CALCIOMERCATO/ Inter, retroscena Moratti: volevo Ozil

- La Redazione

Il presidente nerazzurro si confessa alla Welt am Sonntag

Moratti_coppa_r375_16mag10

CALCIOMERCATO INTER – Bell’intervista rilasciata dal presidente dell’Inter, Massimo Moratti, alla Welt am Sonntag in previsione della sfida contro il Bayern Monaco di Champions League. Il patron dei campioni d’Europa ha toccato diversi argomenti a cominciare da Calciopoli: «Negli anni si è creata una situazione bruttissima, una storia senza fine. Era come una galleria nella quale non si riesce a vedere l’uscita. E’ stato un incubo, non pensavamo che certe cose fossero vere, invece erano verissime». Un Moratti convinto che il lavoro del patron fosse molto meno stressante: «Ho fatto il grosso errore di comprare l’Inter perché non avrei pensato che il lavoro con l’Inter fosse così stressante e avesse un significato così grande».

Mai, però, aveva pensato di poter realizzare lo storico Triplete della stagione 2009-2010: «Quando ho visto il Barça fare il Triplete, ho pensato che noi non saremmo mai riusciti in un’impresa simile, invece il sogno si è realizzato. Mourinho è un professionista e un grandissimo perfezionista. Ha passione, lavora meticolosamente e ha un modo di fare contagioso. Così è riuscito a vincere tutto in due anni, di più non era possibile».

Infine un gustoso retroscena di mercato: «Abbiamo sempre fatto buonissime esperienze con i tedeschi ed è strano che da un po’ non ne abbiamo più. Chi mi piacerebbe? Özil è un grandissimo giocatore. Tempo fa abbiamo anche pensato a comprarlo, ma poi abbiamo deciso di prendere Sneijdere alla fine non è stata una brutta idea… ».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori