INTER/ Moggi sicuro: serve rifondare quasi tutto

L’ex direttore generale dei bianconeri lancia alcuni consigli a Massimo Moratti dopo la pesante sconfitta di Parma e l’uscita dalla Champions League: serve rifondare

18.04.2011 - La Redazione
moggi_R400_9mar11
Luciano Moggi (foto Ansa)

Luciano Moggi è sicuro: Massimo Moratti deve rifondare quasi tu. L’ex direttore generale bianconero è intervenuto ieri sera nella trasmissione “Ieri, Moggi, domani” condotta da Pippo Franco e in onda su Gold Tv, analizzando la situazione dei nerazzurri dopo la pesante sconfitta di sabato contro il Parma. Per Big Luciano la squadra è da rifare per sette undicesimi. Un giudizio il suo chiaro e netto che forse potrebbe trovare consensi anche in alcuni tifosi interisti. “Con la sconfitta di Parma – dice Moggi – anche l’Inter ha dato addio a quelle poche residue speranze di scudetto che la squadra milanese ancora aveva. La squadra di Moratti andava rifondata la scorsa estate, vendendo a peso d’oro quei giocatori come Milito che nella scorsa stagione avevano avuto un rendimento ben superiore al loro reale valore. La squadra neroazzurra è da rifare nei titolari per almeno 7/11”. Insomma alcuni giocatori non rendono più come una volta e forse sono arrivati all’apice della loro carriera agonistica. Altri invece sembrano sotto tono e forse appagati dopo la fantastica stagione con Josè Mourinho.

 

Moggi poi continua. “Questa volta senza una Calciopoli di mezzo sarà dura per Moratti…… Eto’o ha ancora una volta dimostrato di non fare la differenza quando la squadra non gira, non invece come Ibrahimovic vero uomo squadra. Per il Parma vittoria importantissima in chiave salvezza…”. Che anche il camerunse possa essere messo sul mercato?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori