CALCIOMERCATO/ Inter, spunta Holtby. Staffetta in difesa?

- La Redazione

Ai nerazzurri piace il centrocampista dello Schalke, in scadenza la prossima estate. Intanto in difesa si profila un cambio della guardia: via Diakitè, dentro Silvestre…

lewis_holtby_r400
Lewis Holtby (Infophoto)

L’Inter guarda alla Bundesliga per rinforzare il proprio organico. In particolare gli occhi degli uomini-mercato nerazzurri si sarebbero soffermati su Lewis Holtby, 22enne centrocampista offensivo dello Schalke 04. Stando a quanto riferito da ‘Sky Sport 24′, il tedesco piacerebbe moltissimo al presidente Moratti, che avrebbe intenzione di tesserare il ragazzo sfruttando la sua situazione contrattuale. Holtby, infatti, è in scadenza con i tedeschi e dunque può essere tesserato a parametro zero. Ad oggi il giocatore non ha ancora trovato l’accordo con il club di Gelsenkirchen per rinnovare il contratto, per cui l’Inter può sperare. Sul ragazzo, di origini inglesi, ci sarebbero però anche alcuni club russi e della Premier League. Tra questi, in particolare, l’Arsenal, che al suo interno deve fare i conti con una situazione simile, quella di Theo Walcott, in scadenza e attratto dalle sirene dei grandi club di mezza Europa. Il mancino Holtby, che può essere impiegato sia da trequartista che da ala sinistra, è stato lanciato nel calcio che conta dal piccolo club dell’Alemannia. E’ diventato un uomo-cardine dello Schalke dalla scorsa stagione, dopo due esperienze in prestito al Bochum e al Mainz. Per l’Inter è un talento da non perdere d’occhio. Esattamente come Modibo Diakitè, che da tempo viene monitorato sfruttando l’identica situazione contrattuale. Insomma, Moratti, par di capire, vuole portare a termine una campagna-acquisti di qualità ma ‘low cost’. Il difensore francese, in scadenza con la Lazio, con cui è ai ferri corti da tempo, potrebbe prendere il posto di Matias Silvestre. L’argentino, prelevato in estate dal Palermo, ha giocato poco (solo due presenze per lui) e anche piuttosto male, finendo per diventare l’ultima scelta di Andrea Stramaccioni nel ruolo di centrale difensivo. Non è da escludere, quindi, una sua partenza a gennaio, magari d’accordo con i rosanero, che ne detengono tuttora il cartellino. Moratti ha preso il ragazzo con una formula tutta particolare, ovvero quella del prestito oneroso biennale (in cambio di 2 milioni di euro), con diritto di riscatto fissato a 6 milioni. Una possibile destinazione di Silvestre potrebbe essere l’Atletico Madrid, a cui più volte, pure nel recente passato, è stato accostato il 28enne difensore nativo di Mercedes.

I ‘Colchoneros’ potrebbero essere la vetrina giusta per il rilancio dell’argentino, che forse sta pagando più del dovuto lo scotto dell’ambientamento in una piazza difficile come Milano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori