CALCIOMERCATO/ Inter, Josè Alberti: “Alvarez, un fenomeno per sostituire Sneijder” (esclusiva)

- int. Josè Alberti

In esclusiva a ilsussidiario.net è intervenuto il noto esperto di calcio sudamericano Josè Alberti, che ha parlato di Ricky Alvarez e del futuro di Wesley Sneijder.

sneijder_a-terra_R375_25set10
Sneijder (Ansa)

“Alvarez all’Inter? E’ tutto fatto, mancano solo pochi dettagli” dice Josè Alberti in esclusiva a ilsussidiario.net. “Il ventitreenne del Velez è davvero un buon giocatore, un mancino formidabile, dotato di grande tecnica e un fisico imponente (1.88 kg per 184 cm n.d.r.)” ci dice l’esperto di calcio sudamericano. Insomma, sembra che l’Inter si sia appena portata a casa un talento dal sicuro avvenire, ma già capace di imporsi nel Velez Sarsfield che in Argentina ha dominato in lungo e in largo nella passata stagione. “L’unico problema è che quest’anno ha giocato poco: lo mettevano in campo solo nei momenti difficili per la squadra e quindi ha collezionato solo 14 presenze” ma, garantisce Alberti, “l’Inter ha fatto davvero un bel colpo a portarlo a Milano”. L’arrivo di Ricardo Alvarez apre numerosi scenari di mercato: come si collocherà tatticamente nel modulo di Gasperini? Ed essendo un trequartista “puro” potrà coabitare con l’olandese Wesley Sneijder? Alberti risponde ad entrambe le domande in maniera molto netta: “I tifosi dell’Inter devono capire che, come tutti gli argentini che arrivano in Italia, Alvarez avrà dei tempi di ambientamento un pò lunghi: bisognerà aspettarlo e sapere in partenza che non giocherà sempre. Comincerà sostituendo i giocatori negli ultimi minuti di partita, per poi prendere sempre più in mano la squadra con il passare del tempo”. Sulla questione Sneijder Alberti risponde così: “Sneijder lascerà l’Inter sicuramente. L’offerta del Manchester United è davvero irrinunciabile: l’acquisto di Alvarez va proprio nella direzione di sostituire l’olandese”. Il quotidiano inglese “Daily Star” riporta oggi infatti la notizia sul rinnovato interesse per l’olandese del Manchester United di sir Alex Ferguson, pronto a versare all’Inter i 35 milioni di euro richiesti, anche nell’ottica di contrastare lo strapotere dei cugini del City, che si sarebbero appena accaparrati le prestazioni di Samir Nasri. Insomma, gli indizi di una possibile partenza di Sneijder cominciano a moltiplicarsi.

L’eventuale partenza di Sneijder, tra le altre cose, avrebbe forse la funzione di semplificare le cose a mister Gasperini: il modulo tattico dell’allenatore di Grugliasco non prevede l’utilizzo del trequartista e l’ingombrante presenza dell’olandese avrebbe sicuramente messo in difficoltà Gasperini. L’arrivo di Alvarez, un investimento per il futuro, non condizionerebbe affatto le scelte del mister, che potrebbe decidere di giocare con il 3-4-3 collaudato e di sperimentare, saltuariamente, il 3-4-1-2 con Alvarez dietro le punte. Il ragazzo di Buenos Aires, a Milano, troverà una vera e propria colonia argentina (da Zanetti a Cambiasso, da Milito a Samuel): i tifosi nerazzurri sognano che questo fattore faciliti il suo inserimento e che il ragazzo metta in mostra, da subito, tutto il suo potenziale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori