CALCIOMERCATO/ Inter, anche Wenger per il post-Gasperini.

- La Redazione

Secondo alcuni rumors inglesi Massimo Moratti starebbe pensando anche a Wenger per sostituire Gian Piero Gasperini nel caso in cui quest’ultimo fallisse anche l’appuntamento di Novara

Wenger_r400
Wenger (Ansa)

CALCIOMERCATO INTER – In attesa che l’Inter scenda in campo questa sera contro il Novara e che di conseguenza si decida il futuro di Gian Piero Gasperini, aumentano i papabili per la panchina dei campioni del mondo uscenti. L’ultimo nome, circolante oltre Manica, è quello dell’allenatore dell’Arsenal Arsene Wenger. Così come il collega torinese l’allenatore transalpino non se la sta di certo passando bene all’Emirates Stadium. Il numero uno di corso Vittorio Emanuele, Massimo Moratti, sarebbe letteralmente innamorato di Wenger e starebbe cercando di capire se la dirigenza dell’Arsenal vorrebbe esonerarlo o meno. Attualmente questa ipotesi non sembra sussistere ma non è da escludere che in caso di un’altra capitolazione il francese possa lasciare dopo anni la sua Londra. Wenger è “colpevole” non soltanto di un inizio di stagione negativo ma anche di una campagna acquisti non all’altezza in cui si è lasciato sfuggire i vari campionissimi della squadra, leggasi Fabregas, Nasri e Clichy. L’operazione, sempre in base a quanto circola in Inghilterra, sarebbe maggiormente propensa in vista del prossimo inverno, a gennaio, quando il campionato sarà fermo e di conseguenza Wenger avrà la possibilità di effettuare una campagna di riparazione per rinforzare la formazione nerazzurra, sulla stessa linea di quanto fece Leonardo l’anno scorso, che, sbarcato a Milano alla vigilia di Natale, ebbe il tempo di portare ad Appiano Gentile i giocatori richiesti. Ma Wenger, come dicevamo in apertura, non è sicuramente l’unico allenatore interessato alla panchina dell’Inter. Fra i maggiori candidati vi è Claudio Ranieri, ex-giallorosso, attualmente in cerca di occupazione. L’allenatore testaccino sembrerebbe essere uno dei tecnici più desiderati visto che piace all’Inter quanto al Tottenham e nelle ultime ore è spuntata anche l’ipotesi Lazio, dopo il caos scoppiato per via delle dimissioni di Reja, respinte da Lotito. C’è poi Delio Rossi, ex-Palermo, anch’esso disoccupato vip, mentre in Inghilterra hanno rilanciato l’idea Guus Hiddink, attuale commissario tecnico della nazionale turca, ma pronto ad un impiego part time, nonché quella legata all’ex Milan e Barcellona, Frank Rijkaard. C’è chi recentemente ha fatto anche il nome di Lippi, anch’esso come gli altri di cui sopra, in cerca di una nuova sistemazione.

Peccato però che l’ex commissario tecnico della nazionale azzurra, interpellato sulla questione, abbia esclamato: «L’Inter? Sono già stato a Milano e questa idea dell’Inter non mi passa nell’anticamera del cervello».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori