DIRETTA/ Inter-Lecce (Serie A): segui e commenta la partita live in tempo reale

- La Redazione

Inter-Lecce è la partita che può cambiare radicalmente le sorti di un campionato che in troppi ritenavano già chiuso. Riuscirà la prima fase del sorpasso interista?

stankovic_etoo_R375x255_30tt09
Stankovic con Eto'o (Foto Ansa)

Inter-Lecce è la partita che può cambiare radicalmente le sorti di un campionato che in troppi ritenavano già chiuso. L’Inter a quota 57 punti ha l’occasione ghiottisima di “mettere la freccia” per cominciare una manovra di sorpasso in vetta che potrebbe culminare con il derby di inizio aprile. Tre punti fondamentali quindi, per ottenere i quali sarà necessario liquidare la pratica Lecce, che a quota 28 punti avrebbe bisogno di un grande risultato per alzarsi al di sopra delle cattivissime acque in cui naviga, ma pare proprio che questa sia la partita sbagliata per i salentini. E se il segno X in Inter-Lecce pare ai più una possibilità meramente teorica, vero è che classifica alla mano –  in fin dei conti – un punticino potrebbe servire a entrambi. Ma no, i nerazzurri non hanno altre opzioni, scaramanzie a parte: si deve vincere per forza.

L’Inter di Leonardo scende in campo a San Siro con lo spirito “di tigre” di chi sa che ha finalmente di nuovo in mano le sorti del proprio futuro. I rossoneri di Allegri hanno fatto uno sbaglio di troppo e ora il sorpasso è possibile. E dipende solo dai nerazzurri. Vincere oggi e vincere il derby, et voilà il gioco è fatto. Non che sia semplice, per la verità, ma almeno dipende da quanto saranno bravi giocatori e allenatore dell’Inter e non più da altre variabili. Situazione perfetta. E pressione positiva. L’Inter infatti in questi anni ha acquisito sicurezza e la possibilità di avvicinarsi alla vetta, che un tempo avrebbe piegato le gambe ai giocatori, ora è uno sprone incredibile. Leonardo lo sa e fa buon viso a cattivo gioco rispetto agli infortuni di Milito e Ranocchia, potendo in ogni caso schierare un’ottima formazione (che sarà priva anche dello squalificato Cordoba). L’Inter giocherà con il 4-3-1-2 con Julio Cesar tra i pali, Maicon, Lucio, Chivu e Nagatomo in difesa, Stankovic, Cambiasso, Zanetti a centrocampo arretrato, Sneijder a sostegno di Pazzini ed Eto’o. Occhio ai diffidati in vista del derby, Eto’o, Lucio, Nagatomo e Pazzini. Non proprio dei “nessuno”…

Il Lecce si appresta a battersi contro l’Inter privo dello squalificato Munari e con ancora troppi infortunati sulle spalle. Ofere, Giuliatto, Di Michele e Chevanton non ci saranno, per De Canio, insomma, i soliti problemi. Il Lecce giocherò con il 4-5-1 con Rosati tra i pali, Brivio, Gustavo, Ferrario, Tomovic in difesa, Mesbah, Grossmuller, Vives, Giacomazzi e Olivera a centrocampo, Corvia punta centrale. “Pur essendo reduci da due sconfitte – ha detto in conferenza stampa il secondo di De Canio, Rizzo – il Lecce è in salute e proverà a dimostrarlo anche contro l’Inter. Sulla carta, è una sfida impossibile, ma l’Inter ha un gioco offensivo, per questo concederà qualcosa“. E ora la parola al campo, Inter-Lecce sta per cominciare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori