INTER/ Ranieri ripristina il 4-3-1-2, Pazzini titolare, novità per Zanetti

- La Redazione

Claudio Ranieri è ufficialmente il nuovo allenatore dell’Inter. Il tecnico romano ha firmato il contratto con i nerazzurri fino al 2013. Ranieri riporterà l’Inter a giocare con il 4-3-1-2.

pazzini_felice_inter_R400_30gen10
Foto Ansa

Claudio Ranieri è ufficialmente il nuovo allenatore dell’Inter. Il tecnico romano ha firmato il contratto con i nerazzurri fino al 2013, un biennale che potrebbe far pensare a un progetto lungo per l’ex allenatore di Juventus e Roma. Ieri a 90esimo minuto Serie A, Ranieri ha rilasciato un’intervista esclusiva ai suoi ex colleghi della Rai: “Riporterò l’Inter a giocare con il modulo di sempre, usciremo da questo momento”. Per molti è la scelta giusta per uscire fuori da una crisi profonda che ha portato all’esonero di Gian Piero Gasperini, ormai ex tecnico dell’Inter, che paga gli scarsi risultati con un punto in tre partite di campionato, due sconfitte con Palermo e Novara e il k.o. casalingo in Champions League contro il Trabzonspor. Ranieri cercherà fin da subito di far ripartire l’Inter, sabato c’è un duro impegno a Bologna sul campo dei felsinei che ieri hanno pareggiato uno a uno contro la Juventus a Torino. Il tecnico romano ha le idee chiarissime, per lui contano i giocatori e le loro caratteristiche tecniche e tattiche. Spazio al 4-3-1-2, modulo standard dell’Inter, con Sneijder che verrà riportato nel ruolo di trequartista naturale, con la difesa a quattro e il centrocampo a rombo. Novità per Javier Zanetti che potrebbe giocare in difesa come terzino sinistro una volta rientrati i centrocampisti Stankovic e Thiago Motta. Ma soprattutto spazio da titolare per Giampolo Pazzini, bomber nerazzurro messo in disparte da Gasperini che gli ha preferito sempre Diego Milito. Il “Pazzo” evoca in Ranieri brutti ricordi visto che un suo gol contro la Roma quando vestiva la maglia della Sampdoria costò lo scudetto ai giallorossi allenati da Ranieri. Ora però la musica è diversa, Pazzini ha bisogno di sentirsi al centro del progetto Inter, bisognerà concedergli subito fiducia anche per sbloccarlo psicologicamente. Ranieri aspetta il rientro importante di Maicon sulla corsia di destra, per il momento nessun ingresso dei giovani, l’unico nuovo acquisto in campo potrebbe essere Forlan, che giocherebbe accanto a Pazzini e soprattutto più vicino alla porta di quanto non facesse con Gasperini. Moratti vorrebbe subito una vittoria a Bologna, Ranieri proverà ad accontentarlo, anche perchè le altre grandi rallentano molto e l’Inter potrebbe rientrare subito nella lotta Scudetto.

Ranieri punterà molto sull’orgoglio di giocatori che sono Campioni del Mondo in carica. Conterà molto sull’ossatura nerazzurra, cercando di prendere meno gol dietro e soprattutto di segnare davanti con gli attaccanti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori