PAGELLE/ Inter-Cagliari (1-0): i voti, la cronaca, il tabellino (ventiseiesima giornata)

- La Redazione

Nerazzurri che vincono con un gol in fuorigioco di Ranocchia

leonardo_grintoso_inter_R400_7gen10
Leonardo tecnico nerazzurro (Foto Ansa)

Vince l’Inter e virtualmente, in attesa che il Milan giochi a Verona, si porta a meno due dalla capolista. Una gara che ha visto i nerazzurri giocare bene i primi 45 minuti per poi chiudersi e difendere il risultato nel secondo tempo. Cagliari pimpante nella ripresa e la squadra di Donadoni in un paio di occasioni va vicinissima al gol del pareggio.

Dopo sette minuti la squadra di Leonardo è già in vantaggio anche se il gol di Ranocchia scatenerà le polemiche. L’ex difensore del Genoa si trova infatti in posizione di fuorigioco ma né l’arbitro né il guardalinee ravvisano la posizione irregolare. A nulla sono valse le proteste dei cagliaritani. Inter che gestisce il possesso palla, pressa molto e lavora sulle fasce con continue sgroppate di Maicon (che sembra tornato quello di un tempo) e Nagatomo. I nerazzurri hanno anche un paio di occasone per raddoppiare, ma la sicurezza di Agazzi e una mira sballata degli offensivi nerazzurri fanno sì che il gol non arriva. Il Cagliari dal canto suo gioca di rimessa, rendendosi comunque pericoloso quando mette il naso dalle parti di Julio Cesar. Nel finale Acquafresca ha una buona chance ma Cordoba si supera e chiude in maniera impeccabile.

Cagliari che parte subito fortissimo e dopo appena un minuto Lazzari ha il pallone del pareggio. Il suo sinistro a giro esce di pochissimo a Julio Cesar battuto. I sardi prendono fiducia con l’Inter che a poco a poco abbassa il baricentro, lasciando spazio alla manovra rossoblu. Conti va vicinissimo al gol (destro deviato fuori di un soffio). Leonardo si copre togliendo prima Eto’o (per Stankovic) e poi Thiago Motta (per Cambiasso), mosse chiaramente studiate in vista della gara di Champions League. Pazzini resta così l’unico terminale offensivo e le occasioni sono davvero rare. Tre punti sofferti dunque contro un buon Cagliari che forse meritava qualcosina di più.

 

1-0 (primo tempo 1-0)

 

Al 7′ p.t. Ranocchia

 

(4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Ranocchia, Cordoba, Nagatomo; Zanetti, Thiago Motta (dal 27′ s.t. Cambiasso); Eto’o (dal 16′ s.t. Stankovic), Kharja (dal 33′ s.t. Mariga), Pandev; Pazzini. (Castellazzi, Obi, Materazzi, Coutinho). All. Leonardo.

 

(4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Astori, Canini, Agostini; Biondini, Conti, Lazzari; Cossu (dal 25′ s.t. Nainggolan); Nené, Acquafresca (dal 19′ s.t. Ragatzu). (Pelizzoli, Ariaudo, Laner, Missiroli, Perico). All. Donadoni.

 

Domenico Celi di Campobasso.

 

Ammoniti Cossu per proteste, Mariga per gioco scorretto, Maicon per c.n.r.. Angoli 9-7. Recuperi: p.t 1’; s.t.

 

LE PAGELLE

 

INTER – (4-3-1-2): Julio Cesar 6, Maicon 6,5, Ranocchia 6.5, Cordoba 6,5, Nagatomo 6,5, Zanetti 6,5, T.Motta 6 (27′ st Cambiasso 5,5), Kharja 5,5 (33′ st Mariga 5.5), Pandev 6, Eto’o 6 (16′ st Stankovic 6), Pazzini 5,5. All. Leonardo 5,5.

 

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi 6, Pisano 6,5, Canini 6, Astori 6, Agostini 6, Biondini 6, Conti 6, Lazzari 6,5, Cossu 6,5 (25′ st Nainggolan 6), Nenè 5,5, Acquafresca 5 (19′ st Ragatzu 6). All. Donadoni 6



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori