CALCIOMERCATO/ Inter, Poli è ufficiale

Ufficiale l’arrivo di Andrea Poli all’Inter. L’ex-blucerchiato arriva in prestito con diritto di riscatto. Un’importante iniezione di freschezza per l’attempato centrocampo nerazzurro…

29.08.2011 - La Redazione
andrea_poli_r400
Andrea Poli (foto ANSA)

Forze fresche per il centrocampo dell’Inter. E’ ufficiale lo sbarco in nerazzurro di Andrea Poli, prelevato dalla Sampdoria. Il giocatore arriva a Milano con la formula del prestito con diritto di riscatto. L’ex-doriano, come si legge nella nota diffusa sul sito ufficiale interista, ha firmato un contratto fino al 2016. Nelle sue prime dichiarazioni da giocatore dell’Inter, ha sottolineato l’importanza dell’occasione concessagli. Con il suo nuovo tecnico Gasperini ha vissuto tanti derby genovesi, naturalmente su sponde opposte; adesso, ha spiegato, sarà un piacere essere allenato da lui. La chiamata di Moratti, per Poli, è stato un qualcosa di inaspettato. Cosa  che rende ancora più intrigante la nuova avventura. Il suo modello? Capitan Zanetti, perfetto esempio di grande professionista. A Milano ritroverà un pezzo di Sampdoria, formato da Castellazzi e Pazzini. Con quest’ultimo, ha detto, c’è un rapporto speciale. Poli, molto probabilmente, sceglierà la maglia numero 15. Saggiamente, ha scelto di evitare i proclami sulla stagione che verrà. A quelli ci penseranno altri giocatori, più esperti del mondo Inter. Il giocatore ha voluto dedicare un saluto speciale ai suoi ex-tifosi blucerchiati, che lo hanno sempre sostenuto, anche nei momenti più bui. Poli – va ricordato – è reduce dalla bruciante esperienza della retrocessione, che tanto lo ha scosso. Ma adesso è arrivato il tempo di voltare pagina. Il suo arrivo si può leggere come un’iniezione di freschezza in un reparto, quello mediano, affollato di giocatori sì di grande valore internazionale ma decisamente in là con gli anni. A parte l’eterno Zanetti, impiegabile, tra l’altro, in diversi ruoli, non hanno di certo un’età verdissima i vari Cambiasso, Thiago Motta e Stankovic. Un’età verde ce l’ha Santon, ad esempio, che però sta per accasarsi al Newcastle. Un esempio di talento bruciato? Ancora presto per dirlo, di certo un giovane che emigra non è mai una buona notizia, né per lo stato di salute del nostro calcio né per il ct Prandelli, che vede restringersi sempre di più il numero degli azzurrabili di qualità. Tornando al mercato Inter, entro dopodomani Moratti cercherà di prendere l’esterno offensivo che manca. Il favorito è sempre Palacio e si parla, a tale proposito, di trattative in corso con il ds genoano Capozucca.

Importantissima, poi, la conferma di Sneijder. Certezze ancora non ce ne sono, anche se più il tempo passa, e meno possibilità ci sono di vederlo lontano da Milano. Gli interisti tengono le dita incrociate, non si sa mai.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori