CALCIOMERCATO/ Inter: Forlan, Poli e Palacio bastano per far dimenticare Eto’o?

Forlan, Poli, più Palacio. Saranno con grande probabilità questi i prossimi colpi di casa Inter da qui al 31 agosto, giorno in cui il calciomercato andrà definitivamente in archivio

28.08.2011 - La Redazione
Forlan_R375_13mag10
Forlan (Foto:Ansa)

Saranno con grande probabilità questi i prossimi colpi di casa Inter da qui al 31 agosto, giorno in cui il calciomercato estivo 2011 andrà definitivamente in archivio. Il club nerazzurro è ad un passo dai primi due. Con l’Atletico Madrid, squadra proprietaria del cartellino di Forlan, è già stata raggiunta l’intesa sulla base di 5 milioni di euro. Raggiunta anche l’accordo con il nazionale uruguagio: un biennale da tre milioni di euro di fisso più bonus e, a questo punto, si attende solamente la fatidica ufficializzazione che molto probabilmente arriverà nella prossima settimana, forse già nella giornata di lunedì. L’altro grande arrivo, operazione nata, maturata e concretizzatasi in poche ore, è quello che porta il nome di Poli, giovane centrocampista della Sampdoria. Sulle sue tracce vi era da tempo il Milan ma alla fine l’hanno spuntata i nerazzurri. Infine si parla spesso di Rodrigo Palacio, esterno ex-Boca Juniors in forza al Genoa. L’ipotesi rimane viva ma si sarebbe leggermente raffreddata visto il trasferimento di Goran Pandev al Napoli, ex obiettivo proprio dei rossoblu. Inoltre, nelle ultime ore, la Roma sembrerebbe essere passata in posizione di netto vantaggio nella corsa all’argentino rispetto ai nerazzurri. Con lo sbarco dei tre suddetti, come dicevamo, dovrebbe concludersi il mercato estivo dei campioni del mondo e i tifosi continuano ad essere molto scettici. Sono infatti moltissimi quelli convinti che l’intenzione del numero uno di corso Vittorio Emanuele, Massimo Moratti, sia quella di ridimensionare di gran lunga gli investimenti rispetto a quanto accadeva nelle ultime stagioni. Il fair play finanziario incombe e probabilmente Moratti è abbastanza sazio di vittorie dopo aver vinto tutto il possibile nelle ultime stagioni, triplete compreso. A confermare la situazione è l’operazione Carlitos Tevez. Qualche anno fa il numero uno nerazzurro si sarebbe presentato a cospetto del Manchester City con un’offerta superiore di 5 milioni di euro rispetto alle richieste. Oggi, invece, si cerca di limare il prezzo e soprattutto si punta ad una formula agevole, un prestito con diritto di riscatto, di cui i Citizens non se ne fanno niente. Roberto Mancini l’ha spiegato più volte e l’ha ribadito nelle ultime oreche il giocatore non è in vendita, e soprattutto, non alle condizioni dell’Inter.

Per completare il quadro della situazione non si può infine dimenticare la situazione di Wesley Sneijder continuamente tentato da offerte del Manchester United. C’è il rischio che anche l’olandese, dopo Eto’o, lasci Milano e a quel punto saranno dolori…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori