CALCIOMERCATO/ Inter, Julio Cesar e Thiago Motta via, dentro Viviano e Banega

- La Redazione

In casa Inter è pronta la strategia di mercato per la prossima stagione. Fuori qualche Big, dentro giocatori nuovi per rinfrescare la rosa di Leonardo. Gli indiziati sono Julio Cesar e Motta

banegaR375_15ott08
Banega (Ansa)

In casa Inter è pronta la strategia di mercato per la prossima stagione. Fuori qualche Big, dentro giocatori nuovi per rinfrescare la rosa di Leonardo. Julio Cesar e Thiago Motta sono i due candidati a lasciare l’Inter in estate, anche perchè su Sneijder ci sarebbe il veto di Leonardo e per Maicon non sono ancora arrivate offerte importanti. Julio Cesar è il primo che potrebbe lasciare la squadra nerazzurra, il Manchester United ha fretta di chiudere la trattativa, l’Inter aspetterà ancora un po’ anche perchè qualche giorno fa lo sceicco Mansour, patron del City, ha promesso battaglia per Julio Cesar disposto a offrire sempre qualcosa in più dei Red Devils. L’Inter ha già pronta l’alternativa, ovvero Emiliano Viviano, quest’anno in forza al Bologna e autore di un ottimo campionato. Viviano è anche il numero due della Nazionale italiana guidata da Cesare Prandelli dietro a Buffon. Una scelta rischiosa forse visto che Viviano non è abituato a giocare in Champions League, ma il presidente Moratti ha deciso di abbassare l’età media della rosa nerazzurra. Anche a centrocampo sono previste rivoluzioni, al momento però l’unico a poter andare via è Thiago Motta, che ha il contratto in scadenza nel 2013. Il suo agente Canovi ha dichiarato che la Roma sarebbe certamente un’ipotesi molto gradita al giocatore. All’Inter piace Vucinic e non sarebbe un peccato pensare a un grande scambio di mercato. Tanto più che l’Inter sembra aver trovato l’accordo con il Valencia per Ever Banega, centrocampista argentino del Valencia con passaporto italiano. Il club spagnolo non chiederà più di 7 milioni di euro per il 23enne calciatore sudamericano, l’Inter invece potrebbe chiederne più di 10 per Thiago Motta, attuale perno del centrocampo italiano. Secondo il fair play finanziario imposto da Michel Platini l’Inter si sta muovendo bene in questo modo, cercando sempre di avere un occhio al bilancio e uno alla rosa di Leonardo. Perchè Moratti vuole tornare a vincere lo Scudetto.

Per farlo il presidente nerazzurro dovrà sacrificare qualche grande giocatore per poterne comprare altri più giovani. Due anni fa fu illuminante l’operazione Ibrahimovic che portò Eto’o (e 50 milioni di eur) alla Pinetina. Un affare che ancora oggi soddisfa tutti gli addetti ai lavori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori