CALCIOMERCATO/ Inter, riscatti: Nagatomo si, Kharja ni

- La Redazione

I nerazzurri starebbero studiando con attenzione la situazione di Nagatomo e di Kharja, entrambi sbarcati durante il mercato di riparazione ed entrambi con la formula del prestito.

nagatomo_inter_R400_4feb11
Nagatomo con la maglia nerazzurra (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO INTER – In corso Vittorio Emanuele in Milano, sede dell’Inter, si stanno gettando in queste settimane le basi per la prossima campagna acquisti estiva. Fra i vari punti da chiarire anche la questione riscatti. I nerazzurri starebbero studiando con attenzione la situazione di Yuto Nagatomo e di Houssine Kharja, entrambi sbarcati ad Appiano Gentile durante il mercato di riparazione ed entrambi con la formula del prestito. Secondo le indiscrezioni raccolte da Sky Sport 24 il giapponese sembra destinato a rimanere in pianta stabile a Milano.

«Credo che Nagatomo resti all’Inter, è un calciatore che merita una piazza del genere – ha confermato pochi giorni fa Minotti, ds dei romagnoli -. Avere un calciatore polivalente è sempre comodo, il suo impatto con l’ambiente nerazzurro è stato positivo. ci sono tutti i presupposti affinché l’affare vada in porto. Per quanto riguarda Santon vedremo, è arrivato per sostituire Nagatomo e giocare con continuità. E’ logico che si tratta di un calciatore di livello non da Cesena, bisognerà capire cosa vorrà fare l’Inter. Ha delle possibilità immense, deve recuperare un po’ di autostima, ma è normale per un ragazzo di 20 anni con un carriera un po’ particolare. Deve trovare solo equilibrio e fare esperienza».

Diversa invece la situazione di Kharja. Il franco-marocchino ha iniziato la sua esperienza all’Inter nel migliore dei modi per poi perdersi con il passare dei giorni. Il Genoa ha chiesto 3 milioni di euro per il riscatto ma in corso Vittorio Emanuele sarebbe più propensi ad un rinnovo del prestito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori