CALCIOMERCATO/ Inter, per il dopo Eto’o c’è Forlan. E se tornasse Balotelli?

E’ ormai fatta per il trasferimento di Samuel Eto’o all’Anzhi, club russo del Daghestan. Ieri l’attaccante camerunese ha svolto l’ultimo allenamento alla Pinetina.

21.08.2011 - La Redazione
balotelli_naz_R375_11ago
Mario Balotelli (Foto: Ansa)

E’ ormai fatta per il trasferimento di Samuel Eto’o all’Anzhi, club russo del Daghestan. Ieri l’attaccante camerunese ha svolto l’ultimo allenamento alla Pinetina e si attende solamente la firma ufficiale che dovrebbe arrivare a ore, molto probabilmente oggi o al massimo entro domani. Se tutto andrà come da indiscrezioni circolanti, nella casse della società di corso Vittorio Emanuele finiranno circa 29 milioni di euro mentre al giocatore andranno 60 milioni in tre anni. L’Inter, nel frattempo, si sta dando da fare per individuare un sostituto all’altezza dell’ex Barcellona. In cima alla lista dei desideri c’è Diego Forlan. Per l’attaccante uruguagio vi sarebbe l’agente a Milano. Chiusa l’operazione Eto’o e con lo sbarco a Madrid di Falcao (ex Porto pagato la vertiginosa cifra di 40 milioni di euro) c’è il via libera per il trasferimento alla Pinetina del campione sudamericano e la fumata bianca potrebbe arrivare, come per il caso Eto’o, nei prossimi giorni. Attenzione però anche ad un’altra voce che sta circolando nelle ultime ore, timidamente, ma che sta acquistando forza: si parla infatti di un ritorno a Milano di Mario Balotelli. Supermario, chiuso nel Manchester City dallo straripante arrivo del Kun Aguero, è rimasto deluso per la panchina che Roberto Mancini gli sta facendo fare in Inghilterra. Per lui non sembra esservi posto fra gli 11 titolari e la dirigenza di corso Vittorio Emanuele starebbe pensando di riportare all’ovile il giocatore. Si studia una formula agevole, magari un prestito semplice senza riscatto per riportare a Milano il ragazzo, ma i campioni del mondo dovranno fare i conti con i cugini del Milan. Perso Riccardo Montolivo (destinato al Bayern Monaco) i campioni d’Italia si fionderanno su Alberto Aquilani, ormai in esubero in quel di Liverpool, e appunto su Balotelli. Il bad boy del Manchester City  e della nazionale azzurra è da tempo nel mirino della società di via Turati ed entro il 31 agosto potrebbe concretizzarsi lo storico trasferimento. Un derby di mercato fino a pochi giorni fa impensabile ma che potrebbe entrare nel vivo a poche ore dalla conclusione del calciomercato estivo 2011. Difficile, però, che Balotelli accetti di tornare a Milano, sponda nerazzurra, anche se il suo nemico storico, Josè Mourinho, non è più sulla panchina del Biscione.

Molto più probabile invece che Supermario dica finalmente sì alle avance rossonere, dato che il ragazzo stesso non ha mai fatto mistero di voler provare a vincere con indosso la maglia del Milan. Adesso che la panchina e la nostalgia di casa cominciano a gravare come un macigno sulle volontà  future del ragazzo, toccherà alla coppia Raiola-Galliani regalare al popolo milanista un clamoroso gioco di prestigio, che permetta a Mario Balotelli di ricostituire con Ibra – al Milan – la coppia che fece faville all’Inter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori