CALCIOMERCATO/ Inter, Leonardo e Pazzini: i due volti della rimonta

- La Redazione

La voglia di rivalsa di Leo e la fame di vittorie del Pazzo stanno trascinando l’Inter verso una clamorosa rimonta in campionato. E ora arriva il derby…

Pazzini_Inter_R400_30gen11
Giampaolo Pazzini, attaccante Inter (Foto Ansa)

Gennaio ha decisamente cambiato il volto del campionato italiano e in particolare quello dell’Inter. Sulla panchina nerazzurra si è insediato il tecnico brasiliano Leonardo, ex allenatore del Milan, subentrato all’esonerato Benitez il 24 dicembre 2010. Con il brasiliano l’Inter è tornata prepotentemente in corsa per lo scudetto, riducendo a soli due lunghezze lo svantaggio nei confronti del Milan. Una bella rivincita personale per Leo, uscito lo scorso maggio da Milanello con più di qualche dente avvelenato nei confronti della proprietà rossonera.

Il match verità si giocherà a San Siro tra due settimane, quando andrà di scena il derby della Madonnina. A gennaio ha vestito la maglia nerazzurra Giampaolo Pazzini, l’ariete che mancava alla rosa interista, impoverita in attacco dai frequenti infortuni del Principe Milito.

L’ex attaccante della Sampdoria ha firmato reti importanti con l’Inter e con quella di ieri al Lecce è già arrivato a quota 6 gol in dieci presenze. Numeri da bomber di razza che hanno permesso all’Inter di recuperare il pesante ritardo accumulato nei confronti del Milan prima del suo arrivo ad Appiano Gentile. E pensare che nell’ultimo periodo alla Samp Pazzini era sembrato spesso abulico, quasi involuto. Intristito anche dalla mancanza del partner d’attacco Cassano, che ritroverà come avversario proprio nella partita che potrebbe decidere le sorti del campionato.

La rivincita del primo e la “fame di vittorie” del secondo, un mix perfetto per la rimonta nerazzurra. Sarà vincente anche nel derby?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori