CALCIOMERCATO/ Inter, Ranieri nuovo allenatore? Manca un progetto…

- La Redazione

CALCIOMERCATO INTER: RANIERI AL POSTO DI GASPERINI. QUAL E’ IL PROGETTO? Via Gian Piero Gasperini sotto con il toto allenatore. Era una situazione che i tifosi interisti stavano dimenticando

Ranieri_Claudio_R400
Ranieri (Ansa)

Via Gian Piero Gasperini sotto con il toto allenatore. Era una situazione che i tifosi interisti stavano dimenticando, ma che dallo scorso anno hanno ricominciato a vedere, loro malgrado. La società Inter non riesce a costruire un progetto che coinvolga tutto il mondo neroazzurro e lo porti ad aprire un nuovo ciclo. Le colpe, a più livelli, sono da attribuire a tutti. L’uterino Massimo Moratti ha bisogno di “innamorarsi” degli allenatori per riuscire a supportarli e a farli stare comodi sulla panchina. I disorientati Paolillo e Branca vagano in un limbo alla ricerca della loro esatta posizione in corso Vittorio Emanuele. Il mazziniano abbandonato Gasperini si è ritrovato in una realtà più grande di lui cercando una rivoluzione in una squadra di reazionari. Le statuine svogliate dei giocatori hanno “incrociato le gambe” ancora scossi perché orfani di Josè Mourinho. Questo purtroppo è il quadro che da un anno e mezzo i tifosi devono guardare ed a tratti è peggiore di quello visto nei cosiddetti “anni bui”. Tuttavia i sostenitori dei campioni del mondo hanno ora una maturità calcistica diversa da quella di dieci anni fa e non ci stanno a rimanere a guardare quanto accade nei palazzi societari. I tifosi vogliono certezze, una struttura forte e uomini capaci nel lavoro che svolgono.

In tutta questa confusione si inseriscono le voci del possibile arrivo di Claudio Ranieri, tifoso romanista, allenatore inviso a giocatori e supporters. Assieme al tecnico ex di Chelsea, Juve e Roma, cominciano a susseguirsi possibili nomi che potrebbero approdare alla Pinetina. La domanda sorge spontanea: qual è il progetto? Come risaputo Moratti vorrebbe Guardiola alla guida dall’Inter, ma se ne parla da anni e non se ne è mai fatto niente. Se i contatti con Pep sono avviati, perché andare a stipendiare un nuovo allenatore quando Baresi e Figo conoscono benissimo la squadra e potrebbero traghettarla fino a giugno? Se invece si vuole avviare un nuovo progetto che la scelta sia definitiva e duratura, perché quanto sta accadendo mette in imbarazzo la squadra campione del mondo.

Da ultimo…

 

…bisogna anche ragionare sul fatto che non tutti possono allenare le grandi squadre, ci sono allenatori idonei e allenatori non all’altezza. Una società importante come quella dell’Inter dovrebbe essere in grado di decidere chi assumere sapendo fare la distinzione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori