INTER/ Cambiasso regista, Leonardo torna all’antico

- La Redazione

Sabato pomeriggio Julio Cesar dopo tanto tempo non ha raccolto palloni in fondo al sacco anche grazie alla maggiore copertura di Cambiasso, vera e propria diga davanti alla difesa.

cambiasso_gioia_R375_24feb10
Cambiasso felice dopo un gol (Foto Ansa)

Sabato pomeriggio Julio Cesar dopo tanto tempo non ha raccolto palloni in fondo al sacco. La porta dell’Inter è rimasta inviolata contro il Chievo anche se i clivensi hanno avuto un paio di palle gol. Non certamente le miriadi occasioni concesse a Lecce, Milan e Schalke 04. Non è un caso che il centrocampo abbia funzionato meglio in fase di copertura grazie allo spostamento di Cambiasso davanti alla difesa, esattamente come ai tempi di Mourinho. L’argentino conosce perfettamente il ruolo ed è più adatto di Thiago Motta che ha sofferto molto in particolare al derby e contro i tedeschi. Cambiasso abbina sia qualità da regista che da interditore puro, mentre Thiago Motta è più tecnico e meno propenso a difendere. Il tecnico brasiliano Leonardo ha deciso di affidarsi a Cambiasso perdendo le folate offensive dell’ex Real Madrid. Contro lo Schalke mercoledì sera Cambiasso agirà da regista con Thiago Motta (o Stankovic) nel ruolo di incursore, una scelta che contro il Chievo ha pagato.

Certo nel ritorno di Champions contro i tedeschi servirà qualcosa in più, soprattutto dal punto di vista realizzativo visto che per passare il turno occorrerà segnare almeno 4 gol senza subirne alcuno. Leonardo ci crede, i giocatori pure e anche i tifosi hanno dimostrato di credere nella grande impresa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori