CALCIOMERCATO / Inter, Montolivo: la Fiorentina è la mia priorità

- La Redazione

Il centrocampista viola: mai parlato con i nerazzurri

montolivo_R375_22set08
Montolivo (Ansa)

Riccardo Montolivo parla del suo futuro a FirenzeViola.it. Sul centrocampista della Fiorentina è forte l’interesse dell’Inter, anche se non mancano le concorrenti come Bayern Monaco e Milan.

“A breve ci sarà un incontro con la società, ma con i Della Valle non ci sono problemi. Col mio agente (Giovanni Branchini ndr.) non abbiamo avuto contatti con altre squadre. La priorità è la Fiorentina e ciò che è stato scritto mi ha dato anche noia. Ma non posso stare continuamente a smentire, sennò… L’aspetto economico è quello meno importante. Il mio obiettivo è fare un salto di qualità e spero di farlo con la Fiorentina. Credo che questo, con i Della Valle, succederà sicuramente e ne parleremo insieme. Io sono chiaro e trasparente. Ripeto: la priorità è la Fiorentina e non ho niente da nascondere. Se dall’incontro ci fosse una svolta positiva firmerei subito. Parleremo prima della fine del campionato e comunque non c’è tutta questa fretta visto che il mio contratto scade nel 2012”.

Insomma, Montolivo vuole restare in viola, ma ci devono essere le condizioni giuste. Cioè, principalmente, una squadra che miri ad arrivare tra le prime della classe. Altrimenti, addio Firenze. Il regista viola parla delle squadre che lo seguono. A cominciare dal Bayern Monaco, per poi passare a Inter e Milan.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DI INTER E MONTOLIVO

“L’interesse del Bayern? L’ho saputo dalle parole di Rummenigge che ha parlato bene di me…ma loro seguono tanti giocatori, ripeto…non ho avuto contatti , nemmeno con Milan e Inter… Certo la Fiorentina vuole trattenermi, me lo dimostra anche il presidente quando mi incontra. Comunque ancora non ne abbiamo parlato seriamente. Cosa mi aspetto che mi dicano? Quali garanzie vorrei? Quello che vogliono tutti, una Fiorentina sempre più forte e sempre più competitiva. Sono convinto lo vogliano anche loro, e tutta la città”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori