenatore con il dente avvelenato. “È sempre facile lamentarsi dopo che te ne sei andato, e non è bello. È stato un periodo difficile per Benitez e per noi, ma non può dire niente dello staff medico e del presidente Moratti che ci ha dato l’opportunità di lavorare per l’Inter”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori