CALCIOMERCATO/ Inter, Castaignos ed Alvarez si presentano: qui per vincere

- La Redazione

A Pinzolo oggi è tempo di presentazioni in casa Inter. I due nuovi giovani nerazzurri, Luc Castaignos e Ricardo Alvarez sono stati presentati alla stampa. Entrambi vogliono vincere subito.

castaignos_R400_13dic10
Castaignos (Ansa)

A Pinzolo oggi è tempo di presentazioni in casa Inter. I due nuovi giovani nerazzurri, Luc Castaignos e Ricardo Alvarez sono stati presentati alla stampa. Il primo è arrivato dal Feyenoord, classe 92′, a molti ricorda Henry. In Olanda nella scorsa stagione ha giocato 37 partite mettendo a segno 15 gol. Può giocare da centravanti o da esterno d’attacco: “E’ il momento di mettersi alla prova e di impegnarsi, ho scelto l’Inter perchè è la squadra migliore. In Olanda ho sempre giocato con il numero 30 spero di poterlo avere anche a Milano. Mi ispiro a Eto’o, sono un attaccante veloce che vuole fare tanti gol”. Ha già capito cosa deve fare l’attaccante olandese alto 187 centimetri che nel modulo tattico di Gasperini potrà interpretare più ruoli in attacco. Su Castaignos c’era anche il Manchester United ma l’Inter l’ha spuntata versando circa 2 milioni di euro al club olandese. Per il momento il giocatore resterà a Milano, toccherà poi al tecnico di Grugliasco capire se potrà rimanere nella rosa nerazzurra. A Pinzolo ha parlato anche Ricardo Alvarez, talento argentino classe 88′ prelevato dal Velez per circa 11 milioni di euro. Possiede grandi qualità tecniche e dovrà assolutamente ripagare la fiducia accordatagli dal presidente Moratti che per lui ha sprecato paragoni importanti. L’argentino si dimostra timido davanti alle telecamere: “E’ vero, davanti alle telecamere sono molto timido ma in campo mi faccio valere. Sono un centrocampista ma mi trovo a mio agio in attacco, non ho ancora parlato con Mister Gasperini della mia posizione in campo. Il mio obiettivo è quello di vincere, sono contento di poter giocare nell’Inter dove ci sono cinque argentini. I primi giorni sono andati bene, mi sto integrando nel gruppo”. Alvarez potrebbe giocare sia come trequartista sia come esterno d’attacco. E’ dotato di un piede sinistro importante per questo piace molto al presidente Moratti che ha sempre avuto un debole per i “mancini”. Nel frattempo a Pinzolo il tecnico Gasperini si trasforma in direttore d’orchestra iniziando già a organizzare una bozza del nuovo modulo tattico. Per l’ex allenatore del Genoa il primo impegnato sarà il 6 agosto contro il Milan.

In quella circostanza si potranno vedere già alcune cose del nuovo progetto di Gasperini che vorrà partire con la difesa a tre. Curiosità nel capire quale potrebbe essere il ruolo di Sneijder qualora l’olandese dovesse rimanere a Milano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori