CALCIOMERCATO/ Inter: Zarate? Difficile: Lotito non farà sconti a Moratti. Parla Morabito (agente Fifa) in esclsuiva

In casa Inter si cerca sempre il sostituto di Samuel Eto’o. A breve arriverà Forlan e si guarda con interesse a Zarate della Lazio e a Palacio del Genoa.

25.08.2011 - int. Vincenzo Morabito
Zarate_R375_13mag09_phixr
Mauro Zarate, attaccante Lazio (Foto Ansa)

È ufficialmente un giocatore dell’Anzhi. L’Inter ha salutato il camerunense e si appresta a mettere a segno una serie di colpi di mercato che possano far “dimenticare” l’attaccante volato in Daghestan. Tra i numerosissimi nomi che circolano in queste ore, il più gettonato è quello di Diego Forlan, attaccante dell’Atletico Madrid che sembra essere ad un passo dalla firma con i nerazzurri. L’agente del “Cache” è a Milano da qualche giorno e si è detto – a più riprese – molto soddisfatto e possibilista per un futuro all’ombra della Madonnina per il suo assistito. Anche la pista che porta a Palacio (Genoa) non viene trascurata, anche se nelle ultime ore sta prendendo vigore la voce che vede i nerazzurri molto interessati a Mauro Zarate, attaccante laziale in rotta con la scoietà. Per cercare di far luce sul futuro dell’argentino è intervenuto – in esclusiva a ilsussidiario.netVincenzo Morabito, noto agente Fifa e grande esperto di calciomercato. “La situazione di Zarate non va enfatizzata” – esordisce Morabito – “e credo che sia Reja che il giocatore abbiano esagerato un po’ con le dichiarazioni di questi giorni”. L’agente Fifa sostiene come “minutaggio alla mano, Zarate è stato – nella passata stagione – uno dei giocatori più presenti in campo e sinceramente credo che possa essere così anche per la stagione incombente. Certo, magari la concorrenza di Cissè e Klose lo sta spaventando un po’, ma in una stagione così lunga ed impegnativa ci sarà posto per tutti” è il parere dell’agente Fifa. Su Zarate però circolano insistenti le voci di un interesse dell’Inter, con la squadra nerazzurra interessata a sostituire Eto’o: “Zarate sicuramente può essere utile all’Inter, anche perchè Forlan gioca da punta centrale: proprio come Pazzini e Milito” – dice Morabito – “e quindi Zarate andrebbe a compensare la mancanza di un attaccante di fascia. Ma il passaggio dell’argentino a Milano non lo vedo molto facile”. Naturale chiedere il motivo di questa affermazione: “I rapporti tra Lotito e Moratti non sono certo idilliaci – ci spiega Morabito – “e – dopo i casi Pandev e Faraoni – non credo proprio che Lotito voglia fare un favore a Moratti. O almeno, non lo darà certo in prestito gratuito con diritto di riscatto come vorrebbe l’Inter“.

Zarate dunque, se lascerà la Lazio, lo farà in via definitiva e a prezzo pieno. Difficile quindi che l’affare abbia buone possibilità di successo, a meno di un intervento deciso di Moratti, che si renda disponibile a versare nella casa della Lazio diversi milioni di euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori