CALCIOMERCATO/ Inter, Julio Cesar: Ritorno al Flamengo? Non ci penso

- La Redazione

Julio Cesar non pensa a tornare al Flamengo. La sua ossessione adesso è quella di disputare da titolare i Mondiali del 2014 in casa, in Brasile. Il presente però si chiama ancora Inter

julio_cesar_r400
Julio Cesar (foto ANSA)

Il presente di Julio Cesar si chiama Inter. Ed anche il futuro, stando a quanto traspare dalle sue parole. Il portiere ha rilasciato una lunga intervista all’emittente Sport Tv News, toccando gli argomenti più disparati. Al centro di tutto, prima ancora del mercato, c’è un sogno, per non dire un’ossessione: quello di vincere i Mondiali del 2014, che si giocheranno proprio in Brasile. “Questa, ad oggi, è la mia motivazione più grande, non c’è niente da fare. Quando hai un sogno così lo devi per forza inseguire”, ha spiegato Julio Cesar, come riportato da FcInter1908.it. Anche la Coppa America di luglio sarà importante: “C’è un nuovo commissario tecnico, un nuovo staff. Saremo tutti sotto esame”. Restando in tema-Nazionale, brucia ancora l’eliminazione ai quarti del Mondiale 2010. Quell’errore in uscita contro l’Olanda… “Non posso dire che è stato un errore collettivo perché sarei egoista. Il problema è che sia io che Felipe (Melo, ndr) siamo andati sulla stessa palla e ci siamo disturbati a vicenda”. E pochi giorni fa ha rivisto le maglie orange, seppure solamente in amichevole: “Confesso che quando siamo entrati in campo avevo un bel peso sulle spalle…”, ha confidato il n.1 verdeoro. Julio Cesar, comunque, sta bene all’Inter e non pensa a tornare in patria: “In passato confesso che avevo questo sogno, era un’idea ben fissa nella mia mente, quella di tornare a giocare nel Flamengo e di finire lì la mia carriera. Ma ora no, non penso di tornare a giocare in Brasile. Poi è chiaro che non si può mai sapere, magari finisco al Flamengo domani”. Ma l’Inter sembra propensa a tenerlo. Anche se aleggia l’ombra di un certo Viviano. Entro il 24 del mese i nerazzurri dovranno raggiungere l’accordo con il Bologna, visto che il cartellino del portiere rossoblù è a metà tra le due società. Ad oggi si continua a trattare, cercando possibilmente di evitare di ricorrere alle buste. Intanto in entrata l’Inter sembra svantaggiata nella corsa a Gael Clichy. Secondo il Guardian il Liverpool sarebbe in pole per aggiudicarsi l’esterno sinistro dell’Arsenal. Però Wenger, tecnico dei Gunners, non vorrebbe cedere il francese ad una diretta concorrente, come segnalato da Tuttosport. Ecco quindi che potrebbero tornare in auge le altre corteggiatrici.

Squadre del calibro di Inter, Juventus, Roma e Bayern Monaco. In particolare i bianconeri, per ammortizzare la cifra chiesta dall’Arsenal per Clichy (si parla di circa 12 milioni), potrebbero cercare di inserire qualche contropartita tecnica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori