CALCIOMERCATO/ Inter, anche Sneijder lontano dalla Pinetina?

L’addio di Eto’o potrebbe indurre il tanto indeciso orange ad abbandonare il centro di Appiano Gentile vista la forte incertezza che aleggia in quel di Milano, sponda nerazzurra

18.08.2011 - La Redazione
Sneijder_R375_19giu10
Wesley Sneijder, trequartista Inter (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO  ETO’O SNEIJDER – Qualche giorno fa il presidente dell’Inter Massimo Moratti aveva confermato la permanenza di Sneijder ad Appiano Gentile. Il numero uno di corso Vittorio Emanuele ha blindato quindi alla Pinetina il campione olandese ma le notizie diffuse nelle ultime ore, in particolare dai media inglesi, appaiono per lo meno preoccupanti. Dopo un periodo di relativa calma e tranquillità i tabloid d’oltre Manica hanno ricominciato a martellare con l’imminente sbarco in Premier League dell’ex Real Madrid. E’ in particolare il Sun il giornale più accanito: «Wesley Sneijder ha ridotto drasticamente la sua richiesta economica – tuona il quotidiano di proprietà Murdoch – e ha fatto un grosso passo indietro per trasferirsi al Manchester United», e ancora: «L’olandese è ora pronto a ‘tagliare’ la domanda d’ingaggio di ben 60mila sterline a settimana, lasciando a Rooney il salario più alto del club». Parole che lasciano perplessi, in particolare, per la sicurezza ostentata. Sembra infatti difficile poter ignorare tali indiscrezioni alla luce anche di quanto sta accadendo in casa Inter. Forse quest’anno come non mai l’Inter si trova a fine agosto con una formazione ancora incerta, reduce dalla bruciante sconfitta in quel di Pechino contro il Milan nella Supercoppa Italiana, con un nuovo allenatore (anch’esso reduce da un’esperienza deludente) e con nessun acquisto di spessore. Castaignos, Ricky Alvarez, Jonathan e Alborno sono i volti nuovi della Pinetina. Tutti ottimi calciatori, sia ben chiaro, ma che difficilmente non rischiano di risultare acquisti fine a se stessi se non accompagnati da top player di primissima fascia. E c’è il rischio che a breve anche Wesley Sneijder possa lasciare mestamente Milano. Come si suol dire, i campioni portano altri campioni. Ne sono un esempio vivente il Real Madrid dei vari Ronaldo e Kakà, nonché il Barcellona, reduce dal doppio acquisto Fabregas-Sanchez. Peccato però che il detto vada visto anche dall’altro lato della medaglia e i dirigenti dell’Inter dovrebbero stare molto attenti agli effetti della cessione di Samuel Eto’o che, a meno di clamorose sorprese, dovrebbe lasciare l’Inter tra pochi giorni per trasferirsi in Russia.

L’addio di Samuel Eto’o potrebbe infatti indurre il tanto indeciso nazionale orange ad abbandonare il centro di Appiano Gentile vista la forte incertezza che aleggia in quel di Milano, sponda nerazzurra, in vista della prossima stagione. Sneijder rischia di rimanere a bocca asciutta e con lo United che chiama è dura rifiutare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori