PROBABILI FORMAZIONI/ Novara-Inter, Serie A 4a giornata di andata

- La Redazione

Il Novara ospiterà stasera l’Inter di Gasperini, per l’anticipo della quarta giornata. I nerazzurri non potranno fallire ancora, anche per salvare la panchina del pericolante mister…

gianpiero_gasperini_viso_R400
Giampiero Gasperini, foto Ansa

L’Inter riprenderà stasera al ‘Silvio Piola’ di Novara la sua marcia. Una marcia finora molto incerta, dove gli uomini di Gasperini hanno raccolto un solo punto, evidenziando grosse lacune di gioco. In casa nerazzurra, in pratica, è ancora esposto il cartello ‘lavori in corso’. Ma in un ambiente simile, dove molto alte sono le aspettative, è difficile, per non dire impossibile, avere a disposizione tempo sufficiente per sperimentare. I ‘filosofi’, insomma, non vengono tollerati troppo, specie se non portano risultati, e Gian Piero Gasperini lo sta capendo sulla propria pelle. E’ tempo, quindi, di centrare la prima vittoria, ma guai a pensare che il neopromosso Novara, tornato in massima serie dopo 55 anni, sia poca cosa. Prima di tutto, perchè non è oggettivamente vero. Poi perchè c’è di fronte un tecnico molto bravo come Attilio Tesser e poi perchè – diciamoci la verità – l’Inter attuale non può permettersi di snobbare nessuno. Palermo e Roma, avversari delle prime due giornate, hanno messo sotto il gruppo Gasperini sul piano del gioco. Urge, perciò, un immediato rilancio. Accantonato (per ora) il 3-4-3, il Gasp si affida ancora al 3-5-2 visto sabato scorso. Largo a Sneijder sulla linea dei centrocampisti, con funzioni da playmaker, affiancato da Cambiasso e Zanetti. Le fasce saranno appannaggio di Nagatomo ed Obi, mentre la difesa – rigorosamente a tre – vedrà allineati Lucio, Samuel e Ranocchia. In avanti Forlan appoggerà Pazzini, finalmente al debutto in campionato. Milito e Zarate si accomoderanno in panchina, slitta il recupero di Stankovic, Thiago Motta e Maicon. Il Novara risponderà con un 4-3-1-2, con Mazzarani alle spalle del duo Morimoto-Meggiorini. A metà campo vedremo Porcari, Radovanovic e Rigoni, mentre la linea difensiva sarà composta da Dellafiore, Lisuzzo, Paci e Gemiti. In porta Ujkani. Tesser deve fare a meno del solo Pinardi. Si giocherà, com’è noto, su un terreno in erba sintetica. Starà all’Inter, non abituata a questo tipo di campo, dimostrare che il sintetico non è un ostacolo per sciorinare bel calcio, anzi. La sfera correrà più veloce, toccherà agli uomini di Gasperini domarla senza esitazioni. Gli interisti attendono ancora la prima gioia stagionale, dopo le sconfitte in Supercoppa e in Champions, ed il tremebondo avvio in campionato. Sarà la serata giusta? Novara ci dirà tutto.

Formazione Novara:

Novara (4-3-1-2): Ujkani; Dellafiore, Lisuzzo, Paci, Gemiti; Porcari, Radovanovic, Rigoni; Mazzarani; Morimoto, Meggiorini. All. Tesser.

A disp.: Fontana, Ludi, Morganella, Giorgi, Marianini, Jeda, Granoche.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Pinardi

Formazione Inter:

Inter (3-5-2): Julio Cesar; Lucio, Samuel, Ranocchia; Nagatomo, Zanetti, Sneijder, Cambiasso, Obi; Forlan, Pazzini. All. Gasperini.

A disp.: Castellazzi, Chivu, Jonathan, Muntari, Alvarez, Zarate, Milito.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Stankovic, Cordoba, Maicon, T. Motta, Poli, Viviano



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori