CALCIOMERCATO/ Inter, movimenti a centrocampo: Belhanda e Cigarini nel mirino, Mudingayi torna a Bologna?

- La Redazione

L’Inter è alla ricerca di un centrocampista di qualità da inserire in rosa. Piace Luca Cigarini ma anche il centrocampista del Montpellier, Belhanda. Intanto Mudingayi…

Mudingayi_Inter
Gaby Mudingayi passa all'Inter (Infophoto)

Possibili novità nel centrocampo dell’Inter in vista della prossima finestra di calciomercato, quella del gennaio 2013. Si guarda prevalentemente al centrocampo, settore già rinforzato dagli arrivi estivi di Gargano e Alvaro Pereira (più il riscatto di Guarin) ma evidentemente considerato cruciale da Stramaccioni, che sa di avere tanti incontristi ma poca qualità. Formula per ora vincente perchè consente di porteggere il tridente offensivo, ma l’Inter ha bisogno anche di un ragionatore in mediana, che sappia impostare l’azione e rifornire al meglio le punte. Ecco perchè fra gli osservati speciali del presidente Moratti c’è il nome di Younes Belhanda, centrocampista di origini marocchine classe 1990 in forza al Montpellier. Il talentuoso calciatore, considerato dall’eccentrico presidente Nicollin più forte di Hazard, è in realtà un trequartista, ma viste le sue qualità tecniche potrebbe adattarsi a giocare qualche passo indietro. Il suo contratto scadrà il 30 giugno del 2014 ma non è da escludere che possa già lasciare la Francia durante il prossimo inverno, attratto da avances così prestigiose. Il diretto interessato ha promesso di voler rimanere fino al termine di questa stagione, ma se le cose dovessero cambiare l’Inter è pronta; in campionato il Montpellier, non più una sorpresa, stenta, e in Champions League il superamento del primo turno sarà decisamente complicato. I margini insomma ci sono, ma Nicollin ha già dimostrato che trattare con lui è molto difficile. Altro nome finito sul taccuino del direttore dell’area tecnica nerazzurra Marco Branca, è quello di Luca Cigarini, centrocampista in forza all’Atalanta ma di proprietà del Napoli. Il ragazzo sta ripetendo le prestazioni della scorsa stagione e le big lo stanno naturalmente osservando con attenzione. Qui siamo in presenza di un giocatore diverso, che ricopre già il ruolo di playmaker davanti alla difesa e rende al meglio in una linea a 4, con un incontrista al fianco. Sempre d’attualità, poi, il nome di Paulinho del Corinthians per il quale però giungono spesso e volentieri dal Brasile notizie discordanti. Per il suo futuro se ne riparlerà solo dopo il Mondiale per Club di metà dicembre, manifestazione che lo stesso si vorrà gustare fino in fondo senza distrazioni di mercato. La sensazione è che l’affare si farà, ma la trattativa no è facile e quindi le certezze ancora non ci sono. Dovesse arrivare uno di questi giocatori, è probabile che il sacrificato sia Mudingayi

Anche perchè il Bologna avrebbe chiesto all’Inter un milione e mezzo di euro per il riscatto del cartellino. I nerazzurri non sono convinti: finora Mudingayi si è visto poco e Stramaccioni ha trovato un assetto tattico senza di lui, che a questo punto potrebbe davvero fare ritorno in Emilia e tornare a essere un punto fermo dei felsinei. Pioli lo accoglierebbe a braccia aperte, alla Pinetina non ci sarebbero troppi rimpianti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori