PAGELLE/ Inter-Lecce (1-0): i voti, la cronaca, il tabellino (trentesima giornata)

- La Redazione

Grazie alla rete di Pazzini, l’Inter batte il Lecce a San Siro e si porta a soli due punti dalla capolista Milan. Nel derby potrà così provare il sorpasso

Pazzini_EsultaR400
Pazzini (Foto: Ansa)

Con un discusso gol di Pazzini (proteste degli ospiti per un controllo con il braccio dell’attaccante interista al momento del gol), l’Inter conquista i tre punti che la portano a due sole lunghezze dal Milan. Gli uomini di Leonardo affronteranno quindi il derby con la possibilità di sorpassare quelli di Allegri.

L’Inter parte subito all’attacco. Occasione ghiotta al 4′ con Sneijder che liscia una palla in area. Al 5′ ancora l’olandese che tira in porta, ma troppo centrale: Rosati blocca il pallone in sicurezza. Gli ospiti si chiudono molto e l’Inter fatica a tirare in porta. Al 17′ si fa vedere il Lecce, con un tiro di Corvia che finisce a lato, ma fa tremare la difesa nerazzurra. Al 20′ punizione di Sneijder, con il pallone che finisce fuori di un soffio. Al 23′ Eto’o cerca di scartare i difensori con una serie di dribbling, ma finisce per portarsi il pallone sul fondo. Dopo un minuto è Bertolacci a conquistare un corner (il primo della partita) per il Lecce. Al 27′ Eto’o pareggia il conto, guadagnando un tiro dalla bandierina. Al 30′ proteste interiste per un fallo su Eto’o non visto da Orsato, nella tre quarti avversaria. Anche Leonardo protesta dalla panchina. Dopo due minuti una ripartenza dell’Inter su un corner del Lecce fallisce per un’incomprensione tra Sneijder e Pazzini. Il Lecce comunque cerca di farsi vedere e al 35′ Cambiasso devia in angolo un tiro di Vives. Al 39′ una punizione di Sneijder finisce sulla barriera salentina. Al 41′ Giacomazzi guadagna un cartellino giallo per un fallo su Eto’o. L’uruguaiano, diffidato, salterà la prossima partita in casa con l’Udinese. Al 45′ Pandev viene fermato in fuorigioco in area leccese. Dopo due minuti di recupero si chiude il primo tempo ancora a reti inviolate.

Si riparte nella ripresa con gli stessi uomini. Al 2′ sugli sviluppi di una punizione Pazzini ha una palla buona, ma finisce fuori. Dopo un minuto, Lucio commette fallo di mano. Il brasiliano viene ammonito, ed essendo diffidato salterà il derby. Al 6′ un tiro di Maicon finisce completamente fuori bersaglio. Al 7′ Pazzini chiama al miracolo Rosati, che con il suo manone nega il gol all’Inter. Ma dopo pochi secondi ancora Pazzini ha la palla giusta e non fallisce, anche se i giocatori del Lecce reclamano per un presunto controllo con il braccio dell’attaccante interista e Rosati guadagna un cartellino giallo per le proteste. Al 12′ il portiere del Lecce sbaglia clamorosamente un rinvio e per poco non lascia il pallone agli attaccanti interisti. Al 15′ si fa vedere finalmente il Lecce, che guadagna un corner grazie a Tomovic. Al 24′ ammonito Motta per gioco scorretto. Al 28′ Leonardo manda in campo Coutinho al posto di Pandev. Al 30′ il Lecce è pericoloso, ma guadagna solo un corner. Dopo un minuto, Tomovic viene ammonito per gioco scorretto. Al 36′ è Chivu a guadagnarsi un cartellino giallo per una brutta entrata su Bertolacci al limite dell’area. Olivera batte la punizione che finisce sulla barriera. Al 38′ entra quindi Jeda al posto di Giacomazzi, mentre l’Inter un minuto dopo manda in campo Kharja per Sneijder applauditissimo dal pubblico di San Siro, che però trema dopo pochi secondi quando Bertolacci vicinissmo alla porta chiama a una parata miracolosa Julio Cesar. De Canio al 45′ butta in campo anche Piatti al posto di Brivio. I tre minuti di recupero scorrono interrotti da altri due cambi Stankovic per Eto’o e Donati per Tomovic. Ma alla fine San Siro può esultare: l’Inter vince e si porta a -2 dal Milan.

Tabellino: Inter-Lecce 1-0 (primo tempo 0-0)

Marcatori: Pazzini (I) al 7′ st.

Inter: Julio Cesar, Maicon, Lucio, Chivu, Zanetti, Motta, Cambiasso, Pandev (dal 28′ st Coutinho), Sneijder (dal 39′ st Kharja), Eto’o (dal 48′ st Stankovic), Pazzini. A disposizione: Castellazzi, Materazzi, Nagatomo, Mariga. Allenatore: Leonardo.

Lecce: Rosati, Tomovic (dal 49′ st Donati), Ferrario, Fabiano, Brivio (dal 45′ st Piatti), Olivera, Vives, Giacomazzi (dal 38′ st Jeda), Bertolacci, Mesbah, Corvia. A disposizione: Benassi, Donati, Gustavo, Grossmuller, Coppola. Allenatore: De Canio.

Arbitro: Orsato di Schio

Ammoniti: Giacomazzi (L), Lucio (I), Rosati (L), Motta (I), Tomovic (L), Chivu (I)

Inter

Julio Cesar, voto 6,5

Maicon, voto 6

Lucio, voto 6

Chivu, voto 6

Zanetti, voto 6,5

Motta, voto 6

Cambiasso, voto 6,5

Pandev, voto 6

Coutinho, voto 6

Sneijder, voto 6,5

Kharja, sv

Eto’o, voto 6

Stankovic, ng

Pazzini, voto 6

Lecce

Rosati, voto 6

Tomovic, voto 6,5

Donati, ng

Ferrario, voto 5,5

Fabiano, voto 6

Brivio, voto 6

Piatti, ng

Olivera, voto 5,5

Vives, voto 6

Giacomazzi, voto 5,5

Jeda, sv

Bertolacci, voto 6,5

Mesbah, voto 5,5

Corvia, voto 5,5

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori