FC INTER/ Cagni: Sneijder può giocare dappertutto. Io con Vannucchi… (esclusiva)

- int. Luigi Cagni

Gigi Cagni, tecnico italiano, ha parlato in esclusiva a Ilsussidiario.net della posizione di Sneijder. L’olandese è rientrato nel gruppo e potrebbe tornare in campo…

sneijder_inter
Sneijder (infophoto)

Nel momento più difficile Andrea Stramaccioni ha saputo rivoltare l’Inter e trovare la strada giusta. Dopo la sconfitta casalinga contro il Siena i nerazzurri hanno deciso di cambiare modulo passando al 3-5-2, la vittoria contro il Chievo ha dato il via libera alle quattro vittorie consecutive, cinque contando quella con i clivensi. In queste vittorie c’è stato un comune denominatore, ovvero l’assenza di Wesley Sneijder, trequartista olandese che si è fatto male nel primo tempo contro il Chievo. Da quel momento l’Inter ha costruito le proprie vittorie grazie a un equilibrio tattico impressionante, con gli acuti dei singoli e in particolare di Antonio Cassano, che grazie alla mancanza di Sneijder ha trovato maggiore libertà. Sneijder lunedì è tornato ad allenarsi, conta di recuperare per il match contro la Juventus, ma Stramaccioni dovrà capire bene come fare a inserire il giocatore olandese senza stravolgere gli equilibri di squadra. Gigi Cagni, tecnico italiano, in esclusiva a Ilsussidiario.net, dichiara: “Non sarà facile ma l’allenatore da dentro può capire tante cose. Io credo che i giocatori forti debbano giocare sempre”. Però Cagni fa una precisazione importante: “Sneijder è un grande giocatore, ora deve dimostrarsi un giocatore intelligente che aiuta la squadra. Nel calcio moderno non basta essere dei grandi giocatori, bisogna saper fare anche la fase difensiva. In questo modo Sneijder potrebbe diventare un giocatore molto importante per l’Inter”. L’olandese però, nelle partite in cui ha giocato, non ha mostrato grande voglia di sacrificarsi per la squadra. Un problema visto che in attacco c’è già Cassano che non rientra spesso, quindi l’Inter si troverebbe con un tridente che non partecipa attivamente alla fase difensiva. In più FantAntonio e Wes potrebbero pestarsi i piedi: “Non credo che due grandi giocatori non possano giocare assieme, ma è importante che qualcuno si sacrifichi anche in fase difensiva”. Si parla di un possibile ruolo da centrocampista da Sneijder. L’olandese in Nazionale gioca sulla linea mediana, nell’Inter giocherebbe come mezz’ala sinistra nel centrocampo a cinque. Cagni rivela: “E’ un esperimento che si può fare, a Empoli io ho giocato con Vannucchi spostato a centrocampo. Detto questo penso che Sneijder sia un giocatore importante in grado di giocare dove gli pare. Però deve aiutare la squadra”. Stramaccioni ora dovrà trovare una soluzione.

E’ chiaro che l’Inter vorrà affrontare la Juventus il 3 novembre al completo ma Stramaccioni non vuole scoprirsi molto visto che i bianconeri sono letali quando ci sono molti spazi liberi. Però Sneijder potrebbe diventare un problema, il rischio è che per spazzare ogni dubbio si debba ricorrere al mercato di gennaio.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori