DIRETTA/ Novara-Inter (Serie A 2011/12): segui e commenta la partita live in tempo reale

- La Redazione

Allo Stadio Silvio Piola di Novara arriva l’Inter di Gasperini per la sfida che apre la quarta giornata della Serie A. Segui e commenta la diretta di Novara – Inter (Serie A) in tempo reale.

gasperini_R400_22giu11
Gian Piero Gasperini (foto Ansa)

Novara – Inter apre la quarta giornata della Serie A 2011/12. Allo Stadio Silvio Piola arriva l’Inter di Gasperini, in piena crisi di gioco e risultati dopo aver conquistato un solo punto nelle prime due giornate di campionato. Stesso score per il Novara di Attilio Tesser accompagnato però da tutt’altre ambizioni e volontà. Una partita fondamentale per il futuro dello stesso tecnico dell’Inter che, in caso di sconfitta a Novara, potrebbe seriamente vedere saltare la sua panchina dopo solo 3 giornate. Altro importante fattore di questo cruciale Novara-Inter sarà il campo sintetico, insidia da non sottovalutare per i campioni del mondo che battezzeranno la nuova superficie piemontese nella massima serie.
Il Novara, reduce dalla sconfitta di Cagliari, fa il suo esordio stagionale davanti al proprio pubblico, in quel Silvio Piola che l’anno scorso risultò fondamentale per la cavalcata trionfale dei piemontesi. Anche in questa stagione, la salvezza dovrà giocoforza passare per i punti conquistati tra le mura amiche. Lo sa bene il tecnico Attilio Tesser che per la sfida di stasera opererà un leggero turn over. Nella formazione del Novara sicuramente sarà assente Alex Pinardi, alle prese con un problema muscolare, l’ex Atalanta potrebbe essere sostituito da Mazzarani. Possibile anche lo spostamento di Rigoni sulla trequarti con Giorgi nel ruolo di interno mancino, un’opzione che però è al momento soltanto un’idea. In difesa riposo per Morganella che sarà sostituito dal neo-acquisto Hernan Dellafiore. Per il resto confermatissimo il modulo 4-3-1-2 con Ujkani titolare tra i pali; in difesa, oltre al già citato Dellafiore, agiranno Lisuzzo, Paci e Gemiti. La cerniera mediana dovrebbe essere composta da Porcari, Radovanovic e Rigoni. In avanti spazio a Morimoto, autore della rete a Cagliari, e Meggiorini preferito al duo Granoche-Jeda.
L’Inter cerca invece i tre punti per il morale e per la classifica; Gasperini si dice sicuro e appoggiato dalla società ma l’ennesima sconfitta nella sua avventura nerazzurra potrebbe portare ad improvvisi ribaltoni. Da Appiano Gentile rimbalzano le voci di una conferma del 3-5-2 già sperimentato in occasione della sfida con la Roma. Eppure il colpo di scena arriva a pochi minuti dal via. Si torna al 3-4-3: fuori Pazzini ancora una volta e dentro Castaignos con Milito e Forlan a fare da tridente. Un terremoto in casa Inter insomma. Rispetto a quest’ultima gara, nell’Inter ci sarà riposo per Walter Samuel, sostituito da Ranocchia al centro della difesa, sulla sinistra rientra Cristian Chivu che ha finalmente recuperato dall’infortunio che lo aveva bloccato prima dell’esordio di Palermo. Lascia comunque attoniti la già citata esclusione di Pazzini dall’undici titolare dell’Inter, sostituzione più volte invocata anche dal presidente dell’Inter in persona, Massimo Moratti. Questo dunque l’undici che dovrebbe scendere in campo stasera: Julio Cesar tra i pali, in difesa Lucio, Ranocchia e Chivu. Il centrocampo sarà invece composto da Zanetti, Snejder, Cambiasso e Nagatomo con in avanti Castaignos, Milito e l’uruguaiano Diego Forlan. Resta da vedere se quest’undici basterà per piegare la resistenza del Novara ed assicurare la prima vittoria ufficiale all’Inter di Gian Piero Gasperini. Ma il Gasp ha finalmente deciso di giocare coraggiosamente (anche se con il neopromosso Novara) le sue carte senza (troppi) compromessi. Il carattere comincia timidamente a uscire, ma se arrivasse la mazzata proprio in questo Novara-Inter made il Gasp, allora sarebbero proprio dolori…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori